Altamura ricorda Rex, il cane simbolo della città

È passata una settimana da quando Rex è morto, il cane simbolo della città di Altamura. E così l’intera comunità ha deciso di ricordarlo dedicandogli numerosi spazi destinati alla pubblicità. Margherita Fiore, assessore alla Cultura, vuole tenere alto il valore che questo cane aveva per i cittadini.

Altamura ricorda Rex, il cane simbolo della città: “Porteremo la sua storia anche nelle scuole”

Rex viveva libero per la città di Altamura, in provincia di Bari. L’amministrazione comunale ha voluto omaggiarlo spargendo per la città dei cartelloni pubblicitari e immagini che possano ricordare costantemente la presenza di Rex per le strade della città. Lui era una compagnia per tutti, viveva per le strade e di lui si prendevano cura le volontarie ed anche i comuni cittadini. Era stato creato persino un gruppo su Facebook chiamato “Gli amici di Rex”. Dopo la sua morte era stato annunciato che il cane libero avrebbe ricevuto un ricordo in grande stile.

Lui era il nostro cane di comunità, era un simbolo e ci ci piace ricordarlo come la mascotte che dimostrava l’amore della nostra città per gli animali. L’ultima volta che l’ho incontrato era circa un mese fa e lui, dopo aver accettato una delicata carezza, mi ha accompagnata fino a casa. Ora che non c’è più, l’unica consolazione che potevamo avere era quella di poter incrociare ancora lo sguardo con il suo musetto ritratto sulle immagini che gli abbiamo dedicato. A qualcuno potrà sembrare strano, ma noi speriamo che questo gesto possa dare un piccolo momentaneo momento di sollievo alla nostra comunità“, ha raccontato a Kodami Margherita Fiore, Assessora alla Cultura della città di Altamura.

Secondo la donna, questo cane era speciale ed è  convinta che se gli avessessero tolto la libertà, lui non sarebbe stato felice come invece sembrava quando lo si incontrava per la città, quando stava in mezzo ai paesani e ai turisti, quasi a fargli da guida.

La sua storia è un esempio di quello che può significare la convivenza tra una comunità e i cani liberi.

La storia di Rex, il cane libero di Altamura

Rex amava girovagare per la città, seguire le persone e stare a loro contatto. Ha vissuto così fino alla fine, anche quando le sue condizioni di salute erano ormai delicate. È stato preso più volte in cura dalle volontarie. Lo scorso 10 novembre attraverso una ecografia è stato scoperto che Rex aveva delle masse nella cavità addominale che comprimevano alcuni organi.

E solo 5 giorni dopo, è stata pubblicata la brutta notizia della sua morte. Poco dopo, in suo onore, è apparso il primo cartellone di saluto:

“Buon ponte amore. Questo è solo un piccolo pensiero. Penseremo in grande per te, abbiamo già pensato ad una statua ed altro”, queste sono le commoventi scritte in un post dalle sue “zie” volontarie insieme alla sua immagine lasciata sui muri della città con la scritta “Ciao Rex”.

“Poco prima della sua morte era stata aperta una raccolta fondi per pagare le cure mediche – spiega l’Assessore Fiore – purtroppo non è bastato per permettergli di sopravvivere ed ora che se ne è andato, i fondi residui verranno destinati al canile in gestione alla Lega Nazionale del Cane di Altamura”.

Lascia un commento