Stop agli stupri di cani in Danimarca

cani stuprati

Ricordate l’appello che lanciammo nel lontano 2011? Facemmo girare una petizione atta a rendere illegale lo stupro di cani in Danimarca. L’articolo è ancora reperibile qui: Stuprare cani è legale, firma la petizione e fermiamo la DanimarcaFinalmente l’appello è stato accolto e in Danimarca lo stupro di cani, gatti e altri animali è divenuto illegale.

In Danimarca è stata finalmente vietata la zooerastia cioè il sesso con gli animali. Fino a poco tempo fa non solo era permesso ma, a quanto pare, c’era un vero e proprio business dietro, si parla di autentici bordelli con animali, una realtà davvero raccapricciante.

L’unica osservazione fatta in questi bordelli e dalla stessa forma mentis danese, era quella di non ferire gli animali durante le pratiche zoofile. In molti anni, la Danimarca ha sviluppato una sorta di turismo sessuale legato proprio agli animali, per lo più quadrupedi.

Nel 2011, quando lanciammo la notizia, molti scettici pensavano che si trattasse di una bufala… per fortuna c’è chi non si è fermato e ha continuato a documentarsi, ha firmato petizioni, partecipato a manifestazioni e… finalmente il governo danese si è deciso, la legge anti sesso con animali è stata approvata.

In realtà, il Danimarca non era legale la pratica della zooerastia, ma non vi era nessuna legge che lo proibiva esplicitamente. La legge sulla tutela degli animali ne impediva il maltrattamento quindi vi era un gap legislativo coperto con un provvedimento ad hoc. I bordelli, stando allo stato Danese, sono sempre stati vietati ma non vi erano canali investigativi aperti. Oggi che c’è una legge specifica sulla zooerastia, le cose dovrebbero cambiare.

Dopo l’azione della Danimarca, si aspettano notizie dall’Ungheria, dalla Finlandia e dalla Romania dove si attuerebbero pratiche analoghe.

Nessun commento.

Lascia un commento