Per liberare la mente da qualsiasi conflitto il miglior rimedio è la corsa. Ecco perchè

Soffri un blocco creativo? Corri. Sei a un bivio della tua vita e non sai quale decisione prendere? Corri. Ti senti triste, ansioso o arrabbiato? Corri. Se vuoi liberare la tua mente la corsa non ti deluderà.

Sicuramente c’è qualcosa di straordinario nel movimento ritmico di mani e piedi che termina per sincronizzare le nostre menti. Infatti, è difficile continuare ad autocommiserarsi mentre si corre. Quando corriamo raggiungiamo semplicemente un livello superiore di lucidità, ci concentriamo sul qui e ora. Perché?

La corsa stimola la crescita di nuovi neuroni

Una corsa piacevole può farci sentire come nuovi e, in un certo senso, è un sentimento non troppo lontano dalla realtà. Dopo oltre trent’anni di studi, i neuroscienziati hanno individuato un legame tra l’esercizio aerobico e la chiarezza cognitiva che sperimentiamo in seguito.

Ma la scoperta più interessante a questo proposito è avvenuta nel campo della neurogenesi. Fino a poco tempo fa si pensava che i neuroni morissero irrimediabilmente ma poi si scoprì che, in realtà, il cervello genera dei neuroni nuovi durante tutta la vita. E l’attività migliore per promuovere la nascita di questi nuovi neuroni è l’esercizio aerobico intenso.

Ancor più interessante è che molti di questi nuovi neuroni crescono nell’ippocampo, una regione del cervello legata all’apprendimento e alla memoria. Pertanto, questo potrebbe spiegare, almeno in parte, il motivo per cui diversi studi hanno scoperto che, la corsa e l’esercizio aerobico in generale, migliorano la memoria. La chiave sta nel correre e sudare un po’ per una media di 30-40 minuti. È in quel lasso di tempo quando staremo potenziando la crescita dei nuovi neuroni.

Aumenta il flusso di sangue ai lobi frontali

Inoltre, si sono riscontrati dei cambiamenti nei lobi frontali, responsabili del controllo delle emozioni e della capacità decisionale. Quando le persone fanno spesso attività fisica, tanto che questa diventa un’abitudine, il flusso sanguigno verso questa regione aumenta. Questa potrebbe essere la vera ragione per cui dopo aver corso possiamo pensare con maggiore chiarezza, concentrarci meglio e decidere più facilmente.

Infatti, queste aree cerebrali sono coinvolte anche nella regolazione delle emozioni, e ciò potrebbe spiegare perché dopo aver corso siamo in grado di controllare meglio le nostre emozioni. È quanto dimostrato dagli psicologi della Harvard University, che coinvolsero alcuni volontari dividendoli in due gruppi: i primi corsero per 30 minuti mentre gli altri fecero dei semplici esercizi di stretching, alla fine tutti insieme videro un film drammatico.

Alla termine della prova tutti dovettero indicare come si sentirono. Quindici minuti più tardi e di nuovo mezz’ora più tardi, dovettero tornare a indicare cosa provavano. Sorprendentemente, quelli che avevano corso si recuperarono più velocemente dalle emozioni negative generate dal film.

Nessun commento.

Lascia un commento