Come dormire bene

come dormire bene

Se è vero che il sonno vale oro, oggi moltiplicheremo le vostre ricchezze spiegandovi come dormire bene! Sono molte le ricerche che lo confermano: dormire bene migliora memoria e reattività. E’ fondamentale dormire bene e per capire a pieno l’importanza del riposo basterà pensare al cosiddetto “colpo di sonno” che, soltanto in autostrada, causa il 17 per cento degli incidenti mortali.

La soluzione per sentirsi in forma e riposati la conosciamo tutti: dormire bene di notte e condurre una vita equilibrata. Perché è importante dormire bene?
Mentre dormiamo il nostro cervello si ripulisce, in altre parole mette ordine nei pensieri, elimina le informazioni superflue e fissa meglio quelle più importanti. Dormire bene significa aumentare la capacità di risposta e la memoria. Ad affermarlo sono diversi studi e tra gli ultimi condotti citiamo quello della University of Wisconsin School of Medicine, negli USA.

Una mente riposata è anche una testa meno incline allo stress, libera dal superfluo e più pronta. Pare che chi riesce a dormire bene di notte, non solo può contare su una memoria migliore e una più pronta risposta, può anche orientarsi più facilmente ed è a più basso rischio di una serie di patologie psicofisiche.

Molto spesso, chi soffre di insonnia, per lungo tempo ha sopravvalutato le proprie capacità di resistenza al sonno. In altre parole, per un lungo periodo, chi non riesce a dormire di notte, non ha provato affatto a farlo. Chi resta al PC fino a notte inoltrata e al mattino seguente si sveglia tardi (ripetendo il rituale per intere settimane), non ha un buon equilibrio sonno/veglia e non può sperare di ripristinare il tutto in un paio di giorni. Non c’è una formula magica per dormire bene ma ci sono delle sane abitudini che coinvolgono il vostro stile di vita e una di queste consiste proprio nel regolarizzare il ciclo sonno/veglia, dormendo nelle ore di buio e stando svegli durante il giorno!

Come dormire bene, buona pratica

  1. Il cibo
    Chi non riesce a prendere sonno per nervosismo o per via dello stress, non deve mai esagerate con i cibi grassi ed elaborati, soprattutto la sera. La cena bisogna consumarla intorno alle 19. Secondo diverse analisi, la digestione lenta e difficoltosa è una delle prime cause della scarsa qualità del sonno. Meglio andare a letto a digestione ultimata.
  2. Le bevande
    Meglio stare alla larga da sostanze eccitanti come caffè, tè, bevande gassate e alcolici.
  3. Il ritmo
    Trovate ritmo e regolarità per il sonno: cercate di andare a letto sempre alla stessa ora così come dovreste cercare di svegliarvi sempre alla stessa ora. Vanno bene le eccezioni ma che siano davvero eccezioni: al massimo durante il fine settimana!
  4. L’agitazione
    Se non riuscite a dormire perché siete troppo agitati, evitate di mettervi a letto per poi girarvi e rigirarvi fino ad annodare le lenzuola! Meglio se vi concedete la lettura di un buon libro o le parole crociate… Fate attenzione, la retroilluminazione (i display degli smartphone, dei pc…) può stressare l’occhio oltre che aumentare il livello di agitazione. State alla larga da dispositivi elettrici e concedetevi un’attività rilassante.
  5. La temperatura
    La temperatura gioca un ruolo cruciale nel determinare la qualità del sonno. Se non riuscite a dormire bene forse è perché fa troppo caldo o freddo! La temperatura della camera da letto non deve essere ne’ troppo alta, ne’ troppo bassa. L’ideale corrisponde a una temperatura intorno ai 18 °C.
  6. Rimedi Naturali
    Tra i rimedi naturali per dormire bene vi abbiamo parlato della Coffea cruda… Chi soffre di disturbi del sonno può trovare interessante l’articolo scritto dalla dottoressa psicoanalista Anna Maria Sepe “Le soluzioni per chi soffre d’insonnia“.

Lascia un commento