Pomodori secchi, tutti i metodi di conservazione

come conservare pomodori secchi

Dopo aver visto come fare i pomodori secchi passiamo ai processi di conservazione: i pomodori secchi possono essere conservati sia con, sia senza olio. Se si decide di conservare i pomodori secchi sott’olio c’è la possibilità di preparare conserve di pomodori secchi ripieni. 

Come conservare i pomodori secchi senza olio

Se avete fatto seccare i pomodori al sole, il miglior modo di conservarli è sott’olio, tuttavia, se volete evitare le calorie dell’olio, potete sfruttare la basse temperature di frigorifero e congelatore.

Come conservare i pomodori secchi in dispensa

Il discorso cambia se i pomodori sono stati disidratati mediante un essiccatore: se l’essiccazione è stata totale, l’assenza di umidità vi consentirà di conservare i pomodori in un barattolo chiuso ermeticamente da riporre in dispensa, ancora meglio se in un luogo fresco e buio. Con l’essicazione ai raggi solari, i residui di umidità sono quasi inevitabili, così, col passare delle settimane, potrebbero insorgere delle muffe.

Conservare i pomodori secchi, in frigo o nel freezer

Sfruttando le basse temperature del frigo e del freezer è possibile conservare i pomodori secchi fino a un massimo di 18 mesi. Per conservarli utilizzate dei contenitori ermetici molto piccoli (così da stipare minor quantità di aria possibile), meglio ancora se si tratta di bustine con doppia zip che garantisce la chiusura ermetica. Quando impiegate sacchetti di plastica, ricordate di far uscire più aria possibile, ancora meglio se impiegate dei sacchetti sotto-vuoto. Ricordate di etichettare ogni barattolo e bustina con la data.

pomodori secchi

Come conservare i pomodori secchi, indicazioni utili

Per chi non ha problemi di calorie può preparare vasetti di pomodori secchi. Nell’articolo “Pomodori secchi, tutte le ricette per gustarli al meglio” abbiamo già spiegato i seguenti punti:

  • come essiccare i pomodori senza essiccatore (come fare pomodori secchi con metodo naturale)
  • come usare i pomodori secchi per condire la pasta (una ricetta a base di pomodori secchi e capperi)
  • come preparare pomodori secchi ripieni (pomodori secchi ripieni di tonno, origano e capperi)
  • come conservare i pomodori sott’olio

Come conservare pomodori secchi sott’olio, procedura

Tuttavia, chi vuole conservare i pomodori secchi sott’olio per un intero anno e conferire al pomodoro un sapore più “tagliente”, può effettuare un lavoro preliminare. Ecco come fare i pomodori sott’olio:

1) Prendete un vaso con coperchio a chiusura ermetica

2) Immergete i pomodori secchi in aceto di vino bianco così da affilare il sapore e scongiurare la crescita batterica e l’insorgenza di muffe.

3) Fate sgocciolare i pomodori secchi che avevate immerso precedentemente nell’aceto e poneteli in un barattolo. Aggiungete 1/4 di bicchiere di vino rosso così da acidificare ulteriormente i pomodori (non necessario ma consigliato).

4) Arricchite i pomodori secchi con aglio e origano così da insaporirli.

5) Una volta riempito il barattolo con i pomodori secchi e i sapori, coprire di olio di oliva fino all’orlo.

6) Prima di conservarlo in dispensa, ponete il barattolo così preparato, nel ripiano basso del frigo per 24 ore.

7) Trascorse le prime 24 ore, ponete il barattolo in dispensa e conservate sigillato.

pomodori secchi sott aceto

Pomodorri immersi nell’aceto

Una volta aperto, ricordate che il barattolo dovrà essere terminato in poco tempo -per questo vi consigliamo di conservare i pomodori secchi in vasetti piccoli- e dalla dispensa dovrà passare al frigo… propio come si fa con il latte a lunga conservazione. In frigorifero, l’olio si può intorpidire: l’olio evo bio riposto in frigo, raggiunge una consistenza molto densa, non preoccupatevi, è un fenomeno del tutto normale! Una volta a temperatura ambiente diverrà nuovamente fluido.

