Come pulire il materasso

come pulire il materasso
Per evitare di chiedersi come pulire il materasso da macchie di vario genere, sarebbe saggio impiegare un copri-materasso come quello in foto!

Come pulire il materasso da macchie, muffa e acari? Passate buona parte della giornata su di lui ed entrate perciò in contatto con sostanze dannose per la vostra salute. Una pulizia del materasso periodica vi aiuta a rimuovere lo sporco in fretta, evitando che si depositi in modo permanente. Alla lunga infatti il rischio è quello di dover sostituire il materasso.

E’ vero, periodicamente il materasso deve essere sostituto. Dopo un po’ non svolge più il suo lavoro e rientra tra i motivi per cui continuate a svegliarvi la notte. La vita media di un materasso cambia in base alla tipologia stessa, quelli in Memory Foam di base durano di più. Sia per motivi igienici che strutturali, secondo gli esperti devono essere cambiati ogni 10 anni circa.

Per tutto questo tempo però dovete rimanere in contatto con lo stesso materasso che con il passare degli anni accumula cellule morte (sembra che ognuno di noi ne perde circa 1,5 grammi a notte), forfora, sudore… Senza considerare tutti gli altri fluidi corporei, ma anche le tracce di trucco e gli acari del letto.

Già il solo pensiero non è bello. Non è però solo una questione igienica, dormire su di un materasso con gli acari che proliferano è rischioso perché sono tra i responsabili di problemi come congiuntivite allergica, rinite e crisi di asma. Pulire il materasso perciò è un’operazione necessaria.

Potete comprare alcuni dei molti prodotti in commercio, però in questo caso andate a togliere muffe, sudore e fluidi corporei per lasciare spazio a sostanze chimiche altamente dannose. In questo articolo vi suggerisco una serie di rimedi naturali per pulire il materasso efficaci e pensati caso per caso.

Come pulire il materasso di casa con rimedi naturali

Prima ancora di pulire il materasso ricordatevi di far arieggiare la stanza per qualche ora al giorno. Lasciate le finestre aperte e portate fino ai piedi lenzuola e piumone. Il piumone periodicamente lasciatelo all’aria aperta e lavate una volta a settimana il copri piumone.

Proteggete sempre il materasso con un coprimaterasso così che sia lui ad assorbire le prime tracce di sporco. Io opto per un rivestimento extra così da toglierlo con più facilità e proteggerlo ulteriormente. Fate attenzione al tipo di lavaggio supportato, di solito accetta solo il lavaggio a secco. Lasciatelo asciugare al sole in un punto ben ventilato.

igienizzare il materasso
Il problema è che il materasso è molto poroso, quindi, igienizzarlo diventa molto difficile se non si hanno gli attrezzi giusti.

Periodicamente aspirate il materasso con l’aspirapolvere così da rimuovere polvere e acari. Se avete la scopa a vapore è sicuramente un bene così andate anche a igienizzarlo. Tutti questi passaggi sono basilari per mantenere il materasso pulito. Esistono però situazioni di emergenza nelle quali dovete intervenire per pulirlo, sia per evitare che si danneggi sia per non compromettere la vostra salute.

Pulire il materasso dalla muffa

La muffa sul materasso compare per diversi motivi. In particolar modo accade se lo avete bagnato senza asciugarlo bene e se l’ambiente dove vivete è umido. Sicuramente una buona regola è agire preventivamente. Se lo macchiate o lo lavate asciugatelo bene prima di coprirlo di nuovo, se l’ambiente dove vivete è umido dovete mantenere sempre arieggiata la stanza e optare per l’uso di deumidificatori.

Se vi trovate nella situazione di dover pulire il materasso dalla muffa perché si è già formata, allora continuate a leggere. Ricordatevi che le muffe causano gravi allergie perciò devono essere eliminate.

