Come pulire il forno, rimedi contro incrostazioni e cattivi odori

come pulire il forno

Come pulire il forno: rimedi naturali per eliminare le macchie di unto, di grasso e le incrostazioni più difficili. Come eliminare i cattivi odori con ingredienti reperibili in casa.

Se state leggendo questo articolo di sicuro vi interesserà saper come pulire il forno molto sporco o magari come pulire il forno dal grasso bruciato o peggio come pulire un forno dalle incrostazioni più ostinate.

Come pulire il forno in modo naturale

Incrostazioni, sporco ostinato, grasso e tracce di unto necessitano di tempo e fatica. Molti ricorrono all’impiego di prodotti chimici nocivi e inquinanti magari per risparmiare tempo perché ritenuti efficaci.  E’ bene sapere che si tratta di prodotti poco ecologici e pericolosi per la salute, visto che possono essere inalati sotto forma di vapori o addirittura ingeriti assieme agli alimenti se non rimossi perfettamente dalle pareti del forno.

In questa pagina troverete tutte le risposte che cercate con l’impiego di prodotti naturali facilmente reperibili in casa. Tra i vari ingredienti naturali adatti per disincrostare e sgrassare il vostro forno elettrico o il vostro forno a microonde abbiamo:

  • Aceto
  • Bicarbonato di sodio
  • Limone
  • Sale

Possiamo, infatti, preparare degli ottimi sgrassatori per forno fai da te, combinando gli ingredienti citati come per esempio bicarbonato e limone, aceto e bicarbonato, ecc. A quanto pare, i rimedi naturali che madre natura mette a disposizione per la pulizia del forno sono davvero tanti: perché non approfittarne? Vediamo nello specifico come pulire il forno elettrico di casa e come pulire il microonde seguendo la nostra guida.

Prevenire incrostazioni a forno e  teglie

I residui di sporco che non vengono subito eliminati creano incrostazioni difficili da togliere, costringendoci a una maggiore fatica nella pulizia del forno e come già accennato all’impiego di prodotti più aggressivi. L’ideale sarebbe dedicarsi alla pulizia del forno appena dopo aver usato l’elettrodomestico; quando è ancora tiepido. Certo, è una scocciatura doverlo fare mentre si è in procinto di una cena con amici ma in questo modo sarà semplicissimo eliminare gli schizzi di olio dalla teglia e dalle pareti del forno. Basta passare un panno umido imbevuto nell’aceto e asciugare subito dopo con un panno pulito.

Pulire un forno elettrico nuovo

Un forno nuovo, alla prima accensione, emette sempre odore per i residui di fabbricazione. In questo paragrafo vi illustreremo come pulire il forno elettrico o il forno a microonde appena acquistato.  Prima dell’impiego per cotture di cibi, è raccomandabile riscaldare il forno a vuoto alla massima temperatura per circa 1 ora, aprendo la finestra per ventilare l’ambiente. Quando il forno sarà raffreddato, passate un panno umido imbevuto nell’aceto e asciugate per bene con un altro panno. Lasciate il forno aperto per un paio d’ore dopodicchè potrete utilizzarlo.

Come pulire il forno molto sporco

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è davvero un ottimo alleato naturale ed ecologico indispensabile nelle pulizie della casa. Tra i mille impieghi del bicarbonato di sodio abbiamo anche quello di detergente ecologico per il forno. Vi illustro come procedere:

  1. Accendere il forno a una temperatura bassa e attendere qualche minuto
  2. Mescolare 5 cucchiai di bicarbonato di sodio in una tazzina da caffè fino ad ottenere una crema omogenea e densa
  3. Con l’aiuto di una spugna, distribuire il detergente naturale per forni, appena preparato, facendo attenzione a non graffiare il forno
  4. Lasciare agire per circa un 15 minuti e risciacquare con un panno pulito e acqua calda
  5. A questo punto potete spegnere il forno

Come pulire il forno dalle incrostazioni con acqua e limone

Bicarbonato e limone

Se nel forno e sulla teglia sono presenti incrostazioni e macchie di grasso bruciato possiamo ricorrere a uno sgrassatore naturale per forno a base di acqua, bicarbonato e limone. Ecco come procedere:

