Cosmetici senza nichel e allergia

allergia al nichel cosmetici senza nichel

L”allergia al nichel è un problema molto diffuso a causa del quale molte donne rinunciano alla cosmesi, eppure sul mercato esistono dei cosmetici senza nichel, o meglio, prodotti che hanno un contenuto di nichel trascurabile che nella maggior parte dei casi non innesca alcuna reazione allergica.

Approfondiamo meglio il topic “trucchi senza nichel” e parliamo dei cosiddetti cosmetici nichel free.

Allergia al nichel

Il nichel è un metallo di colore bianco-argento, impiegato in metallurgia per realizzare leghe resistenti tra le quali alcuni tipi di acciaio. Il nichel è un elemento volatile, quindi difficile da gestire ed è considerato un inquinante di falde acquifere e del suolo.

Nichel nei cosmetici e nichel negli alimenti

Il nichel è contenuto negli alimenti sotto due forme: costituente biologico o inquinante. Il nichel come costituente biologico si trova naturalmente in molti alimenti (cacao, legumi, cereali integrali, noci e nocciole…) e svolge funzioni determinanti nel nostro organismo: è implicato nel metabolismo ormonale, nella costituzione enzimatica di arginasi, tripsina, cabossilasi… è coinvolto nel metabolismo del glucosio e quello dei lipidi ed è uno stabilizzatore degli acidi nucleici.

Il nichel come inquinante si trova in prodotti ortofrutticoli ricavati dalla coltivazione su terreni inquinanti, oppure in prodotti altamente raffinati e, in generale, in prodotti di lavorazione industriale. Il nichel si trova in questi alimenti come inquinanti perché, come anticipato, è un elemento volatile: il nichel contenuto nella strumentazione (macchine industriali) o nell”utensileria delle cucine può essere rilasciato nei cibi a causa di una reazione all”ambiente acido o per attrito meccanico. E” lo stesso motivo per il quale il nichel si trova anche nei cosmetici, infatti il nichel che troviamo nel make up non è stato aggiunto come ingrediente dall”industria cosmetica ma sono presenti tracce a causa dei processi produttivi.

L”allergia al nichel si manifesta con eczemi da contatto quando il soggetto allergico impiega cosmetici che presentano elevate quantità di nichel o bigiotteria, cinturini d”orologio e altri oggetti che contengono nichel.

L”allergia al nichel è molto comune: solo in Germania ne è affetto il 6% della popolazione femminile e il 12%  degli uomini; solo il 25% degli allergici al nichel reagisce dermatologicamente all”introduzione del nichel con alimenti.

Purtroppo la dieta dell”allergico al nichel è fortemente restrittiva e la riduzione del suo apporto comporta inesorabilmente l”eliminazione di un gran numero di alimenti che sono molto importanti per la nutrizione umana. In ogni caso, chi soffre di allergia al nichel dovrebbe fare attenzione all”utensileria che sceglie per la preparazione dei cibi perché anche gli alimenti senza nichel potrebbero diventare pericolosi.

Tra i sintomi dell”allergia al nichel abbiamo citato le reazioni cutanee, infatti il sintomo più comune prevede dermatite da contatto in varie zone del corpo con arrossamenti della cute, desquamazioni, prurito, bruciore e lacerazioni.

Cosmetici senza nichel

  • Il significato delle diciture “Nickel Tested” Nickel Free

Non solo cosmetici, il nichel si trova in molti detersivi. Detersivi e cosmetici senza nichel (saponi, shampoo, creme idratanti, creme antirughe, smalto per unghie, tinture per capelli, fondotinta, make up…) possono essere riconosciuti in commercio perché contenente la dicitura “Nickel Tested” o “Nickel Free“. Tuttavia vi avvisiamo che non esistono cosmetici completamente privi di nichel proprio per la volatilità di questo elemento. La dicitura “Nickel Free” è ingannevole proprio perché le aziende non possono assicurare un prodotto senza nichel ma possono garantire un prodotto “Nichel Tested” ovvero testato con successo su chi soffre di allergia al nichel.

La dicitura Nickel Tested è accompagnata dall”indicazione della soglia massima al di sotto del quale il nichel è presente in un determinato prodotto.

La legge non indica limiti per la presenza di nichel nei cosmetici (attualmente le normative vigenti impongono limiti solo sulla forma inquinante di nichel negli alimenti).

In ogni caso, i test in laboratorio affermano che chi soffre di allergia al nichel non ha alcuna reazioni a seguito di esposizione a cosmetici con concentrazioni di nichel inferiori a 1 ppm, cioè a una parte per milione. Ecco perché il limite di tolleranza raccomandato è pari a 1 ppm (1 mg/kg = 0,000001). Sulle etichette dei vostri cosmetici potreste trovare l”indicazione Nichel Tested < 1 ppm, atta a indicare che per ogni milione di particelle, quel prodotto ne contiene solo una di nichel. I prodotti Nickel tested (chiamati erroneamente Nichel Free o cosmetici senza nichel) possono presentare un valore massimo di 5 ppm, per questo è necessario leggere l”etichetta.

Chi è allergico al nichel può scegliere i cosmetici nichel tested < 1 ppm così da ridurre al minimo il rischio di una reazione allergica.

cosmetici senza nickel

  • Cosmetici senza nichel – nickel tested – prezzi e info

cosmetici nickel tested possono essere molto costosi e si trovano difficilemente sul mercato, tuttavia, alcuni prodotti che non hanno la certificazione nickel tested (semplicemente perché l”azienda non ha voluto investire in questa campagna) possono essere ugualmente adatti a chi soffre di allergia al nickel.

Il consiglio che vi diamo è di confrontarvi con altre persone che soffrono di allergia al nickel così da trovare i prodotti migliori al prezzo più conveniente.

Una mia carissima amica (che saluto, ciao AnnaDS!) soffre di dermatite atopica e di allergia al nickel (poverina!) e si trova bene con i prodotti cosmetici anallergici della linea Bionike.

I prodotti Bionike sono facili da reperire in commercio soprattutto online e non hanno prezzi proibitivi, ne esistono per la cura dei capelli, della pelle e non manca il make up come il fondotinta o la cipria della linea Bionike Defence Color .

Se soffrite di allergia al nickel e usato dei cosmetici (creme, shampoo, balsamo, maschere…) che non portano la dicitura “nickel tested” ma che comunque non vi danno reazioni allergiche, segnalateli in un commento!

Magari, con il vostro aiuto, riusciamo a creare un piccole elenco di cosmetici adatti a chi soffre di allergia al nickel! 🙂

I commenti sono chiusi.

Impostazioni privacy