Varietà di dalie

varietà dalie

La dalia è uno dei fiori più affascinanti che possiate integrare all’interno del vostro personale spazio verde, e la sua fioritura non mancherà certamente di abbellire un giardino, una veranda o un terrazzo. Ma sapete esattamente che cosa è la dalia? E quante varietà di dalie esistono? E, ancora, come coltivarle senza errori?

Che cosa sono le dalie

Le dalie sono delle piante erbacee, perenni, originarie dell’America Centrale. Grazie a una graduale attività di importazione, le dalie si sono poi adattate anche nei territori europei fin dalla fine del ‘700, sebbene la loro coltivazione intensiva nei giardini del vecchio Continente sia iniziata un po’ più tardi, intorno alla metà dell’800. Da quel momento in poi, la dalia è divenuta frequente compagna in tantissime aree verde domestiche, ornando e colorando bordure, aiuole, siepi, terrazze e tanto altro ancora.

Come coltivare la dalia

Prima di comprendere quali siano le varietà di dalia, cerchiamo di comprendere come potete coltivare questa meravigliosa pianta per poter ottenere il meglio dei suoi colori e delle sue forme.

Innanzitutto, se scegliete di coltivare la dalia in piena terra (cioè, in giardino), scegliete una posizione soleggiata e un terreno sufficientemente soffice e ricco di nutrienti. L’interramento dei bulbi dovrà essere effettuato in primavera, con una profondità compresa tra i 10 e i 15 centimetri. Abbiate inoltre cura di lasciare almeno 30 cm tra un bulbo e l’altro per le varietà nane, 50 cm per le varietà medie, 80 cm per quelle alte.

Per quanto poi concerne la cura della pianta, le annaffiature dovrebbero essere frequenti e abbondanti, ma senza esagerare con le quantità (in particolar modo, evitate i ristagni).

Se preferite la coltivazione in vaso, il nostro consiglio è quello di puntare su un terriccio ad hoc per questo genere di pianta, che potete acquistare in un qualsiasi negozio specializzato: si tratta di composti adatti alle esigenze della dalia, arricchiti di concime organico utile per poter supportare le prime fasi di crescita della pianta. Sul fondo del vaso rammentate di aggiungere uno strato di sabbia, affinché possa drenare l’acqua e evitare i ristagni di cui sopra abbiamo già compiuto un breve cenno, e che rappresentano uno dei principali pericoli per la sorte dei bulbi.

Durante le stagioni autunnali e invernali, spostate i vasi in un luogo del terrazzo maggiormente riparato, abbassando la frequenza dell’annaffiatura: bagnate il terreno solamente quando questo è completamente asciutto.

Per altre varietà e informazioni sulla coltivazione della dalia è disponibile la nostra guida completa: come coltivare la dalia in vaso

Varietà di dalia disponibili in commercio

Introdotto quanto sopra, possiamo ben addentrarci nel nostro focus odierno e comprendere quali siano le varietà di dalia e che cosa cambi a seconda della scelta dell’una o dell’altra per quanto attiene la coltivazione e la cura.

Chiarito ciò, evidenziamo come una delle varietà preferite qui in Italia sia quella “nana“, chiamata anche “bassa“. Si tratta di una varietà che non supera i 50 cm di altezza, e che pertanto si adatta molto bene ad essere piantata in vaso in quei balconi in cui non vi siano spazi a sufficienza per altre varietà più impegnative.

dalia nana varietà

Dalia nana

Effettivamente, la dalia nana è una delle forme più gradevoli sotto il profilo estetico: cresce infatti rigogliosa, compatta, folta, con tanti rami e tanti fiori. Sarà sufficiente riporla in un vaso con le indicazioni di cui sopra, e posizionarla in una zona soleggiata.

A loro volta, le dalie nane sono suddivise in tre gruppi di varietà principali: le mignon, le melody e le gallery. Nelle immagini in alto sono mostrate le diverse colorazioni delle dalie varietà mignon.

Un’altra varietà affascinante di dalia è quella “alta” o dalia gigante. Come potrete facilmente intuire, le dalie appartenenti a questa varietà raggiungono i 100 – 120 cm di altezza (ma non mancano le dalie in grado di raggiungere altezze ancora maggiori, fino a 2 metri!). Consigliate soprattutto a chi ama piantarle in terra, in un bel giardino soleggiato e spazioso, questa varietà vi richiederà uno sforzo in più per quanto concerne la cura periodica.

La varietà alta di dalia richiede infatti dei piccoli sostegni per poter bilanciare al meglio il peso dei fiori e per poter sorreggere gli steli in caso di pioggia e di vento. Questa varietà vi chiederà altresì delle irrigazioni più abbondanti, soprattutto in estate: in caso contrario, la pianta non riuscirà a produrre fiori, e le sue foglie tenderanno a ingiallire.

dalia gigante

Oltre alla suddivisione delle varietà sulla base della dimensione della pianta, è possibile ripartire le varietà sulla base della forma dei fiori. In questo caso, l’elenco è più nutrito e diversificato: pensate brevemente alle dalia fiore singolo, a quelle a fiore di anemone, a quelle a collaretto, a fiore di ninfea, a palla, a pompon, a fiore di cactus, a fiore di semi-cactus e così via.

Difficile, in questa sede, ricordare quali siano le “migliori”: tutto dipenderà dal vostro gusto e dalle vostre preferenze di “arredo” del giardino o del balcone. Quel che possiamo rammentare è che nel nostro Paese tra le più diffuse ci sono sicuramente le dalie a fiore di anemone, con fiore piatto e due o tre file di petali.

Sono tuttavia altrettanto gradevoli – e non certo impossibili da trovare – anche le dalie a fiore di ninfea, che ricordano (naturalmente!) il fiore delle ninfee, o ancora quelle a fiore singolo, probabilmente le più comuni in alcune zone d’Italia, con petali lunghi rossi o gialli. Se invece amate le dalie sferiche, non potete che puntare su quelle a palla e quelle a pompon.

Tenete infine a mente che in ambito internazionale sono state introdotte anche alcune nuove varietà, al fine di soddisfare una crescente esigenza di personalizzazione da parte degli appassionati.

Anche in questo caso, l’elenco delle nuove varietà sarà piuttosto esteso: pensate, per quanto concerne le varietà in vaso, a quella Alabama, con fiore doppio e petali larghi e piatti con le punte arrotondante, o ancora a quella Pablo, molto bassa e con fiori bicolori. Tra le varietà da giardino che stanno conoscendo i maggiori ritmi di sviluppo anche qui da noi ci sono le Seattle, piuttosto alte e con fiori bicolori, o le White Star, dalie a fiore di cactus che possono superare il metro e hanno fiori bianco avorio.

Nell’ultima foto è mostrata una varietà di dalia gigante.

Nessun commento.

Lascia un commento