Muffa in casa, rimedi naturali e prevenzione

muffa in casa La muffa in casa si manifesta ovunque vi sia un elevato tasso di umidità: ambienti poco illuminati e poco ventilati costituiscono il suo habitat preferito tuttavia le cause della sua proliferazione possono essere riconducibili a cattive abitudini in casa o a problemi strutturali della casa. Nei casi di degrado più avanzato sarebbero necessari sistemi invasivi che richiedono l’intervento di tecnici esterni ma se l’umidità è in una fase iniziale, si potrà intervenire in modo localizzato senza l’ausilio di personale specializzato. Può interessare l’articolo “Come eliminare la muffa”

Muffa in casa, primo step

La prima cosa da fare è capire da dove deriva l’umidità:

  • In Cucina l’umidità è causata dal vapore prodotto dalle pentole, specie se durante la cottura non viene aspirato o non ha via di uscita;
  • In bagno succede quando la doccia produce vapore
  • In casa succede quando dentro vengono stesi i panni
  • Anche fiori e piante producono vapore
  • Il vapore si forma anche sotto forma di condensa su parti di costruzioni confinanti con l’esterno: dietro l’armadio,negli angoli.

Muffa in casa, prevenzione

  • Fate arieggiare tutta la casa almeno 5 minuti, evitando così di tenere sempre uno spiffero aperto, che comporta dispendio di calore in inverno
  • Installate una ventola in bagno.
  • Non asciugate i panni umidi in casa
  • Tinteggiate le pareti con vernici calde che impediscono la formazione delle spore,
  • Se si tratta di pareti con mattonelle, come quelle del bagno o dell’area di cottura in cucina, assicuratevi che non ci siano delle fessure tra le stesse
  • Fate entrare più luce possibile (ultravioletti), specialmente nella stagione fredda, tenendo tapparelle, scuretti o tendaggi pesanti, completamente aperti di giorno
  • Posizionate alcune piante tropicali che si nutrono di umidità, come per esempio il tronchetto della felicità
  • Posizionate in ogni camera un deumidificatore naturale. A tal proposito vi consigliamo la lettura dell’articolo “Deumidificatore fai da te”

Muffa in casa, antimuffa naturale fai da te mura colorate

Ingredienti

  • 1 litro di acqua distillata calda
  • 4 cucchiai di acqua ossigenata da 40 volume
  • 5 cucchiai di bicarbonato di sodio
  • 4 cucchiai di sale fino

Preparazione

  1. In un flacone con capacità di almeno 1 litro e mezzo, sciogliete il bicarbonato ed il sale fino nell’acqua.
  2. Aggiungete l’acqua ossigenata, agitate per bene il composto prima dell’utilizzo
  3. Spruzzate il detersivo sulla zona interessata dalla muffa e strofinate con l’aiuto di una spazzola a setole morbide
  4. Risciacquate con acqua calda e asciugate con uno straccio

Consiglio: fate questa operazione di mattina quando non piove tenendo le porte e finestre aperte in modo che l’aria possa circolare

Muffa in casa, antimuffa naturale fai da te per mura bianche

Ingredienti

  • 1 litro di acqua distillata calda
  • 200 ml di perborato
  • 4 cucchiai di sale fino

Preparazione

  1. In un flacone versate l’acqua poi aggiungeteci il perborato e il sale
  2. Agitate per bene il composto prima e durante l’impiego del prodotto
  3. Spruzzate l’antimuffa sulla zona interessata e strofinate con l’aiuto di una spazzola a setole morbide
  4. Risciacquate con acqua calda e asciugate con uno straccio

Consiglio: Non grattare la muffa dai muri con spazzole o spatole, le spore della muffa si propagherebbero nell’aria

Muffa in bagno

Per eliminare la muffa dalle piastrelle e dalla porta della doccia, preparare una soluzione composta da due cucchiai di aceto bianco e una tazza di acqua: una volta applicata sulla parte da trattare, lasciate agire per circa 15 minuti prima di sciacquare. Consiglio: dopo essersi lavati, asciugate accuratamente il bagno e mantenete un clima secco, magari aiutandovi con deumidificatori. Attenzione: molti portali suggeriscono di attivare una stufetta per accelerare l’asciugatura in bagno tuttavia questa non fa altro che immettere in atmosfera ulteriore vapore acqueo con conseguente formazione dell’umidita. Tale suggerimento è valido solo se ci si trova in un ambiente ventilato.

Muffa in casa, intervento edilizio

Se i rimedi fai da te contro la muffa non dovessere essere sufficienti possiamo rimediare con un intervento edilizio ad hoc, per esempio possiamo isolare le pareti dall’interno; a seconda dei casi si può utilizzare una delle seguenti soluzioni:

  • incollare sulle pareti interne lastre di gesso rivestito preaccoppiato con isolante: è il caso del polistirene, fibra di legno o fibre minerali
  • Realizzare una controparete con struttura metallica, isolante e gesso rivestito.
  • Nei casi in cui ci sono problemi di aumento di spessori delle pareti o dei soffitti dare almeno due passate di pittura termoisolante con circa 6 ore di intervallo tra una mano all’altra,
  • Sostituire gli intonaci interni con intonaci traspiranti a base di calce (ce ne sono anche termoisolanti): non consente alla muffa di attecchire alle murature garantendo così ambienti asciutti, sani e disinfettati grazie all’alto pH basico della calce.

Muffa sui mobili

Per preparare un potente fungicida fai da te sulle superfici in legno ci occorre l’aceto di vino e il tea tree oil Per la preparazione basta diluire mezzo litro di aceto bianco in un litro e mezzo di acqua calda distillata, aggiungere poi 15 gocce di tea tree e agitare per bene. Strofinate con un panno in microfibra ripetutamente sull’area affetta fino alla completa rimozione.

Nessun commento.

Lascia un commento