Milano, apre una casa per ospitare i senzatetto con i loro cani

Una bellissima iniziativa del Progetto Arca. A Milano apre la cascina di Baggio: una casa che ospiterà i senzatetto con i loro cani.

Dunque, non solo verranno aiutate in qualche modo le persone che vivono per strada ma anche i loro cani. Molti rinunciano ad accettare un posto proprio per non lasciare i loro fedeli animali per strada. Come ben sappiamo, la maggior parte dei rifugi non accetta nè cani e nè gatti. Per questo motivo è nato questo grande progetto.

Il rifugio si trova in via Scanini 42 nel quartiere di Baggio. Si chiamerà Cascina Vita Nova Giorgina Venosta. È già stato inaugurato parzialmente e sarà un luogo di accoglienza aperto per tutti in città. Sarà interamente dedicato alla cura degli animali e dei loro padroni, sarà persino dotato di un parrucchiere.

L’idea è diventata realtà grazie al sostegno di numerosi donatori amici, aziende e fondazioni. Dallo scorso dicembre nella sono iniziati i lavori di ristrutturazione: sono presenti già 7 appartamenti dedicati ai senzatetto e ai loro cani. Un modo per ripararsi dal gelido freddo dell’inverno. Ciascun ospite verrà seguito ovviamente da una equipe di professionisti da cui ricevereranno supporto psicologico, avranno modo di migliorare le loro capacità relazionali e le loro abilità e competenze che possono andar perdute o quasi, in seguito ad un lungo periodo vissuto per strada.

I gestori del Progetto Arca affermano:

“L’obiettivo è accompagnare ogni persona accolta verso il raggiungimento dell’autonomia sociale, economica e abitativa”.

Un rifugio per i senzatetto e i loro animali finalmente apre a Milano: una bellissima iniziativa

Nella struttura è stato creato anche uno spazio per la cura dei quattro zampe. Come già accennato, sarà disponibile un parrucchiere per coloro che non possono permettersi un taglio. A gestire il tutto è Emilio, ex ospite del Progetto Arca e talentuoso professionista che finalmente ritorna a lavorare per ciò che ha sempre fatto nella sua vita.

Ma non è finita qui, sono stati acquistati altri tre lotti vicino alla Cascina. Nei prossimi mesi verrà realizzata anche una mensa per tutte le persone in difficoltà: potrà servire circa una settantina di coperti al giorno tra pranzi e cene e verrà costruito un social market per le famiglie del territorio che hanno bisogno di un aiuto in più per andare avanti. Pian piano verranno costruite delle nuove residenze destinate ad accogliere le persone fragili in emergenza economica e abitativa. Sarà anche inaugurato uno spazio dedicato alle attività culturali e ricreative aperte a tutti.

“Abbiamo scelto il nome della Cascina per fare un augurio di ‘vita nuova’ alle persone fragili che la abiteranno e alle famiglie in difficoltà che la frequenteranno, che potranno trovare qui condivisione, inclusione e aiuto concreto. Per noi la casa e il lavoro sono i capisaldi sui quali basiamo ogni attività: Cascina Vita Nova è la realizzazione della nostra mission, di un sogno che volevamo avverare da tempo e che ora finalmente prende vita sotto i nostri occhi”, ha aggiunto il presidente  di Progetto Arca, Alberto Sinigallia.

Lascia un commento