Rimedi contro muffa e condensa in casa

muffa

Rimedi contro muffa e condensa in casa: rimedi per eliminare definitivamente la muffa dai muri interni della casa. Aceto, bicarbonato, pitture anti-muffa e tante soluzioni definitive. 

Molte attività che si svolgono in casa come per esempio il lavarsi, il cucinare, lo stirare, ecc., contribuiscono all’aumento del tasso di umidità. I sistemi di ventilazione tradizionali, come cappe, aeratori spesso non bastano impedirne l’aumento e il fenomeno si accentua maggiormente in inverno, quando si tende a tenere di più le finestre chiuse e a limitare i ricambi d’aria.

La conseguenza è che la condensa aumenta, le muffe proliferano, e si moltiplicano i problemi sia per le mura domestiche che per la salute degli occupanti.

Rimedi condensa in casa

L’umidità di condensa è facilmente riconoscibile per le sue manifestazioni, consistenti soprattutto nella creazione di macchie di muffa e funghi, nella successiva disgregazione e polverizzazione dell’intonaco, e infine nella marcescenza di travi, infissi e mobili in legno.

In termini tecnici sarebbe bene mantenere una temperatura costante interna intorno ai 20°C e un’umidità relativa del 45 % e alla base in fase di progettazione far posizionare i termosifoni in posizioni adeguate.

Ma se il vostro problema è anche essere spesso accompagnati da vetri appannati durante l’inverno, iniziate comunque provando ad evitare di asciugare la biancheria sempre all’interno della stessa stanza e sempre con un ricambio d’aria sufficiente, mediante apertura di finestre o l’uso di deumidificatori, arieggiare la stanza da bagno dopo la doccia o bagni caldi e limitare in una sola stanza l’uso di vegetazione.

A seconda dei casi, i principali rimedi contro l’umidità di condensa consistono nel:

  • arieggiare frequentemente la stanza aprendo regolarmente le finestre o installando un sistema di ventilazione forzata;
  • sostituire gli infissi obsoleti o inefficienti con altri più performanti;
  • eliminare tinteggiature, rivestimenti e coibentazioni termiche in materiali non traspirante;
  • mitigare gli effetti dei ponti termici e dell’esposizione sfavorevole con una coibentazione a cappotto ben progettata;
  • utilizzare soltanto pitture traspiranti come le tempere.

Muffa in casa: cause e rimedi

La muffa è una tipica manifestazione dell’umidità di condensa. La presenza di muffa all’interno dell’abitazione è la diretta conseguenza dell’umidità di condensa, o meglio la sua più tipica manifestazione, con vari gradi di problematicità: una lieve infestazione appare sotto forma di piccole macchie circolari più o meno estese; mentre, in casi più gravi la muffa tende a formare una patina uniforme di colore verde, grigio o nerastro.

Anche in questo caso, una volta rimosse le cause e messi in pratica i consigli sopra descritti, le zone ammalorate vanno accuratamente bonificate con applicazioni localizzate mediante appositi prodotti in commercio, facilmente reperibili nei negozi di ferramenta e articoli per il fai da te.

Rimedi fai da te contro la muffa

In presenza di infestazioni generalizzate risulta invece opportuno ritinteggiare l’intera stanza aggiungendo alle normali vernici traspiranti additivi appositamente studiati contro la muffa.

Detersivo fai-da-te contro la muffa

Si sa, in tempo di crisi, è sempre bene risparmiare euro preziosi quand’è possibile: ecco quindi alcune indicazione rapide e semplici per preparare un detersivo contro la muffa comodamente in casa propria:

Ingredienti:

  • 700ml di acqua,
  • 2 cucchiai di acqua ossigenata da 30/40 volumi,
  • 2 cucchiai di bicarbonato di sodio
  • 2 cucchiai di sale fino.

Preparazione

  1. Sciogliete il bicarbonato e il sale fino nell’acqua, quindi versate tutto in uno spruzzino che abbia la capacità di almeno un litro, per poter contenere anche l’acqua ossigenata in espansione.
  2. Versate in un flacone, aggiungete l’acqua ossigenata e agitate bene prima dell’uso.
  3. Applicate sulla superficie da trattare, magari aiutandovi con un vecchio spazzolino da denti per raggiungere i punti più difficili.

Eccessiva presenza di umidità

I consigli sopracitati non sempre si rivelano efficaci in caso di eccessiva umidità.Tenere accesso un deumidificatore o un condizionatore ininterrottamente, o comunque un’apparecchiatura che tratti l’aria elettricamente, oltre a determinare un minimo consumo di energia elettrica, finisce con il mettere in circolo, nell’ambiente domestico, un’aria poco naturale, simile a quella emessa da un phon.

L’utilizzo di specifici prodotti disinfettanti, poi, hanno solo un effetto temporaneo che in breve tempo perderà la sua efficacia senza evitare la formazione di muffe in casa.

Come rimediare, quindi, all’eccessiva presenza di umidità nell’aria di casa, che si concentra soprattutto in precisi momenti, durante l’arco delle 24 ore?

Da oggi è possibile deumidificare la casa col sifone atmosferico, un piccolo ma utilissimo dispositivo denominato Fanghost. Non è altro che un semplice sifone atmosferico che permette di eliminare l’aria satura di umidità: il tutto sfruttando l’ottima pressione fornita dal riscaldamento.

Il sifone atmosferico ha anche il grosso vantaggio di non consentire l’ingresso di aria fredda dall’esterno che lo rende una soluzione ideale per numerose esigenze.  Usando un semplice sifone atmosferico verrà anche purificata in maniera effettiva l’aria, eliminando qualsiasi fastidio legato all’umidità.

Si può facilmente installare sulle porte, ma è estremamente adattabile anche alle pareti. Dopo aver praticato un foro da 35 millimetri, la posa in opera richiederà pochi e semplici passaggi: andrà installato in posizione leggermente inclinata per favorire l’eliminazione verso l’esterno della condensa.

Cosa bisogna sapere sul sifone atmosferico

Per l’installazione del sifone atmosferico in qualsiasi ambiente domestico basterà tener conto di alcune utili indicazioni che garantiranno un risultato estremamente funzionale. Basterà applicare un semplice foro a livello della parete di casa o di un infisso che potrebbe essere via d’accesso ottimale per l’umidità.

Procedendo con un trapano e facendo attenzione al diametro del foro (35 millimetri), si può ottenere un ottimo risultato. Infatti, dopo aver pulito con il dito i residui della lavorazione tramite il trapano, si può installare direttamente il sifone che verrà fissato tramite un meccanismo che prevede una sorta di cappuccio di plastica dall’altra parte dell’infisso.

Tagliando attentamente l’estremità sporgente, si otterrà una chiusura ermetica che permetterà di disporre di un ottimo sifone atmosferico in casa, adattabile per qualsiasi tipo di esigenza. Il nuovo modello di deumidificatore Fanghost può essere acquistato direttamente su Internet.

Pittura Termica Antimuffa e Anticondensa

Una speciale pittura termoisolante anticondensa per interno in grado di distribuire uniformemente il calore su tutta la superficie trattata è ATRIATHERMIKA GREEN. Oltre a garantire il risparmio energetico, è l’unica pittura certificata A+ della sua categoria..

Atriathermika GREEN è una idropittura termoceramica che farà da seconda pelle alle pareti trattate, favorendo la massima traspirazione e, allo stesso tempo, distribuendo in maniera ottimale il calore negli ambienti, isolandoli da caldo e freddo.

 

 

Nessun commento.

Lascia un commento