  1. Versare in un recipiente, 300 ml di acqua, il succo di tre limoni grandi e un cucchiaio di bicarbonato
  2. Mescolare gli ingredienti poi versare la miscela nella teglia da forno dai bordi alti
  3. Accendere il forno a 180 gradi e aspettare circa 30 minuti prima di spegne: il tempo necessario che l’evaporazione dell’acqua miscelata al limone e al bicarbonato sgrassi e igienizzi le pareti del forno
  4. Trascorso il tempo, lasciare raffreddare per il tempo necessario poi inzuppare un panno nel succo rimasto per continuare con la pulizia del forno
  5. Risciacquare con acqua e asciugare per bene

Disincrostante fai da te per la pulizia del forno

Se dopo la pulizia, notate residuo di sporco sia sulla teglia che nelle pareti del forno, vi suggerisco il seguente rimedio contro le incrostazioni

  1. Versare in un recipiente 1/2 litro d’acqua con 250 grammi di sale grosso e un cucchiaio di bicarbonato
  2. Mescolare gli ingredienti fino a ottenere un composto denso e omogeneo
  3. A questo punto applicare il disincrostante naturale con una spugnetta sulle incrostazioni e le macchie di bruciato
  4. Lasciare agire per circa 20 minuti poi pulire il forno con un panno leggermente imbevuto nell’aceto. Usate un raschietto per rimuovere le incrostazioni più ostinate
  5. Risciacquare con un panno umido poi asciugare per bene con un altro panno

Come pulire l’interno del vetro del forno

Una parte del forno facilmente soggetta a incrostazioni e sporco di unto è il vetro interno del forno. Grasso, unto e schizzi di cibo, oltre a sporcarlo, lo rendono opaco e difficile da pulire. Ecco un rimedio per pulire il vetro, prendete nota:

come pulire il vetro del forno

  1. In una ciotola versare 3 cucchiai di bicarbonato, 200 ml di aceto e due cucchiai di detersivo per piatti
  2. Mescolare il tutto fino a ottenere un composto molto denso
  3. Con l’aiuto di una spugna spargere, il composto su tutta la superficie del vetro
  4. Lasciare agire per almeno mezz’ora
  5. Rimuovere la pastella con un panno e un raschietto

NOTA BENE: se non disponete di un raschietto in casa (parliamo di un oggetto molto utile e versatile in casa) potete facilmente trovarlo nei negozi che trattano casalinghi oppure  acquistarlo online. Su Amazon un raschietto comodo ed efficace lo trovate al costo di 5,99 con spedizione gratuita. Per maggiori informazioni vi rimando alla scheda del prodotto: Raschietto per piani di cottura in vetro ceramica

Come pulire il forno dai cattivi odori

Nelle operazioni di pulizia bisogna anche eliminare i cattivi odori, causati da precedenti cotture, magari di cibi con aromi forti come il pesce. Può esserti utile l’articolo ” Come eliminare i cattivi odori in cucina“.
Di seguito trovate diversi rimedi contro i cattivi odori del forno. Ecco le varie opzioni

  • Opzione uno

Riscaldare il forno a 200 gradi e porre delle bucce di arancia su una teglia foderata con della carta da forno

  • Opzione due

Accendere il forno sempre a 200 gradi ma al posto dell’arancia mettere una mela senza buccia divisa in quattro spicchi.

  • Opzione tre

Mettere in una scodellina del pane raffermo imbevuto di aceto bianco e lasciare  all’interno del forno spento per una notte.

Rimedio per i cattivi odori persistenti

In caso di cattivo odore persistente vi suggerisco questo rimedio

  1. Versare in un pentolino 500 ml di acqua e 500 ml di aceto e portare a bollore
  2. Nel frattempo, accendere il forno a una temperatura minima e lasciare il portellone aperto
  3. Trasferire la soluzione in uno spruzzino e distribuire il prodotto ancora caldo sulle pareti del forno e sulle teglie
  4. Lasciare agire per circa 30 minuti con il portellone chiuso
  5. Spegnere il forno poi passare un panno asciutto imbevuto nell’aceto dentro al forno e nella teglia

