Come pulire l’acciaio inox o satinato con metodi fai da te

come pulire acciaio

Come pulire l’acciaio: soluzioni efficaci contro l’acciaio opacizzato, bruciato, macchiato, annerito. Come eliminare il calcare e la ruggine con ingredienti naturali reperibili in casa.

L’acciaio inox è una lega molto resistente alle macchie e all’usura; per questo motivo viene utilizzato in ambienti esterni che interni. Lavelli, piano cottura, pentole, rubinetti, posate, ecc possono opacizzarsi, macchiarsi e incrostarsi e, di conseguenza, compromettere l’estetica dell’acciaio. Per fortuna, nella maggior parte dei casi esiste una soluzione facile, veloce, economica e soprattutto ecologica. In questa pagina tratteremo nello specifico come:

  • Pulire l’acciaio inox e l’acciaio satinato macchiato o ossidato con rimedi naturali
  • Eliminare le macchie di calcare, bruciato sulle superfici in acciaio
  • Rimuovere la ruggine o le incrostazioni più ostinate dall’acciaio

Come pulire l’acciaio con rimedi naturali

L’acciaio richiede manutenzione e pulizia costante. Contro l’acciaio ossidato, macchiato, incrostato, annerito, bruciato… possiamo ricorrere a sostanze naturali facilmente reperibili in casa. E’ il caso dell’aceto, del limone, del bicarbonato di sodio. Otterremo gli stessi risultati dei prodotti industriali e il nostro acciaio tornerà come nuovo. Questi prodotti rispetteranno anche la pelle delle nostre mani, non inquineranno dato che non sono chimici e ci faranno risparmiare poiché più economici dei detersivi del supermercato.

Come pulire l’acciaio opacizzato con l’aceto

L’aceto è una sostanza particolarmente indicata per ridare lucentezza all’acciaio macchiato e opacizzato. Basta inumidire una spugnetta con l’aceto e passarla su tutta la superficie da trattare. Risciacquare poi con acqua tiepida e asciugare bene, per evitare la formazione di nuove macchie. Con l’aceto possiamo per esempio pulire:

  • Pentole
  • Posate
  • Piano cottura
  • Cappa
  • Rubinetti
  • Lavello, ecc.

NOTA BENE: assicurati che il panno non sia troppo imbevuto, altrimenti si formeranno degli aloni. Per evitarlo, strofina con una parte asciutta dello strofinaccio o direttamente con uno nuovo.

Come rimuovere il calcare dall’acciaio con il limone

Grazie al suo elevato contenuto di acido citrico, il succo di limone è un prezioso alleato nella pulizia dell’acciaio. E’ particolarmente indicato per rimuovere le tracce d’acqua e calcare su:

  • Rubinetteria
  • Lavello
  • Interno delle pentole
  • Superfici esterne

Basta passare sulla superficie da pulire una spugnetta intrisa con il succo di limone diluito con acqua, o puro in caso di calcare particolarmente abbondante e resistente. In alternativa puoi strofinare sull’acciaio l’interno di un limone già spremuto. Il risultato sarà altrettanto efficace. Ricorda, il limone è un ottimo anticalcare naturale

Come pulire l’acciaio incrostato con il bicarbonato

Se devi pulire le pentole incrostate o il piano cottura in acciaio molto incrostato di macchie di unto e di bruciato basta realizzare un detergente fai da te disincrostante per l’acciaio inox.

Cosa ti occorre

  • 250 ml di acqua tiepida
  • 3 cucchiai di bicarbonato di sodio
  • Un cucchiaio detersivo per piatti
  • Spugnetta
  • 1 limone

Come procedere

  1. Mescola per bene il bicarbonato, il detersivo e l’acqua in una terrina fino a ottenere un composto omogeneo
  2. Premi il limone sui punti maggiormente incrostati e lascia agire per 5 minuti
  3. Con l’aiuto della spugnetta, passa il composto su tutta la zona da trattare facendo una leggera pressione. Se si tratta di acciaio satinato, passa la spugnetta prima nel verso opposto alla satinatura poi nel suo verso. Durante questa operazione fai una leggera pressione.

Questo composto ammorbidirà subito le incrostazioni e sarà molto più semplice eliminarle. Inoltre non correrai il rischio di rigare o graffiare irrimediabilmente la superficie in acciaio.

