Laghetto per tartarughe fai da te

laghetto per tartarughe da giardino
Le frecce indicano i diversi livelli di profondità utili per le tartarughe e la vegetazione

Un laghetto per tartarughe è facile da costruire ma difficile da mantenere. Anche un piccolo laghetto per tartarughe, in giardino, può avere un grande effetto scenico ma per abbassare la manutenzione è opportuno dedicare al laghetto artificiale un’attenta progettazione.

Un laghetto per tartarughe fai da te può essere costruito in due modi, in entrambi i casi è necessario eseguire uno scavo. La differenza sta nella scelta del materiale di impiego. Il laghetto da giardino per tartarughe si può costruire a partire da:

  • Una serie di teli disposti l’uno sull’altro
  • Una vasca prefabbricata

In entrambi i casi dovrai eseguire uno scavo e “levigare” il più possibile la superficie che entrerà in contatto con il telo o la vasca prefabbricata. Se si opta per il telo, si avrà più possibilità di personalizzazione, tuttavia la manodopera sarà più difficoltosa e consigliamo di scavare più del dovuto per fare in modo che il telo (anche quello di protezione e non impermeabile) entri in contatto con uno strato generoso di morbida sabbia. Grazie alla sabbia, non rischierai che la pressione e il peso dell’acqua possano causare usura al telo che, nello strato sottostante, potrebbe incontrare sassi o zolle di terreno rigide. La sabbia è un ottimo mezzo di protezione.

Progettazione del laghetto per tartarughe d’acqua dolce

Per il tuo laghetto artificiale dovrai partire da un progetto. Le tartarughe amano la vegetazione, in più, le piante aiutano a conferire al laghetto da giardino un aspetto più naturale. Cosa fare? Dovrai progettare un laghetto su diversi ripiani. Le piante, infatti, sono difficili da fissare sulle pareti oblique, in più, eseguendo uno scavo a scaloni potrai usare piante che si adattano a diverse profondità. Progetta il tuo laghetto a scaloni e fai in modo che il punto più profondo sia di circa 100 – 120 cm. Questo è solo un suggerimento per garantire il benessere della tartaruga d’acqua dolce anche quando avrà raggiunto le sue dimensioni massime.

laghetto per tartarughe fai da te
Nella foto, un esempio di telo ornamentale per mascherare i bordi del laghetto o per creare la cascata. Per altre foto segnaliamo il prodotto su Amazon a “questa pagina“.

Ricorda che l’accesso a una vicina fonte d’acqua è indispensabile, così come è necessario un punto d’accesso alla corrente elettrica. Nella tua progettazione calcola lo spazio che andrà a occupare il laghetto. Solo così potrai stimare la quantità di materiale che occorre. Se nel progetto intendi utilizzare una vasca prefabbricata da interrare, sei già a metà dell’opera.

Occorrente:

  • Telo da laghetto
    compra un telo che, per tutto il perimetro, sia più grande di 70 cm che servono a compensare eventuali imprecisioni e consentono di delimitare un bordo con maggiore facilità.
  • Sassi e rocce
    utili per delineare i margini e per rendere il laghetto artificiale fai da te più naturale
  • Piante d’acqua dolce
    scegli piante da laghetto compatibili con il tuo microclima
  • Sabbia
  • Attrezzi per lo scavo
  • Feltro per laghetto
    Si tratta di uno strato protettivo che va messo sotto il telo di plastica
  • Filtro per la pulizia dell’acqua
    Serve a mantenere l’acqua pulita e a evitare cattivi odori o proliferazioni delle alghe
  • Pompa dell’acqua
    Serve a garantire il giusto movimento
  • Occorrente per la recinzione

Nota bene: il laghetto per tartarughe dovrà essere costruito in una zona del giardino ben esposta al sole. Chi abita nell’estremo settentrione d’Italia avrà bisogno di un riscaldatore per garantire alle tartarughe una buona temperatura dell’acqua. Nel meridione d’Italia, un riscaldatore è utile solo se la vasca è molto piccola: laghetti artificiali più grandi riescono a mantenere la temperatura più stabile e raramente scende sotto i 4°C.