Per pulirlo dovete prima lasciarlo asciugare bene, mettetelo in una zona soleggiata, magari sul balcone. Quando è caldo potete iniziare il procedimento con una miscela di aceto bianco e acqua. Altrimenti potete usare bicarbonato di sodio e acqua. Strofinate e lasciatelo asciugare. Se il materasso presenta molta muffa però può essere il caso di sostituirlo, anche perché potrebbe essere entrata all’interno compromettendolo irrimediabilmente.

Pulire il materasso dalle macchie di urina

Per pulire il materasso dalle macchie di urina, un inconveniente non troppo raro se avete bambini piccoli, cani o gatti, dovete intervenire subito. Un po’ per evitare che l’odore si impregni, un po’ perché altrimenti resta la macchia e dopo non si toglie.

Se la macchia è recente intervenite rimuovendo l’urina con un panno assorbente. Dopo passateci uno straccio pulito ma bagno. Se la macchia c’è ancora potete passare sopra l’alone un po’ di acqua ossigenata.

Un altro rimedio naturale contro l’urina sul materasso è l’aceto. Oltre a smacchiarlo e annullare il  tipico odore di urina rimuove i batteri. Finite il trattamento spostando il materasso al sole. Se non potete perché non avete un balcone allora asciugatelo con il phon.

Pulire il materasso dalle macchie di sangue

Le macchie di sangue sul materasso rappresentano una sfida. Purtroppo è possibile che accada ed è bene intervenire immediatamente. Se la macchia è fresca potete rimuoverla passandoci sopra un panno imbevuto di acqua fredda. Se vedete che non viene provate con una crema di acqua e bicarbonato di sodio e tamponate, senza strofinare. Se vi siete accorti tardi della macchia, cercate di tamponarla con dell’acqua ossigenata e dopo lasciate asciugare bene al sole per evitare che nella parte umida si formi la muffa.

Eliminare le macchie di cibo e bevande dal materasso

Per togliere le macchie di cibo e bevande dal materasso vi suggerisco di provare con un detergente enzimatico. Prima assorbite gli eccessi delle sostanze cadute con della carta da cucina assorbente. Scioglie le macchie più resistenti come quelle di grasso e olio. Volendo potete procedere con un composto da voi creato a base di succo di limone con l’aggiunta di mezzo bicchiere di aceto. Mettetelo all’interno di un erogatore spray e spruzzatelo sulla macchia. Tamponate con un panno in microfibra.

pulizia materassi
Arieggiare i locali ed esporre il materasso al sole è un buon rimedio naturale contro gli acari della polvere e i cattivo odori del materasso

Rimuovere i cattivi odori dal materasso (e le macchie di sudore)

Il vostro materasso ha iniziato ad avere un odore poco gradevole? Iniziate a prendere l’abitudine di lasciarlo arieggiare ogni giorno senza le coperte. Organizzatevi per 24 ore perché il materasso è inutilizzabile. Dovete infatti cospargerlo di bicarbonato di sodio e lasciarlo agire. Assorbe l’odore. Passato questo tempo potete aspirarlo via. Vi occorrono circa 250 grammi di prodotto con l’aggiunta di 5 gocce di tea tree oil.

Come eliminare gli acari dal materasso

Ma come si eliminano gli acari dal materasso? Premesso che toglierli del tutto non è possibile, però arrivare a una situazione di stabilità si. Seguite le prime regole igieniche, e cioè:

  • Lasciate arieggiare bene il materasso ogni giorno
  • Se avete la possibilità, lasciatelo asciugare periodicamente al sole
  • Ogni 15 giorni aspirate tutta la superficie con l’aspirapolvere
  • In caso di macchie intervenire subito
  • Ogni sei mesi ricordatevi di girare il materasso
  • Passateci la scopa a vapore così da disinfettarlo

Potete usare ancora una volta il rimedio del bicarbonato di sodio in polvere con il tea tree oil, così da Igienizzare in maniera profonda il vostro materasso.

 

Categorie Guide

Lascia un commento