Come eliminare incrostazioni di grasso o di bruciatura dalle pentole con la cenere di camino

Contro le macchie di incrostazione o bruciatura sulle pentole puoi ricorrere a un classico rimedio della nonna. Ecco come devi procedere:

  1. In una vecchia pentola fai bollire 200 grammi di cenere in un litro d’acqua
  2. Appena l’acqua va in ebollizione, tieni la fiamma bassa e mescola di tanto in tanto con un bastoncino di legno
  3. Spegni dopo circa un’ora
  4. Quando il composto non scotta più, aggiungi un cucchiaio di sapone liquido per piatti e mescola ulteriormente
  5. Spalma la crema sulla spugnetta ruvida strofinando in modo energico sulle incrostazioni o le macchie di bruciatura
  6. Sciacqua per bene la pentola sotto l’acqua corrente e asciugala per bene
  7. Prendi un panno asciutto, imbevilo nell’aceto poi passalo sulla pentola
  8. Usa un’altro panno per eliminare ogni traccia di acqua o aceto.

Come pulire l’acciaio dalla ruggine

L’acciaio inossidabile, anche se di alta qualità, può essere soggetto a piccole macchie di ruggine. E’ il caso soprattutto dei coltelli ma anche del lavabo o del piano cottura o delle rifiniture esterne in acciaio. Qualsiasi oggetto in acciaio, se non viene asciugato per un lungo periodo, può portare alla formazione non solo del calcare ma anche della ruggine.

Perchè i coltelli  in acciaio sono i principali bersagli della ruggine?

La ruggine è il risultato dell’ossidazione del ferro provocata dalla lunga esposizione all’acqua senza che siano correttamente asciugati. Qualsiasi metallo che contiene ferro, compreso l’acciaio, legherà con l’ossigeno presente nell’acqua formando così uno strato di  ruggine. Se sui tuoi coltelli ci sono graffi profondi o abrasioni, queste zone diventano perfette per la formazione della ruggine. Utilizza quindi sempre spugne morbide, mai abrasive, oppure panni di cotone o microfibra.

Come togliere la ruggine dall’acciaio con il limone

Questa ricetta fai da te permette di togliere dall’acciaio le persistenti macchie di ruggine, si tratta di un composto abrasivo ma non graffiante. Ecco come procedere:

  1. In una ciotola versa il succo di tre limoni, aggiungi un cucchiaio di sale fino e mescola il tutto fino a ottenere una pasta omogenea
  2. Con l’aiuto di una spugnetta, spalma il prodotto sulla zona da trattare praticando un leggero sfregamento
  3. Lascia agire per almeno 5 minuti
  4. Sciacqua con semplice acqua per eliminare ogni residuo di composto
  5. Asciuga per bene
  6. Stendi un velo di materiale protettivo, come la cera d’api, sciolta a bagnomaria e spalma con un panno pulito e asciutto

Come togliere la ruggine dall’acciaio con la cipolla

Possiamo anche ricorrere alla cipolla per rimuovere la ruggine dall’acciaio: basta cospargere la superficie di mezza cipolla con dello zucchero e utilizzarla come spugna abrasiva sulla superficie. Sciacquare con acqua e asciugare per bene

Come lucidare l’acciaio

In commercio troviamo tanti prodotti efficaci per la lucidatura dell’acciaio, ma tieni presente che alla lunga il loro impiego può risultare troppo aggressivo e rendere le superfici in acciaio opache. Per lucidare l’acciaio puoi ricorrere all’olio d’oliva. Basta spalmare qualche goccia di olio su un panno morbido e pulito e strofinare su tutta la superficie. Non sporcherà l’acciaio, bensì lo renderà lucidissimo.

Come pulire l’acciaio, raccomandazioni utili

  • Prodotti da evitare

Contro l’acciaio inox e satinato, non devi mai utilizzare prodotti aggressivi come per esempio la candeggina, l’acido muriatico o detergenti contenenti cloruri o abrasivi. Anche se puliscono a fondo, potrebbero graffiare o peggio danneggiare l’acciaio.

  • Le spugne da evitare

Evita le spugne abrasive o pagliette metalliche. Possono graffiare la superficie e lasciare macchie di ruggine. Non lasciare pezze umide o spugne bagnate sull’acciaio se vuoi evitare la formazione delle antiestetiche macchie d’acqua. Per arrivare in punti difficili o fessure, serviti di una spazzola dalle setole morbide, anche uno spazzolino da denti può andare bene.

  • Asciugatura 

Procedi all’asciugatura con un movimento che segua il verso della satinatura.

  • Per evitare bruciature o aloni permanenti

Non appoggiare sui piani in acciaio pentole particolarmente calde. Possono danneggiare irrimediabilmente la finitura del piano.

Fai attenzione a ciò che hai sotto al lavello

Non lasciare sotto al lavello confezioni o flaconi aperti di detersivi o altri prodotti chimici di composizione acida. Le esalazioni possono ossidare e, in alcuni casi, corrodere l’acciaio.

Nessun commento.

Lascia un commento