Colesterolo altissimo: sintomi

Sintomi del colesterolo altissimo, quali sono?

Il problema del colesterolo altissimo è comune in Italia. Si parla infatti di un colesterolo cattivo, conosciuto come LDL, le cui quantità nel corpo hanno toccato vette molto alte,  cosa che conduce a una serie di problemi anche decisamente seri per chi ne soffre. Prima di vedere i sintomi del colesterolo alto cerchiamo di capire meglio cos’è e cosa lo causa.

Il colesterolo è una sostanza grassa molto importante per il corpo. Cioè è necessaria per il benessere. I problemi che lo vedono protagonista si palesano quando le quantità di colesterolo nel sangue sono altissime. Ogni cellula sintetizza il colesterolo ma il principale produttore resta il fegato. L’organismo infatti produce l’80% del colesterolo di cui ha bisogno. La dieta dovrebbe perciò introdurne solo una piccola parte.

Il colesterolo è necessario al corpo, per esempio è lui che dona struttura alle membrane ed è anche il precursore per gli ormoni steroidei. Il colesterolo altissimo però è pericoloso e svolge un ruolo fondamentale nello svilupparsi di una serie di malattie cardiovascolari come l’ictus e gli infarti. Questo perché il colesterolo cattivo porta alla formazione delle placche aterosclerotiche nei vasi sanguigni.

Colesterolo altissimo: sintomi per individuarlo

Il colesterolo alto di solito è asintomatico e, quando ci sono i sintomi, è facile non riconoscerli perché sono comuni a tantissime altre condizioni mediche. Quando il colesterolo da sintomi riconoscibili significa che tale situazione si protrae da molto tempo. È noto anche come killer silenzioso proprio perché la sua manifestazione è spesso seguita da problemi che mettono a rischio di vita la persona.

Il colesterolo LDL alto è molto dannoso e nonostante come dicevo i sintomi non sono di solito evidenti, se prestate un po’ d’attenzione potete riconoscere alcuni campanelli d’allarme che quanto meno dovrebbero spingervi a fare degli esami medici.

1. Riduzione della concentrazione

Uno dei sintomi possibili che gli esperti indicano come possibile per il colesterolo altissimo è il calo della concentrazione e della memoria. Ovvio che se vengono ridotte tali capacità ne risentirete durante tutta la giornata, quindi a lavoro, a casa etc.

2. Spossatezza fisica

La spossatezza fisica è un altro sintomo che può fare comparsa se soffrite di colesterolo altissimo. Quindi vi sentirete stanchi e deboli. In questo caso è opportuno fare degli accertamenti, così da capire come risolvere il problema. Anche se rientra tra i sintomi dell’ipercolesterolemia, non è detto infatti che sia correlato e potrebbe essere sintomo di altri problemi o semplicemente di stress e ansia.

3. Stress

Lo stress è una condizione importante per il corpo perché lo mette in allarme. Lo stress riduce le funzioni non necessarie per far fronte al pericolo. Quando la situazione di emergenza è reale perciò si parla di stress positivo, il problema è quando il corpo si mette sulla difensiva davanti a problemi che non richiedono questo tipo di azione. Ciò provoca nel tempo una serie di problemi. Sembra che tra i sintomi del colesterolo LDL alto c’è proprio una condizione di stress quasi perenne.

4. Problemi digestivi

Si, sfortunatamente anche il sistema digestivo può essere colpito, causando non pochi problemi. Il colesterolo in eccesso è dannoso per l’intero organismo ed è opportuno trattarlo nel modo migliore, anziché far finta di niente. Tra i sintomi del colesterolo altissimo potete riscontrare per esempio un cattivo assorbimento dei nutrienti, una cosa che nel tempo porta a carenze di vitamine e minerali. Infine ricordiamo che anche la stitichezza può essere abbastanza comune.

