Come allontanare le mosche in maniera naturale

mosche

Le mosche sono insetti fastidiosissimi che ci rendono nervosi quando ci ronzano intorno; si posano ovunque, dall’immondizia ai rifiuti di ogni genere. Per non parlare dei loro escrementi neri ed appiccicosi che troviamo su pareti, specchie, vetri e quant’altro. In Spruzzare ovunque, questo o quel prodotto chimico è inutile; oltre a non ammazzare le mosche, se non in numero limitato, rischiamo di respirare le sostanze nocive in esso contenuto.

Un’infestazione di mosche potrebbe rappresentare un grave rischio per la salute, dato che le mosche sono note per la diffusione di malattie. Per prevenire le mosche, ci sono dei rimedi pratici per dissuaderne la presenza. Alcuni di questi metodi sono del tutto gratuiti e richiedono solo il tempo di agire.

I rimedi consigliati comportano delle modifiche all’interno e all’esterno per eliminare tutti i potenziali focolai e garantire un’efficace lotta contro le mosche. Vediamo nel dettaglio come allontanare le mosche ricorrendo ad ingredienti naturali facilmente reperibili in casa.

Come allontanare le mosche in casa

Anche la prevenzione è importante. La prima cosa da fare è controllare spesso lo stato di maturazione della frutta, scartando quella ormai troppo matura per essere mangiata da noi. Altro aspetto importante è l’igiene della casa, ma ecco alcuni rimedi pratici ed efficaci:

  • Mettete delle piantine di basilico in prossimità delle finestre: le mosche odiano l’odore del basilico!
  • Spruzzate in camera come un normale insetticida un macerato di aceto e menta: per la preparazione basta lasciare macerare la menta per una decina di giorni in un recipiente con aceto ed avremo il nostro repellente antimosche naturale. In alternativa alla menta possiamo ricorrer all’eucalipto, o cedro, o citronella, con bucce di limone in aceto di vino bianco
  • Posizionate qualche pianta di lavanda: una pianta profumata per noi, ma detestata dalle mosche
  • Preparate in una ciotola una miscela di pepe nero ed aceto e posizionatela in prossimità della finestra
  • Adagiate su un piattino delle fette di limone con chiodi di garofano inseriti nella polpa
  • Predisponete delle strisce moschicida fai da te con un mix di pepe nero, zucchero e acqua: spalmate questo composto su una striscia di carta e collocatela sul davanzale della finestra.

Per approfondimento ti consigliamo la lettura dell’articolo “Trappola per mosche fai da te

Come allontanare le mosche con l’olio di Neem

Un’altra soluzione ecologica è senza dubbio l’olio di Neem. I principi attivi estratti dai suoi semi risultano efficaci repellenti contro molti parassiti, come afidi, acari, cocciniglie, pulci, zanzare e molti altri, che vengono allontanati senza essere uccisi.
L’olio di Neem, per chi ancora non se lo fosse procurato, è facilmente reperibile nelle erboristerie e nei negozi di prodotti biologici. In alternativa potete trovarlo online: su Amazon un flacone da 500ml di olio di Neem puro al 100% è proposto al prezzo di 11,95 con spedizione gratuita. Per maggiori informazioni sul prodotto vi rimandiamo alla pagina ufficiale di Amazon: olio di Neem di Amazon

Come eliminare le mosche in giardino

  • Se disponete di pattumiere all’esterno, accertatevi che tutti i contenitori di rifiuti  abbiano coperchi ermetici
  • Eliminate gli escrementi degli animali domestici. Non solo le mosche volano sulle feci per riprodursi, ma possono anche atterrare successivamente sul cibo destinato al consumo
  • Coprite i serbatoi dell’acqua con coperchi ben sigillati
  • Non lasciare acqua stagnante (in innaffiatoi e piante nelle fioriere per esempio), perché offre alle zanzare un luogo di riproduzione
  • Se si dispone di uno stagno in giardino, introdurre pesci rossi, perché si nutrono delle larve di zanzara
  • Se organizzate una tavolata in giardino, recintate l’area con delle ciotole contenenti cera a base di citronella: una volta accese, emanano un gradevole odore
  • Applicare in prossimità delle lampade che illuminano il giardino, dei fornellini elettrici con una luce particolarmente invitante che le mosche amano e che avvicinandosi rimangono invece attaccate e bruciano
  • Posizionate in prossimità del patio e dei tavoli delle ciotole con all’interno marmellata e farina: si tratta di una trappola all’aperto per mosche. Poichè sono golose di zuccheri si vanno a posare sul miscuglio e ne rimangono irrimediabilmente attaccate
  • Recintate il giardino con vasi contenenti piante di menta e basilico

