Parchi eolici in Italia: arriva la guida di Legambiente

Ambiente, natura, energia e patrimonio storico paesaggistico in una visione del futuro. Il paesaggio nel XXI secolo sta mutando alla luce della transizione energetica. In quest’ottica, Legambiente ha ideato un nuovo tipo di guida con la quale integrare impianti di produzione di energia pulita.

Si chiama parchidelvento.it, un portale ideato come guida ai parchi eolici in Italia. L’iniziativa nasce da un progetto di Legambiente con l’obiettivo di portare i cittadini a visitare i luoghi dove viene prodotta l’energia sostenibile.

Il progetto sostenuto da Agsm, Edison, Erg, FERA, RWE è stato patrocinato Assocazione nazionale energia del vento (Anev).

“Un weekend o una gita per andare a scoprire dei territori speciali, poco conosciuti e che rappresentano oggi uno dei laboratori più interessanti per la transizione energetica”. Sottolinea Legambiente.

Guida ai parchi eolici in Italia

Sono stati selezionati undici parchi eolici distribuiti in 6 regioni italiane. Il portale mette a disposizione delle mappe interattive con informazioni sulle caratteristiche degli impianti.

Inoltre sono fornite schede sul paesaggio, il territorio, la storia, il patrimonio storico artistico, i luoghi da scoprire e dove dormire o mangiare. Una mappa interattiva e integrata in modo da favorire la permanenza sul territorio e facilitare gli spostamenti.

Energia pulita

“I paesaggi italiani sono straordinari per la loro bellezza, storia e diversità ma questa guida dimostra che le rinnovabili possono integrarsi e diventare persino un valore aggiunto di valorizzazione turistica dei territori”. Sottolinea Edoardo Zanchini, vicepresidente di Legambiente.

“Gli undici impianti che abbiamo selezionato sono un invito a guardare con curiosità al territorio italiano e a trovare forme innovative di inserimento delle rinnovabili e di coinvolgimento delle comunità locali”. Prosegue Zanchini.

Il presidente di Legambiente ha poi concluso che si tratta di “una sfida di grande attualità per il nostro Paese che deve recuperare i ritardi nella diffusione delle rinnovabili”.

Per questo, Zanchini ha lanciato un appello al Governo chiedendo una “revisione e semplificazione delle procedure per i progetti prevista dal PNRR”.

Turismo e transizione energetica

La guida on line non è definitiva e integrerà altri impianti in tutta Italia. Uno strumento con il quale evidenziare come la transizione energetica possa diventare un modello di generazione energetica da rinnovabili che valorizza il territorio, rafforzando la sua economia e coesione sociale.

L’obiettivo è anche quello di sensibilizzare i cittadini su come viene prodotta l’energia pulita dal vento a terra e in mare.

Nonostante i parchi eolici siano sparsi in tutto il mondo, la guida italiana è la prima guida al mondo su questo tipo di turismo sempre più crescente e diffuso.

Non a caso, Legambiente ha inserito anche descrizioni di alcuni parchi eolici all’estero. Ad esempio, quello della  Nuova Zelanda, Danimarca, Scozia, Australia, Inghilterra, Germania, Stati Uniti e Filippine dove vengono organizzate gite in barca o a piedi.

Lascia un commento