Husky abbandonato nel deserto, il video è virale

Un Husky è stato abbandonato nel deserto, la scena crudele viene ripresa in un video che in poco tempo fa il giro del web. Grazie al video, questo bellissimo cane ha trovato subito una vera famiglia

Husky abbandonato nel deserto: il video diventa virale e il cane trova famiglia

Nel video si vede un’auto che si ferma a bordo strada, ci sono due persone. Un ragazzo apre la portiere e fa scendere il cane, un Siberian Husky che viene abbandonato in questo modo. Il giovane gli toglie persino il collare per evitare di essere rintracciato nel caso in cui il cane dovesse essere fermato da qualcuno. L’auto riparte e si vede l’ Husky ricorrerla nel disperato tentativo di risalire in macchina. Ma la sua corsa è stata inutile.

Quei ragazzi hanno deciso di abbandonarlo nel deserto vicino ad Horizon City, in Texas. Per fortuna qualcuno ha ripreso tutta la scena e il video è stato pubblicato sui social dal gruppo animalista texano Pawsitive Rescuers of El Paso.

Uno dei volontari, Ronald Comeau che per anni si dedica al salvataggio degli animali nella zona del El Paso, ha detto:

“Non so come quelle persone possano entrare in quel veicolo, vedere quel cane nello specchietto che corre dietro di loro e poi andarsene. Non so come un essere umano possa fare una cosa del genere. Non ho mai visto una cosa del genere, è una cosa che fa molto male. Il pensiero immediato che viene in mente alle persone che amano gli animali è “datemi quella persona per cinque minuti in una stanza buia””.

Husky abbandonato nel deserto: per fortuna trova subito famiglia

Quel video ha fatto così tanto il giro dei social che ha indignato tanta gente: “È straziante e non riesco a smettere di piangere. Non riesco a capire come qualcuno possa fare questo a un animale”. Anche una famiglia del posto ha guardato quella scena così straziante che in sole 24 ore ha deciso di adottare il bellissimo Husky. Il cane ora si chiama Nanook e vive con Maddie Clappsaddle e i suoi due figli.

Sta ricevendo tanto amore che sembra aver già dimenticato quello che gli hanno fatto: “Quando ho visto il video e l’ho visto correre dietro alla macchina, mi ha fatto sentire il cuore a pezzi. Ma ora che è qui e sta correndo in giro ed è felice, e io mi sento molto felice ed emozionata“, ha raccontato la donna.

E dopo ben una settimana dall’abbandono, sono stati identificati gli autori del gesto: si tratta di un 68enne e un 17enne. Il più anziano ha voluto giustificare e salvare l’immagine del più giovane dichiarando di averlo costretto a commettere quel gesto, lui invece è finito in carcere ed è uscito pagando una cauzione di 5mila dollari. Ora gli attende un lungo processo.

Impostazioni privacy