Buoni spesa di Natale, 125 euro a famiglia: ecco a chi spettano e come richiederli

Il Natale è alle porte ed un Comune italiano ha deciso di regalare ad alcune famiglie dei buoni spesa per vivere le feste natalizie in modo sereno. Vediamo dove e come richiederli.

Buoni spesa di Natale, 125 euro a famiglia: ecco a chi spettano e come richiederli

Questo sarà un regalo ben gradito dalle famiglie che si trovano in difficoltà economica, i buoni spesa avranno un valore di 125 euro per ogni nucleo familiare. È un modo per effettuare la spesa alimentare per il cenone della Vigilia e per il pranzo di Natale.

Il bando è già attivo nel Comune di Napoli e le famiglie con un reddito basso potranno richiederlo, spetterà almeno a 7mila famiglie. Sono stati raccolti circa 994 mila euro dai vari bonus attivi, questi soldi verranno distribuiti ai nuclei familiari in maggiore difficoltà.

L’assessore al Welfare, Luca Trapanese, ha commentato: “Anche se la cifra è contenuta, 125 euro non salvano una famiglia, ma è un piccolo aiuto. Un piccolo regalo di Natale per 7.000 famiglie. Speriamo di poter aggiungere anche altre iniziative”.

Come funzioneranno?

Trapanese ha spiegato che per ricevere l’importo non bisognerà fare alcuna richiesta perché, una famiglia di 4 persone che ha già ricevuto altri sostegni economici, vedrà accreditato l’importo direttamente sul conto.

Ad esempio, c’era chi aveva fatto domanda ed è risultato irregolare e non ha potuto avere il bonus. Oppure fondi non spesi per vario motivo. Non potevamo rimetterli a bando, ma se non li spendevamo li avremmo dovuti restituire“, aggiunge Trapanese.

I requisiti dunque, sono reddito basso, residenza nel territorio comunale e aver ricevuto gli stessi aiuti nel periodo che va dal 21 dicembre del 2021 al 15 aprile del 2022.

Ricordiamo che i buoni spesa devono essere spesi entro il 31 dicembre 2022. Ovviamente, la somma di denaro può essere spesa solo negli esercizi commerciali convenzionati con il Comune di Napoli.

Lo si può utilizzare per l’acquisto di generi alimentari e prodotti di prima necessità, ovvero: prodotti campani, prodotti riguardanti la salute e la cura sella persona tranne quelli di bellezza, pulizia della casa e prodotti per la cura di bambini e neonati. È impossibile spenderli per qualsiasi tipo di alcolico come vino, birra e super alcolici, arredi e corredi per la casa.

Lascia un commento