La Mantide orchidea: l’insetto più bello che abbiate mai visto!

mantide orchidea

Certo il suo nome non è così creativo: mantide orchidea. Come è facile da intuire si tratta esattamente di una mantide dalle sembianze di un’orchidea.

L’insetto che somiglia a un fiore vive in Malesia ed è bellissimo. E’ sicuramente l’insetto più grazioso che abbiate mai visto.

Già, chi ha detto che gli insetti sono brutti? Non li desideriamo in casa ma, d’altronde, chi vorrebbe una tigre dentro casa? Eppure osservarla nel suo habitat naturale è un’esperienza che lascia senza fiato ed esercita un certo fascino. La stessa cosa accade osservando la mantide orchidea o Hymenopus coronatus.

Mantide orchidea

Dove vive? Nelle foreste tropicali del sud-est asiatico. In particolare, nelle foreste pluviali di Malesia, Myanmar, Tailandia e Indonesia.

Proprio come l’insetto foglia e l’insetto stecco anche la mantide orchidea sfrutta la sua somiglianza ad elementi vegetali per proteggersi da potenziali predatori.

La mantide orchidea è caratterizzata da una colorazione brillante e una struttura finemente adattata per mimetizzarsi imitando il fiore orchidea. Non tutti lo sanno ma le orchidee sono piante epifite, cioè hanno radici aeree che si ancorano agli alberi. Ecco perché le orchidee si coltivano in substrati sassosi e non nel classico terriccio.

Le quattro zampe della mantide orchidea somigliano ai petali del fiore. Le due zampe anteriori servono, come per le altre mantidi, ad afferrare le prede.

La specie H. coronatus mostra un certo dimorfismo sessuale: i maschi sono più piccoli e le femmine arrivano a misurare circa il doppio dei maschi.

Mimetismo: una tecnica per proteggersi dai predatori

Il mimetismo strutturale è un’arte per la Mantide Orchidea fin dalla nascita e dalle prime fasi di sviluppo. Le piccole mantidi, appena nate, si chiamano “ninfe”.

In questo primo stadio, le ninfe somigliano ad insetti della famiglia Reduviidae, questa somiglianza fa da repellente per i predatori. Gli insetti Reduviidae, infatti, hanno un sapore sgradevole e sono in grado di sferrare attacchi potenti.

La mantide orchidea, una volta adulta, può cambiare il suo colore e assumere tonalità che vanno dal rosa al marrone, in base ai colori di sfondo.

Alimentazione e camuffamento predatorio

Come le altre mantidi, anche questa è carnivora. Si nutre principalmente di insetti e le sue prede preferite sono lepidotteri (sì, mangia anche farfalle!). Mangia gli insetti che riesce a catturare, più di frequente:

  • Piccoli grilli
  • Mosche
  • Moscerini della frutta
  • Scarafaggi
  • Vespe
  • Api

Gli insetti appena elencati, si avvicinano senza timore alla mantide orchidea pensando che possa trattarsi di un fiore, hanno quindi “la guardia abbassa” e per la mantide nutrirsene diventa davvero facile! Non deve fare altro che aspettare che una preda si avvicini ai suoi “petali anteriori” (zampe che si muovono rapidamente).

Questa strategia, in natura, è attuata da diversi predatori e prende il nome di mimetismo aggressivo o mimetismo predatorio.

Alcuni esemplari praticano cannibalismo e si nutrono di esemplari più piccoli della stessa specie. Le mantidi orchidee più grandi arrivano a nutrirsi anche di vertebrati come:

  • Piccole lucertole
  • Rane
  • Topi appena nati
  • Uccelli che stanno imparando a volare

Anche se il suo aspetto è incantevole, si tratta di un temibile predatore. Il predatore funziona come una trappola mortale e fa da esca a piccoli invertebrati malcapitati.

Preservare la biodiversità

E’ sempre utile dedicare un paio di secondi al giorno alle bellezze della natura, si attua così una sorta di promemoria che ci ricorda quanto è importante “salvare le foreste pluviali”. Le foreste Pluviali rappresentano l’habitat di numerose specie animali e vegetali non solo della specie Hymenopus coronatus.

Quando si lotta contro il disboscamento, non si sta tentando di salvare un “semplice” spazio verde o un polmone della terra, con la lotta al disboscamento si cerca di preservare alcuni essere viventi che con le loro forme e i loro colori, possono davvero sorprenderci.

La mantide orchidea è preferita dagli allevatori di insetti ma è difficile sia da allevare che da reperire. E’ estremamente costosa. Come sempre, sconsigliamo l’acquisto di animali esotici sia provenienti dal mercato lecito che soprattutto dal mercato nero.

Gli animali sono bellissimi da osservare ma non andrebbero mai posseduti e deprivati del loro habitat naturale. Ecco un video dove poter osservare la bellissima mantide orchidea nel suo habitat naturale.

Categorie Animali

Un commento su “La Mantide orchidea: l’insetto più bello che abbiate mai visto!”

Lascia un commento