Come allontanare le mosche durante un pic nic

Per evitare di passare tutta la durata del pranzo a scacciare mosche o qualsiasi altro insetto, vi proponiamo questi rimedi fai da te; sono completamente naturali, pertanto senza effetti collaterali per il cibo,

Candela alla citronella
E’ il repellente naturale che funziona meglio di tutti gli altri insetticida! Perfetto per le cene d’estate

Ventilatore
Puntate il ventilatore sul tavolo: gli insetti odiano il vento!

Aglio
Ottimo rimedio non solo per i vampiri, ma anche per gli altri insetti: usate una bella corona decorativa come centrotavola e zanzare, mosche e moscerini vi lasceranno in pace!

Limoni
Gli insetti odiano il profumo dei limoni! Interi o tagliati, spargeteli sul tavolo: voi avrete un tavolo profumatissimo e in più gli insetti gireranno alla larga!

Come realizzare una trappola per le mosche

  1. Per prima cosa procuratevi una bottiglia vuota e con un paio di forbici ben affilate, tagliate tutt’intorno, nel punto in cui comincia a restringersi, fino a dividerla completamente in due parti: la base e il collo
  2. Mettete sul fondo della bottiglia un cucchiaio di marmellata oppure della limonata o aranciata che serviranno da esca per attirare le mosche
  3. Togliete il tappo dalla metà superiore appena tagliata e, dopo averla capovolta, inseritela nella base della bottiglia come se fosse un imbuto
  4. A questo non vi resta che fissare entrambi i lati della bottiglia (la base e l’imbuto) con del nastro isolante in modo che risulti ben sigillata
  5. Con un punteruolo abbastanza grosso, praticate due forellini sui lati opposti della bottiglia e fissate del fil di ferro che fungerà da manico per poterla appendere ad un chiodo o ai rami di un albero: le mosche attratte dall’odore del cibo o bevanda utilizzata, entreranno nella bottiglia e lì resteranno intrappolate perché sarà molto difficile per loro, riuscire ad uscire dal collo della bottiglia che è molto stretto.

Questa stessa trappola può essere utilizzata anche per catturare altri insetti come ad esempio le zanzare, vespe e calabroni.

caramellobottiglia

Trappole fai da te pronte all’uso

Se non avete voglia di tagliare bottiglie di plastica e sostituirle periodicamente con nuove trappole fai da te pre-costruite, potete avvalervi della compravendita online per comprare trappole anti insetto pronte all’installazione.

  • Trappole per vespe e altri insetti volanti
    La confezione ne contiene, in base all’intruglio che mettete all’interno riuscirà a eliminare zanzare, mosche, vespe o altri insetti volanti.
    Due trappole sono proposte su Amazon al prezzo promo di 7,99 € con spedizione gratuita. La trappola è riutilizzabili un’infinità di volte. Ecco la foto in basso

trappola-fai-da-te

  • Tappo Trappola 
    Anche in questo caso, l’efficacia della trappola varia in base all’esca usata. Il Tappo Trappola e un dispositivo che può essere usato su qualsiasi bottiglia.
    Dopo l’impiego sarà necessario gettare via la bottiglia o rigenerarla con dell’esca nuova. Una confezione di 5 tappi trappola costa all’incirca 16 €, prezzo compreso di spese di spedizione. Ecco la foto in basso.

tap trap

 

 

 

Un commento su “Come allontanare le mosche in maniera naturale”

Lascia un commento