Rimedi contro gli insetti, trappole fai da te

rimedi contro gli insetti

Rimedi contro gli insetti: con l’arrivo dell’estate ci tocca fare i conti con gli insetti di ogni tipo; alcuni di questi creano seri problemi alle nostre piante, altri disturbano la nostra vita quotidiana, altri, invece, sono fastidiosi per i nostri amici animali. In commercio troviamo diversi prodotti contro gli insetti ma si rivelano nocivi per l’ambiente e per la nostra salute. Per fortuna esistono rimedi casalinghi fai da te molto efficaci nell’eliminare insetti di ogni tipo quali per esempio: mosche, zanzare, vespe, calabroni, pulci….

Come costruire una trappola ecologica per insetti

Questi rimedi casalinghi consistono nella realizzazione di biotrappole completamente innocue per l’ambiente e per l’uomo. Per costruire una biotrappola basta procurarsi una bottiglia di plastica e gli ingredienti che ci serviranno per realizzare l’esca attrattiva: gli ingredienti variano in base al tipo di insetto che vogliamo eliminare. Ecco come procedere:

  • Tagliare la bottiglia circa un centimetro prima che la circonferenza cominci a restringersi verso l’apertura: il taglio dovrà essere piuttosto omogeneo e dritto
  • Fatto ciò, vi ritroverete con 2 pezzi della stessa bottiglia: la base cilindrica più alta (Fig A) e l’apice (Fig B), più basso, che rovesciato sembra un imbuto.
    trappola insetti
  • Mettete sul fondo della bottiglia l’esca attrattiva che varierà in base al tipo di insetto che volete eliminare. Nel paragrafo successivo trovate tutte le ricette per realizzare le esche per ogni tipo di insetto.
  • Levate eventualmente il tappo dalla metà superiore appena tagliata, capovolgetela a imbuto poi inseritela nella base della bottiglia
  • Fissate entrambi i lati della bottiglia (la base e l’imbuto) con del nastro isolante in modo che risulti ben sigillata.

trappola per insetti

  • Con un punteruolo abbastanza grosso, fate due forellini sui lati opposti della bottiglia e fissatela con del fil di ferro: farà da manico per poterla appendere ad un chiodo o ai rami di un albero.

Gli insetti, attratti dall’odore del cibo o bevanda utilizzata, entreranno nella bottiglia ma rimarranno intrappolati dato che non potranno più uscire dal collo della bottiglia che è molto stretto.

Può interessare l’articolo “Trappole fai da te per vespe, calabroni, mosche e zanzare”

Trappole ecologiche per insetti, indicazioni utili

  • Le bottiglie vanno appese sugli alberi, sulle piante, messe sul davanzale, a terra, nei vasi. Assicuratevi di sistemarle sempre dove batte il sole…..è li che arrivano gli insetti.
  • Una sola bottiglia non potrà risolvere il problema, pertanto conviene, per una maggiore riuscita, sistemare più bottiglie, circa una per 10 metri quadrati.
  • 
Se dovesse piovere troppo, chiaramente le bottiglie si riempirebbero di troppa acqua, in questo caso , dovrete svuotare e ripetere l’operazione.
  • Per meglio attirare gli insetti conviene colorare la parte alta della bottiglia. Potete usare un pennarello, un nastro adesivo, un nastro di stoffa. Il colore che attira maggiormente gli insetti è il giallo. Tutte queste esche vanno sostituite ogni 2 mesi

Le trappole pronte all’uso

Chi non vuole cimentarsi nel fai da te può acquistare delle trappole precostruite che hanno il vantaggio di essere estremamente resistenti: se la bottiglia di plastica deve essere frequentemente cambiata (viene facilmente usurata), un barattolo di vetro può dare risultati più duraturi.

trappole fai da te

In commercio non mancano particolari tappi universali da applicare sui barattoli di vetro o sulle stesse bottiglie. Vi rimandiamo a un paio di prodotti proposti in promozione su Amazon:

Tappo Bio Trappola Tap-Trap – Per bottiglie
Questo tappo va applicato alle bottiglie piene degli intrugli descritti in precedenza. Quando la bottiglia sarà piena di insetti morti, basterà tapparla con il suo tappo originale e gettarla via così da conservare il tappo acquistato su Amazon. Il tappo Bio Tap Trap consente l’ingresso degli insetti ma al contempo protegge l’esca dalla pioggia e da altri agenti atmosferici. Una confezione da 5 trappole costa 16,75 euro ed è proposta con spedizione gratuita.