Come condire i pomodori secchi?
Potete usare aglio, capperi, olive nere, origano e qualsiasi erba aromatica.

Piccola curiosità: quante calorie hanno i pomodori secchi? Una porzione da 100 grammi ha circa 240 calorie.

Come fare pomodori secchi ripieni

Per preparare i pomodori secchi ripieni vi rimandiamo all’articolo citato in precedenza dove abbiamo spiegato come fare i pomodori secchi ripieni di capperi e tonno. Altri abbinamenti interessanti vedono tonno e olive nere, tonno e origano, tonno e friarielli o addirittura tonno e carciofini.

Può interessarti | Come coltivare i Pomodori

Scelta della materia prima

Per quanto riguarda i pomodori, cercate di impiegare quelli del vostro orto! I pomodori possono essere coltivati in pieno campo così come in balcone o in terrazza. Nell’acquistare i pomodori da essiccare, controllate che il pomodoro non sia eccessivamente maturo, abbia una consistenza dura e non presenta alcuna lesione. Prestate particolare attenzione anche all’acquisto dell’olio di oliva: secondo il Ministero dell’Agricoltura, l’olio evo è quello più contraffatto. In entrambi i casi, meglio acquistare presso un piccolo rivenditore locale.

Come essiccare i pomodori

Così come descritto nell’articolo Come fare i pomodori secchiper l’essiccazione della materia prima ci si può affidare agli essiccatori, al forno o più semplicemente ai raggi solari.

essiccare pomodori

A) Essiccatore Professionale con termostato Beper

E’ tra gli essiccatori con un miglior rapporto qualità prezzo in quanto è molto capiente ed essicca con efficienza impiegando dalle 4 alle 10 ore, in dipendenza dalle dimensioni degli alimenti da essiccare. Come già detto, il punto forte di questo apparecchio è il rapporto qualità prezzo con i pregi di efficacia nell’essiccazione con tempi ridotti e capienza (ha ben 5 cestelli). Ma non mancano dei punti deboli: i cestelli sono molto fragili quindi attenti a non farli cadere, non ha un timer quindi o gli ne applicate uno voi alla spina (costa circa 5 euro e si trova in tutti gli ipermercati) oppure cercate di ricordarvi di spegnerlo. Un essiccatore più economico e altrettanto valido è la “Princess Essiccatrice”

B) Secca pasta e verdure 

Chi non ha problemi di spazio può comprare una rete a maglie strette da installare momentaneamente in giardino (e da riportare al riparo verso il tramonto), mentre chi desidera soluzioni comode può comprare applicazioni ad hoc come quella mostrata in foto venduta per 14,70 euro.

C) LightHouse Round DryNet

Perfetta per chi vuole essiccare pomodori in balcone o sulla finestra. Sfoggia sei ripiani molto capienti, ognuno dei quali ha una diametro di 75 cm. E’ stata pensata per un pubblico che ha problemi di spazio ma non per questo rinuncia a produrre da solo i suoi pomodori secchi!

4 Commenti to “Pomodori secchi, tutti i metodi di conservazione”

  1. Otello Marconcini

    Set 29. 2014

    Gent.mi Il sale si deve aggiungere ?

    Rispondi a questo commento
  2. marilena

    Set 17. 2016

    ho provato a far essiccare i pomodori al sole ma dopo 2 giorni si e verificato la muffa .come mai?

    Rispondi a questo commento
    • Anna De Simone

      Ott 18. 2016

      Ciao Marilena,
      probabilmente la zona era poco arieggiata. La muffa sui pomodori insorge in presenza di aria satura di umidità e pochi ricambi.
      In bocca al lupo per il prossimo tentativo!

      Rispondi a questo commento

Lascia un commento