Sapone di Marsiglia per pulire il forno

Se il forno è molto sporco, non usato da parecchio tempo, possiamo ricorrere a un detergente naturale con azione pulente davvero efficace; è il caso del sapone di Marsiglia. Vediamo come procedere:

  1. Sciogliere un cucchiaio di scaglie di sapone di Marsiglia in mezzo litro di acqua calda
  2. Quando il sapone risulterà completamente sciolto, immergete una spugna nella soluzione e pulire accuratamente il forno ed eventuale teglia
  3. Risciacquare  con acqua tiepida e asciugare con un panno pulito

NOTA BENE:  il sapone di Marsiglia è facilmente reperibile nei negozi che trattano detersivi; potete acquistarlo già ridotto in scaglie oppure grattugiarlo da voi utilizzando un coltello.

Le incrostazioni del forno non vanno via

I rimedi naturali citati nei paragrafi precedenti  si rivelano efficaci per eliminare macchie di unto, di grasso nel forno e incrostazioni. In caso di  incrostazioni persistente, i suddetti rimedi possono non bastare. In questo caso, possiamo ricorrere a un rimedio ad hoc, facendo bene attenzione alla scelta del prodotto.

Ricordate, la gran parte dei detersivi in vendita sono molto aggressivi, tossici per la salute dell’uomo e per l’ambiente. E questo significa che non solo possono nuocere alla vostra salute e a quella dell’ambiente, ma di lasciare residui tossici nel forno che inevitabilmente finiranno sul cibo che cucinate.

Bisognerebbe usare un prodotto efficace e allo stesso tempo biologico e biodegradabile (cioè che si deteriori spontaneamente nel giro di poco tempo). Parlando di prodotti naturali per la pulizia del forno posso segnalarvi un pulitore in pasta dalla Franke che potete acquistare comodamente su Amazon.

Il prodotto ha molte recensioni positive; aspetto da non sottovalutare soprattutto per le persone più diffidenti come nel mio caso. Lo uso regolarmente per disincrostare qualsiasi residuo di cibo, anche per eliminare quelle fastidisissime macchie di unto sui fornelli

Il suo impiego è semplicissimo! Bagnate con acqua la spugnetta in dotazione e passatela sulle superfici del forno poi fate una ripassatina con un panno umido imbevuto nell’aceto; giusto per iginizzare il forno. Vi ricordo che si tratta di un prodotto biologico e naturale, e pertanto non contiene sostanze dannose o abrasive. Potete impiegarlo per pulire o meglio disincrostare le superfici in:

  • ghisa
  • acciaio lucido
  • acciaio spazzolato / satinato
  • superfici ossidate
  • acciaio inox
  • acciaio classico

Per tutte le informazioni vi rimando alla scheda Amazon del prodotto: Frake Pasta per pulire e lucidare.

Pulizia del forno, raccomandazioni utili

Pulire il forno in modo naturale è davvero semplice e a costo quasi zero ed economico, ma è bene seguire alcune raccomandazioni:

  • Evitate  che l’elettrodomestico diventi troppo sporco
  • Effettuate la pulizia almeno una volta a settimana anche se non ne fate un uso costante con i rimedi sopracitati. Anche se il forno non viene usato spesso, lo sporco si deposita ugualmente, rischiando la comparsa di cattivi odori
  • Se si tratta di un forno moderno, in cui è presente la funzione autopulente, non fidatevi ciecamente. La pulizia piroliticanon è così perfetta inoltre consuma elevate quantità di elettricità
  • Se il forno viene usato spesso, lasciare sul fondo del forno un grande foglio di alluminio tagliato a misura per evitare che cibi e condimenti, bruciando, formino degli strati molto duri da eliminare
  • Usare teglie grandi e dai bordi alti
  • Prediligere la cottura al cartoccio: non sporca ed è anche più sana.

In questo modo avrete un forno sempre pulito e profumato, con zero fatica  e zero prodotti nocivi, ma tanto risparmio!

ATTENZIONE: se decidete di buttare il vostro forno non dimenticatevi di smaltirlo nel modo corretto.

Ricordati che per le incrostazioni di sporco puoi usare un raschietto dopo che si saranno ammorbidite con i prodotti naturali.

Lascia un commento