Tappo Bio Tap Trap – Per barattoli
Analogamente a quanto descritto il precedenza, si tratta di un tappo universale da fissare sui classici barattoli di vetro. Consigliamo di comprare questo prodotto quando, oltre alle zanzare e alle mosche, vogliamo usare le trappole con le esche per calabroni, vespe e insetti più grossi. Il Tap Trap per barattoli risulta particolarmente utile anche per preparare delle trappole per catturare le lumache nell’orto. In caso di trappole per lumache consigliamo l’impiego della semplice birra. Una confezione da 2 trappole è proposta, con spedizione gratuita, al prezzo di 15,45 euro.

Come preparare l’esca per ogni tipo di insetto

Esca per calabroni
Ci sono diverse esche che si possono utilizzare nelle trappole per calabroni:

  • Birra: con una quantità che varia dai 300 ai 400
  • Una miscela di acqua (100g H2o), zucchero (100gr) e aceto (20gr)
  • Pesce avariato.

Esca per mosche, mosconi, mosca dell’olivo

  • Un composto realizzato con 750 ml di acqua e 2 cucchiai di farina di farina
  • Alcuni scarti di pesce fresco (20/30 gr. di sardine, acciughe, ecc.
  • Pezzetti di salame, carne, salsiccia, prosciutto.

Esca per mosche della frutta

  • Succhi di frutta

Può interessare l’articolo “Mosca della frutta, trappole green pronte all’uso”

Esca per farfalle e lepidotteri in genere, come le falene

  • Una miscela composta da 1 lt di vino addolcito con 6/7 cucchiai di zucchero
  • Una miscela composta da litro di vino aromatizzato con 15 chiodi di garofano e mezza stecca di cannella.

Esca per vespe

  • Una miscela composta da vino bianco, addolcito con zucchero o miele: ancora meglio se dentro ci mettete un bicchierino di sciroppo di menta

Esca per zanzare

  • Una miscela composta da 200ml di acqua, 50g di zucchero grezzo, 1g di lievito. Il lievito fermentando lentamente, produrrà anidride carbonica, la stessa che attraverso il nostro respiro guida verso di noi le zanzare

Per approfondimento leggi “Trappole per zanzare, rimedi naturali

 

Rimedi contro gli insetti delle piante

Per gli insetti delle nostre piante possiamo preparare una saponata fatta con sapone neutro di marsiglia. Per la preparazione basta sciogliere le scaglie di sapone di Marsiglia in acqua tiepida, filtrare il composto e vaporizzare sulle piante. Lo spruzzo deve essere orientato dal basso verso l’alto, perchè è li sotto le foglie che si annidano gli insetti.

Contro i funghi delle piante potete ricorrere all’ortica. Basta far macerare 1 kg di ortica fresca per 4/5gg, in 10 lt di acqua. Filtrare e diluire ancora con altra acqua: per ogni litro di macerato ottenuto vanno aggiunti 8 litri di acqua, 16 cucchiaini di zucchero  oppure 8 cucchiaini di argilla.

Tante ricette per realizzare antiparassitari naturali ed efficaci le trovate nell’articolo “Antiparassitari fai da te per le piante”. 

Rimedi contro i parassiti degli animali

Per gli animali domestici l’olio di neem si rivela uno dei più efficaci rimedi naturali antiparassitari, soprattutto contro pulci, zecche e zanzare. E’ inoltre in grado di prevenire e interrompere la loro riproduzione. Pertanto dopo aver ben controllato l’animale, si può usare l’olio di neem direttamente sul pelo, o impregnare il collare. In alternativa lo si può utilizzare per preparare lozioni da nebulizzare e spalmare sul corpo o nell’ambiente.

Se frizionato sul pelo di gatti e cani, crea un effetto barriera sul pelo dell’animale e contemporaneamente lenisce, sfiamma e purifica la cute irritata dalle punture o dai morsi degli insetti.

Come preparare un antipulci naturale

  • Un collare antipulci: basta immergere una stringa di stoffa in olio di neem, per ottenere un collare casalingo.
  • Olio di neem puro: può essere anche applicato con 2-3 gocce direttamente sul pelo del cane o del gatti.
  • Lozione spray da spruzzare sul nostro animale o nell’ambiente:  diluire poche gocce di olio di neem in acqua tiepida. Nebulizzare anche nelle stanze della casa o su cuscini, coperte e tappeti, prima della loro pulizia o lavaggio, in modo da tenere lontani gli insetti e i parassiti dei nostri amici.

Una guida completa su come eliminare le pulci del cane la trovate nell’articolo “Pulci del cane, tutte le info”

Nessun commento.

Lascia un commento