Come costruire un laghetto per tartarughe d’acqua dolce

  1. Esegui lo scavo con vanga e zappa
  2. Dopo lo scavo, con un rastrello, elimina pietre, zolle di terreno dure, rami appuntiti…
  3. Usa la sabbia per pareggiare qualsiasi asperità che possa usurare il telo
  4. Stendi il feltro per laghetto, è su questo feltro che va steso il telo di plastica impermeabile.
  5. Quando stendi il telo di plastica fai attenzione a stenderlo eliminando qualsiasi piega. Ogni piega che lasci rappresenta un accumulo di melma e renderà più difficile la pulizia del laghetto da giardino. Se non riesci a stendere il telo, aiutati con il peso di sassi.
  6. La terra dello scavo può essere riciclata per creare una piccolo collinetta da arricchire con vegetazione o da usare per creare un ruscello artificiale, una piccola cascata che può rifornire continuamente il laghetto di ossigeno, indispensabile per il laghetto delle tartarughe. In caso dell’aggiunta di una cascata, oltre all’allaccio dell’acqua è necessario ulteriore telo impermeabilizzato.

Quante tartarughe mettere? 
Questa stima puoi farla al momento del riempimento. Sbagli a pensare che sono le dimensioni del laghetto a dirti quante tartarughe puoi introdurre nel laghetto. Quando riempi il laghetto da giardino controlla in contatore dell’acqua così da capire il volume del tuo laghetto. In base al volume puoi calcolare quante tartarughe mettere. La stima si fa prendendo in esame tartarughe di taglia media.

laghetto artificiale prefabbricato per tartarughe
Esempio di laghetto prefabbricato da 3.000 litri, con profondità massima di 100 cm. Adatto ad allevare tartarughe in giardino.

In più, conoscendo la quantità d’acqua del tuo laghetto, sarai in grado di dosare i prodotti necessari alla manutenzione. Le tartarughe non possono vivere in acqua eccessivamente melmosa o asfittica. Conoscere il volume ti dà anche la possibilità di dimensionare il filtro dell’acqua.

Il filtro per il laghetto delle tartarughe

In commercio esistono un buon numero di filtri per laghetti artificiali. Dal filtro al pressione al filtro a percolazione. Il filtro a percolazione è necessario per grandi laghetti artificiali. Se il tuo è un piccolo laghetto da giardino con tartarughe, basterà un sistema di filtraggio biologico come il filtro a pressione.

laghetto per tartarughe d acqua dolce
Lo schema di funzionamento di un semplice filtro biologico. Il sistema di pescaggio va posto all’interno del laghetto, il filtro esterno consente una più semplice manutenzione.

Il problema del filtro è unico: se non vi è una cascata o un movimento d’acqua, il filtro finirà per “pulire” sempre la stessa acqua… quindi sarà inutile. Ecco perché è saggio associare il filtro a una pompa dell’acqua. La potenza necessaria dipende dal volume dell’acqua.

Quanto costa un filtro per laghetto?
Tutto dipende dal volume del laghetto e dal numero di tartarughe che intendi mettere. Se il laghetto ha un volume superiore ai 12.000 litri, allora consiglio di acquistare un filtro a percolazione. Il costo oscilla tra 800 – 2000 €, in base al produttore e al brand. Per piccoli laghetti artificiali per tartarughe, il costo di un buon filtro biologico a pressione si aggira intorno ai 100 €.

Substrato nel fondale

Sconsigliamo l’uso di terriccio per il fondale. Per il fondale, in base ai tuoi gusti, puoi scegliere tra sassi ben levigati o ghiaia naturale o colorata. Un qualsiasi substrato terroso potrebbe intensificare problemi di alghe. In commercio esistono anche teli ornamentali, che sono utili soprattutto per coprire i bordi del laghetto.

Il recinto

Nel costruire un laghetto per tartarughe d’acqua fai da te dovrai anche considerare un recinto. Le tartarughe sono molto curiose e potrebbero allontanarsi facilmente dalla vasca. Preparare uno steccato e per i primi 50 cm aggiungi una rete a maglie strette così da non consentire alle tartarughe di allontanarsi.

Lascia un commento