5. Dolori articolari

I dolori articolari sono un problema comune, specialmente con l’avanzare con l’età. Non è certo un sintomo lampante di colesterolo alto però se vedete che la situazione va avanti nel tempo, un’analisi è l’ideale.

6. Mani intorpidite

Questo problema interessa soprattutto le mani ma può colpire anche i piedi. Quindi è piuttosto fastidioso e spesso debilitante. L’intorpidimento infatti si presenta senza una causa apparente e tende a durare per un po’ di tempo. Può dipendere proprio dall’ostruzione delle arterie.

7. Macchie cutanee

Possono manifestarsi anche delle macchie cutanee. Questo sintomo secondo gli esperti è abbastanza frequente in chi soffre di colesterolo alto. Le macchie possono assumere anche una colorazione tendente al giallo. Ovvio che dovete fare dei controlli per capire cosa può essere la causa.

8. Occhi stanchi e problemi alla vista

Occhi stanchi e problemi alla vista, sono entrambi sintomi che possono colpirvi. Potete quindi  sentire la vista affaticata e ciò comporta appunto vari problemi visivi. Come vedere da lontano sfocato o altro. Non fatevi prendere dal panico, vi basta fare dei controlli per capire la vostra condizione. Anche lui è un sintomo comune e non è facile collegarlo al colesterolo LDL alto. Sembra però che molte persone che hanno i valori alti di colesterolo soffrono anche di problemi alla vista.

9. Alitosi

Il disturbo noto come alitosi può verificarsi per una serie di motivi legati appunto alla salute. Tra le cause dell’alitosi rientra anche l’ipercolesterolemia. Vi ricordiamo comunque che di solito l’alitosi non dipende da una patologia o dal colesterolo alto ma bensì da un problema di igiene orale.

10. Nausea

Infine c’è la nausea, un sintomo tanto comune e spesso fine a se stesso, che mai farebbe sospettare una condizione di colesterolo alto. Perciò il consiglio che posso darvi è quello di parlarne con il medico qualora si protraesse nel tempo.

Le possibili cause e fattori di rischio del colesterolo altissimo

Fattori di rischio del colesterolo altissimo

Sono tanti i fattori di rischio del colesterolo altissimo. Alcuni sono modificabili come uno stile di vita sedentario, una dieta che vede l’uso e l’abuso di alimenti con grassi saturi e il vizio del fumo. Altri fattori invece, come il diabete e la pressione alta, non sono modificabili.

È vero che il colesterolo alto ha una base ereditaria ma lo stile di vita influenza enormemente la sua comparsa. Dovete infatti prestare attenzione a cosa mangiate, all’attività fisica e gli eventuali vizi. Dovete per esempio favorire i grassi mono e polinsaturi perché svolgono un’azione protettiva, evitando i grassi trans e quelli saturi. Non dovete condurre una vita sedentaria, fare attenzione all’obesità, il consumo di alcol e il vizio del fumo.

Come potete vedere infatti sono tanti i fattori di rischio su cui avete potere. Migliorando la vostra alimentazione, iniziando a praticare sport e rinunciando all’assunzione di alcolici e tabacco il rischio di soffrire di colesterolo altissimo riduce sensibilmente e inoltre, potete godere di tanti altri vantaggi sempre dal punto di vista della salute.

Conseguenze del colesterolo alto

I sintomi del colesterolo altissimo come vi accennavo prima si presentano spesso quando la situazione è critica e di solito non ci sobno proprio oppure non sono individuabili e ricollegabili appunto al colesterolo alto. Purtroppo molte persone arrivano a riconoscerlo quando si presentano conseguenze gravi per la salute. L’ipercolesterolemia infatti aumenta il rischio di soffrire di coronaropatie, malattie cardiache ischemiche e l’aterosclerosi. L’aterosclerosi può portare una carenza di ossigeno al cuore perché la placca aterosclerotica ostruisce l’arteria.

Categorie Guide

Lascia un commento