Come conservare lo zenzero, tutte le info

come conservare lo zenzero

Come conservare lo zenzero fresco o essiccato. Istruzioni per la conservazione dello zenzero nel congelatore, in frigorifero, sottovuoto o in barattolo, sotto aceto.

Lo zenzero essiccato è facile da conservare. Ti basterà tenerlo sigillato e mantenerlo in un ambiente della casa ben asciutto (privo di umidità), fresco e pulito.

Come conservare lo zenzero: tutte le info

Il problema sorge quando decidi di conservare zenzero fresco, meglio il frigorifero o il freezer? E poi, lo zenzero si può congelare? Oggi risponderò a tutte le tue domande aggiungendo un metodo di conservazione più alternativo e che, sicuramente, se ami i liquori fatti in casa, ti incuriosirà, quello dello zenzero sotto spirito o sotto aceto.

Come conservare lo zenzero in frigo

Lo zenzero, anche in frigo, non si può conservare per lunghi periodi perché presenta un’elevata percentuale d’acqua che lo espone al problema del marciume.

Per evitare che il tuo zenzero fresco possa marcire, avvolgilo in una carta assorbente che, a tua volta, metterai in una busta di carta alimentare. Evita di conservare zenzero fresco nelle bustine di plastica: la plastica fa da trappola per l’umidità e aumenta il rischio di sviluppare muffe e marciume. Al contrario, la carta tende ad assorbire umidità prolungando la conservazione dello zenzero.

Lo zenzero, in questo caso, non va conservato sbucciato, dovrete metterlo quanto più integro possibile perché la zona del taglio espone la radice all’attacco di microrganismi che potrebbero accelerarne la degradazione.

Per quanto tempo si mantiene lo zenzero nel frigo?
Lo zenzero si può conservare nel frigo per diverse settimane. I tempi di conservazioni diminuiscono se pone nel sacchetto in frigo, dello zenzero che in precedenza hai tenuto al sole o in zone in prossimità di fonti di calore come può essere il cassetto sotto la cucina o la credenza accanto al forno.

Come conservare lo zenzero nel congelatore

Zenzero, come conservarlo? Hai mai pensato di congelarlo? Scommetto di sì… ma i dubbi sono tanti. Quanto tempo dura nel freezer? Si può congelare con la buccia o senza? Innanzitutto ti dico che per la conservazione dovrai usare zenzero fresco sano e integro.

congelare lo zenzero

Puoi sbucciare lo zenzero prima di congelarlo oppure congelare l’intera radice, senza prima tagliarlo. Ancora, puoi sminuzzare lo zenzero e congelarlo già finemente tritato o frullato, ponendolo in vaschette di alluminio così come mostrato nella foto in alto.

Puoi congelare lo zenzero tenendo conto delle tue abitudini. Io ti consiglio di tagliare la radice di zenzero in piccoli pezzi o di tritarlo finemente (puoi anche grattugiarlo e metterlo nelle formelle del ghiaccio).

Quanto dura lo zenzero congelato? Puoi conservare lo zenzero nel congelatore per più di un anno!

Come conservare lo zenzero sotto spirito

Forse non lo sai ma… esiste il liquore di zenzero che in molte culture asiatiche è usato come digestivo di fine pasto, da servire freddissimo.

L’alcol, inoltre, si presta bene per aromatizzare lo zenzero e consentirti di conservare zenzero fresco già sbucciato. Non solo alcol alimentare, puoi conservare lo zenzero anche in vodka o sake.

In genere, lo zenzero si può conservare fresco, in immersione fino a 30 – 40 giorni. Da tenere in un luogo buio e lontano da fonti di calore. Quando andrai a usare lo zenzero fresco, potrai riciclare l’alcol alimentare per la preparazione del liquore allo zenzero.

Conservazione dello zenzero sottaceto

Si prestano bene alla conservazione dello zenzero fresco e sbucciato, anche quei tipi di aceto delicati, come l’aceto di sidro di mele o l’aceto di riso.

Sii consapevole che il liquido (alcol, vodka, sake, aceto…) andrà a cambiare il sapore dello zenzero e lo zenzero, a sua volta, andrà ad aromatizzare il liquido. Ora, se il tuo scopo è quello di aromatizzare principalmente il liquido, fai tanti piccoli pezzetti di zenzero. Al contrario, se il tuo scopo è preservare il più possibile le proprietà dello zenzero, immergi un pezzo di zenzero più grosso e integro.

Come conservare lo zenzero sott’olio

Potete sbucciare lo zenzero e conservarlo in un barattolo dalla chiusura ermetica completamente ricoperto da uno dei liquidi citati oppure, potete usare l’olio. Lo zenzero sottolio è molto utile in cucina. In più, l’olio è tra questi il liquido che meno incide su sapore e lascia quasi inalterate le proprietà dello zenzero.

Suggerimento: puoi frullare e macinare lo zenzero, conservarlo in un barattolo dalla chiusura ermetica completamente ricoperto di olio. Poi conserva lo zenzero nella parte bassa del frigorifero, nel cassetto della verdura.

Prima di conservare lo zenzero in immersione in qualsiasi liquido (alcol, sottolio, sottaceto, vodka…) assicurati di usare zenzero “sano” e soprattutto NON BAGNATO. Stesso principio se intendi congelarlo.

Come conservare lo zenzero, raccomandazioni utili

Per la conservazione scegli dello zenzero fresco che presenta una buccia liscia e una consistenza dura. E’ meno adatto alla conservazione lo zenzero con buccia rugosa, tende a occupare più spazio e aumenta la superficie esposta all’aria così da essere più soggetto ad ammuffirsi.

Se hai una macchina per il sottovuoto, puoi mettere lo zenzero sottovuoto prima di conservarlo nel frigo o nel freezer. Il sottovuoto aumenta ulteriormente i tempi di conservazione e ti aiuta a preservare le proprietà dello zenzero.

Quanto zenzero assumere

Sicuro di sapere tutto dello zenzero? Per esempio, conosci tutte le proprietà e le controindicazioni? Sapevi che esiste una dose consigliata al giorno? Per tutte le informazioni al riguardo ti invito a leggere i miei articoli di approfondimento:

Categorie Guide

Lascia un commento