Bulldog americano: una razza elegante e potente

bulldog americano

Il bulldog americano è una razza di taglia media molto diffusa negli Stati Uniti come cane da fattoria per la guardia del bestiame. In Europa viene apprezzato come cane da compagnia.

Un molossoide originario degli USA, selezionato nel XIX secolo da due allevatori John D. Johnson e Allen Scott. Deriva dall’Old English Bulldog che veniva usato per il combattimento contro il toro e portato negli Stati Uniti dai coloni britannici nel Seicento. Furono usati nei ranch e nelle fattorie degli Stati Uniti per il controllo dei bovini.

Il bulldog americano ha mantenuto le caratteristiche morfologiche originarie, a differenza del bulldog inglese che è stato poi selezionato e perfezionato come cane da compagnia.

Incrociato con diverse razze, tra cui i Pointer, i Boxer e i Dogo argentini, esistono due varianti principali: il Bully selezionato da Johnson e il bulldog Standard sviluppato da Alan Scott. A queste due razze, si aggiunge il bulldog americano Hybrid che deriva dall’incrocio tra Bully e Standard. Esiste inoltre una linea di bulldog bianchi del sud, del ceppo Old Southern White che in base alle ipotesi prevalenti, si pensa sia stata selezionata a partire da incroci fra pit bull e American Bulldog per creare una linea di cani più resistenti e adatti alla caccia.

Allo stato attuale, la razza non è riconosciuta dalla FCI (Fédération Cynologique Internationale). Tuttavia, è molto diffusa negli Stati Uniti dove viene utilizzata per la caccia all’orso e al cinghiale e come cane da guardia.

Caratteristiche del bulldog americano

Si tratta di un molossoide di taglia media, possente e dinamico. Ha una struttura robusta, compatta e muscolosa, restando agile. Un cane dal portamento elegante e vigile. La sua espressione è seria.

Da un punto di vista morfologico, il bulldog somiglia al suo antenato bulldog inglese. La testa quadrata è larga con fronte piatta. Le orecchie sono di grandezza media a forma di bottone, sono inclinate. Sia il collo che le spalle hanno una muscolatura molto sviluppata. La coda viene portata a mezza altezza.
Come tutti i molossoidi, è una razza che tende a sbavare.

Carattere del bulldog

Il bulldog americano è un cane leale, affidabile e coraggioso. Molto intelligente, è simpatico, allegro e giocherellone. Se ben educato fin da cucciolo è adatto alla vita in famiglia e a vivere con i bambini, anche se è sempre consigliato tenerlo sotto controllo. E’ tendenzialmente tranquillo, soprattutto se ha modo di scaricare la sua energia. Non tende ad abbaiare molto.
Diffidente verso gli estranei, il bulldog americano non è aggressivo e non attacca senza ragione. Ha bisogno di sentirsi parte della famiglia e soffre molto la solitudine.
Non è una razza che si consiglia in una casa con altri animali e cani. Potrebbe cambiare carattere quando diventa adulto, nella fase di maturità sessuale, soprattutto se si tratta di un esemplare maschio.

Attitudine

Predisposto al lavoro con una grande intelligenza è adatto per la guardia del bestiame, la caccia al cinghiale e come cane da guardia.

Ambiente ideale

Essendo molto vivace e dinamico, ha bisogno di fare attività quotidiana. L’ideale è la vita di campagna o una casa con un giardino dove possa scaricare la sua energia. Si presta a fare lunghe passeggiate e per le attività sportive. Avendo problemi respiratori che derivano dal suo naso schiacciato, non deve essere sottoposto a sforzi intensi quando fa caldo. Inoltre, non deve essere lasciato all’esterno quando fa molto freddo.

Padrone ideale

Ha un forte istinto di protezione e necessita un padrone coerente che infonde sicurezza. Per questo viene sconsigliato come primo cane. Trattandosi di una razza che tende a predominare, deve essere educato e fatto socializzare fin da cucciolo.

Tipo di addestramento

Intelligente e obbediente, il bulldog è anche testardo. Richiede fermezza nell’addestramento ma non coercizione o metodi violenti. Deve essere socializzato fin da cucciolo evitando che diventi un cane diffidente con gli estranei e con altri cani.

Alimentazione e cure


Bisogna fare attenzione alla sua alimentazione. Il bulldog è molto goloso e tende al sovrappeso. Inoltre, è soggetto a problemi di pelle per cui è vivamente consigliata un’alimentazione ipoallergenica o dietetica.

Da un punto di vista delle patologie, a causa della morfologia brachicefala è propenso a problemi respiratori. Tra le altre malattie frequenti si segnalano allergie, ittosi (malattie della pelle), displasia dell’anca e del collo e lipofuscinosi ceroide neuronale (NLC) che porta a perdita di capacità mentali e motorie, epilessia e perdita della vista provocata da degenerazione retinica.

Non ha bisogno di molte attenzioni nella cura del pelo. E’ sufficiente spazzolarlo settimanalmente e ha una perdita di pelo contenuta. Richiede pulizia alle orecchie per evitare l’insorgenza di infezioni.

Costo del Bulldog americano

bulldog americano
Il prezzo di un cucciolo di American Bulldog può variare dai 400 ai 1600 euro in base alla sua linea genealogica.

 

Scheda riepilogo:
Nome: Bulldog americano
Varietà: Bully (classico); Scott (Standard); Ibrido (incrocio Bully e Scott)
Taglia: 56-68 cm
Peso: 31-50 kg
Manto e colore: pelo corto, morbido o irto. Il colore del mantello può essere bianco, beige, marrone o rosso.
Longevità: 13 anni

Lascia un commento