Cane cieco scomparso da giorni viene trovato e salvato

Si chiama Sage questo bellissimo cane cieco di 12 anni, era scomparso da casa sua da oltre una settimana. La sua famiglia era sconvolta ma per fortuna ora è nuovamente a casa.

Cane cieco di 12 anni scompare da casa, dopo oltre una settimana viene trovato e salvato!

Sage è una femminuccia di 12 anni, la sua famiglia pensava di averla portata in casa con loro dopo aver trascorso un po’ di tempo in giardino. Invece, dopo circa un’ora si sono resi conto di averla sbadatamente lasciata fuori.

Così i suoi padroni hanno iniziato subito a cercarla in casa sperando che stesse annusando la zona ma niente, non l’hanno trovata. Il cane vive a Boulder Creek, in California.

“Dieci nostri vicini si sono uniti alla nostra famiglia nella ricerca che è durata fino a tarda notte”, Beth Cole, la madre di Sage, ha detto a The Dodo. “Poi sono tornati ad aiutare per diversi giorni dopo”.

Ormai erano passati cinque giorni e la sua famiglia aveva iniziato a perdere la speranza. I giorni passavano e di Sage nessuna traccia. “Abbiamo predatori in zona, quindi abbiamo pensato che ci fosse una possibilità che fosse morta”, ha detto Cole.

Hanno affisso persino dei volantini in giro per il quartiere e pubblicato annunci sui social. Alla fine a trovarla è stato Dan Estrada, il vicino di casa della famiglia Cole. È stato quasi per caso. L’uomo insieme al suo amico Vincent e i suoi due cani, Barnabas e Köelsch, stavano facendo una escursione nella foresta intorno alla sua casa. All’improvviso ha notato qualcosa vicino ad un ruscello alla base di un ripido pendio.

“All’inizio pensavo fosse un sacco della spazzatura, quindi ero davvero frustrato”, ha detto Estrada a The Dodo. “Nessuno vuole che la gente scarichi spazzatura nella foresta. Poi ho guardato più da vicino e ho visto che era Sage.”

E invece lì c’era Sage nascosta in una piccola insenatura proprio vicino al ruscello, e non si muoveva. Pensava fosse morta.

“Mi sono appena detto, ‘Oh no,’ perché ora dovremmo fare il recupero del corpo”, ha detto. “Inoltre, dovrei dirlo alla sua famiglia ed essere portatore di cattive notizie.”

Pian piano è sceso lungo il pendio ed il suo amico da sopra aveva notato che la cagnolina si stava muovendo. “Ha urlato, ‘Amico, è viva.’”

Queste tre parole hanno cambiato tutto per Estrada – e anche per Sage.

“Sono salito molto più velocemente, sono saltato nel ruscello e mi sono precipitato verso di lei”, ha spiegato. “L’ho abbracciata, l’ho baciata e ho iniziato ad accarezzarla. E riuscì a tenere la testa alta e scodinzolare.”

Una volta raggiunta, l’ha aiutata ad alzarsi ed ha cercato di convincerla a camminare. Siccome non mangiava da ben otto giorni, era esausta e molto debole.

“Ha fatto forse dieci passi, ma si stava muovendo un po’ lentamente”. “Poi è andata a sbattere contro un tronco. Mi sono reso conto che non avrebbe potuto camminare da sola. Così mi sono messo il cane sulle spalle e siamo risaliti.”

Mentre tornavano a casa, l’amico di Estrada ha contattato la famiglia di Sage per far loro sapere che la cagnolina era con loro ed era viva. Una volta tornati a casa, la sua famiglia è scoppiata in un pianto di gioia.

“Stavano piangendo, erano felici. “Eravamo circa a metà della montagna, e ho potuto vedere che avevano tutti gli occhi pieni di lacrime.”

La famiglia Cole aveva offerto una ricompensa di mille dollari a chiunque avesse trovato Sage, ma Estrada si è rifiutato di accettarla. Ha chiesto invece di donare quel denaro ad un rifugio o una associazione per animali.

“La nostra famiglia è così grata avere Sage a casa!” ha detto Cole. “La nostra piccola città si è davvero unita attorno a questo lieto fine reso possibile dal nostro vicino Dan.”

Lascia un commento