La svolta animalista del Comune italiano: cani e gatti potranno accedere a uffici pubblici, spiagge e cimiteri

comune italiano cani e gatti animali domesticiI comuni italiani stanno avviando numerosi progetti per rendere più semplici le vite degli animali domestici e dei loro proprietari. A Viareggio, per esempio, con il nuovo regolamento del Comune proposto dall’assessore Rodolfo Salemi, cani e gatti potranno avere accesso agli uffici pubblici, ai cimiteri e a tutte le spiagge della famosa località balneare.

“L’approvazione di questo regolamento apre una serie di iniziative importanti. Nelle prossime settimane inaugurate le aree comunali dedicate alla sgambatura; Sarà inoltre sottoscritto il rinnovo della gestione associata del canile e la pubblicazione della prima gara triennale per la sua gestione” ha commentato con molto entusiasmo l’assessore Salemi.

Grazie al nuovo regolamento cani e gatti potranno salire anche su tutti i mezzi di trasporto pubblico e privato operanti sul territorio del Comune. Naturalmente i proprietari dovranno seguire alcune regole per garantire la sicurezza di tutti. Gli animali domestici dovranno essere portati al guinzaglio e bisognerà stare attenti che il cane non sporchi, non crei disturbo e non causi danni. In caso contrario verranno considerati responsabili e rischiano un provvedimento sia civile che penale.

In conformità al Regolamento di Polizia Mortuaria, gli animali potranno avere accesso anche ai cimiteri comunali, indossando tuttavia una museruola. Per quanto riguarda le spiagge libere, invece, avranno completa libertà. Il proprietario dovrà tuttavia portare sempre con sè un guinzaglio per qualsiasi evenienza. Dovrà inoltre portare cibo e acqua fresca per garantire il benessere dell’animale. Gli animali di compagnia dovranno risultare regolarmente iscritti all’anagrafe canina e e dovranno essere in regola con le vaccinazioni, qualora arrivassero dall’estero.

Per quanto riguarda i gatti, il Regolamento prevede che le colonie feline siano tutelate dal Comune e dalla Ausl che provvede alla loro sterilizzazione e microchippatura. Viene riconosciuta l’attività dei gattari e sono previsti accordi particolari con chi intende proporsi per accudire una colonia felina.

Nuovo regolamento anche per i Circhi

Un capitolo a parte è quello sui Circhi con o senza animali presenti sul territorio. La precedenza sarà sempre data a quelli senza animali. Qualora fosse data l’autorizzazione a una compagnia circense con animali, ogni esemplare dovrà avere a disposizione sia spazi adeguati per la sua natura, sia rifugi in caso di condizioni climatiche avverse. Bisognerà presentare un piano alimentare quotidiano, suggerito e prescritto da un veterinario competente e non sarà mai consentita la cattura in natura di vertebrati (come ratti, rane, etc.) per l’alimentazione degli animali.

 

Lascia un commento