Come risparmiare energia senza rinunciare all’Aria condizionata

L’aria condizionata è indispensabile d’estate.  Nel nostro paese le temperature aumentano di anno in anno ed il condizionatore rappresenta l’unico refrigerio nelle ore più calde della giornata e non solo.

Nonostante questo il condizionatore rappresenta l’elettrodomestico che insieme al forno elettrico consuma più energia, ma ci sono tanti piccoli accorgimenti per non rinunciare al dolce fresco refrigerio senza trovarsi il portafogli completamente prosciugato al momento della bolletta.

Ecco pochi ma essenziali consigli per godere al meglio di questo elettrodomestico senza sprechi:

1)Acquistare un apparecchio certificato “Energy Star” è la scelta migliore per unire efficienza e risparmio. Energy Star è un consorzio internazionale che testa il consumo energetico degli elettrodomestici  e che certifica i prodotti migliori ma soprattutto quelli che hanno un basso consumo energetico. Le aziende elettroniche si stanno impegnando moltissimo per produrre prodotti che entrino nelle grazie del marchio Energy Star in quanto sono i più acquistati e pubblicizzati.

2)Anche se la temperatura esterna è molto alta è sempre consigliabile impostare il termostato del nostro condizionatore ad una temperatura non inferiore a 6 gradi rispetto alla temperatura esterna; tutto questo non fa altro che aumentare l’attività del nostro elettrodomestico facendo salire i consumi.

3)Come tutti gli elettrodomestici è consigliabile, prima dell’utilizzo, leggere con attenzione il libretto d’istruzioni del nostro condizionatore in modo da capire al meglio le sue funzionalità e per farne un utilizzo giusto senza sprechi inutili. Non tutti sanno, infatti, che i condizionatori in genere dispongono di una modalità di basso consumo energetico che permette un utilizzo su temperature medie con un sensibile risparmio energetico. Questa modalità è molto spesso personalizzabile e permette all’utente di settare la temperatura preferita senza rinunciare al risparmio. In questo modo possiamo ottimizzare i consumi ed evitare spiacevoli sorprese al momento dell’arrivo della bolletta energetica.

4) La manutenzione del condizionatore è importantissima. E’ fondamentale controllare periodicamente che i filtri non siano intasati, che l’unità esterna non sia troppo esposta alla luce del sole o che sia semplicemente ostruita da qualche oggetto. Sono accorgimenti che possono sembrare banali ma che effettuati con una certa regolarità permettono al nostro elettrodomestico di non avere problemi strutturali e di funzionare al meglio.

5) Per evitare sprechi energetici e per sfruttare al massimo fresco refrigerio donato dal nostro condizionatore è necessario assicurarsi che tutte le finestre siano chiuse in modo da non permettere al calore esterno di entrare in casa. Importanti sono anche le tende. E’ preferibile montare tende di colore scuro e di un materiale piuttosto spesso nelle stanze in cui è presente un condizionatore. I colori scuri non permettono alla luce del sole di filtrare le nostre tende evitando che l’ambiente si riscaldi inutilmente

Si stima che in America solamente durante il periodo estivo si spendano 1100$ in più sulla bolletta a causa del massiccio utilizzo di aria condizionata, ma l’aumento è dovuto anche ad un non attento e giusto utilizzo dei condizionatori. Insomma non è necessario rinunciare alle innovazioni tecnologiche che ci rendono la vita “più fresca” solamente per il loro alto consumo energetico, bastano piccoli accorgimenti ed un utilizzo coscienzioso per unire innovazione tecnologica, risparmio energetico e conseguentemente salvaguardia ambientale.

Marco Petrarca

Lascia un commento