Pelle di Orso, uffucialmente bannata dagli Stati Uniti

Grande vittoria per gli Orsi Polari: le importazioni di pelle d’orso negli Stati Uniti sarà nuovamente vietata.

Il divieto entrò in vigore nel 2008, ma qualche tempo fa i cacciatori di orsi polari speravano di far cadere la legge e riprendere le importazioni di pelle di orso. Fortunatamente il giudice Sullivan della corte statunitense, ha stroncato le pressione fatte dai cacciatori: l’importazione della pelle di orso deve continuare ad essere illegale.

Si tratta di Orsi Polari, una specie in via d’estinzione che vive beata nel suo habitat artico. Gruppi di cacciatori e commissioni simili, speravano che le leggi entrate in vigore 3 anni fa, potessero essere ritrattate e ce l’avevano quasi fatta! La buona notizia arriva dal giudice federale statunitense, la decisione è stata vagliata, gli orsi devono essere protetti.

Il divieto impedisce ai cacciatori di portare a casa la pelle dell’orso come trofeo, ma non gli impedisce di uccidere gli orsi a scopo ludico. Gli orsi polari sono già a rischio a causa di altri fattori come lo sciogliemento dei ghiacciai, l’inquinamento e il surriscaldamento globale.

Durante la causa, l’International Safari Club -circolo di cacciatori-, ha affermato che il divieto di importazione viola i diritti dei cittadini americani e in più, è proprio il divieto a minare la conservazione della specie artica. Il Giudice Emmet Sullivan non si è lasciato abbindolare. Il divieto non intacca minimamente la libertà degli americani ma salvaguarda una specie in via d’estinzione: la sentenza è stata emanata il 17 ottobre dalla corte del distretto di Columbia.

2 commenti su “Pelle di Orso, uffucialmente bannata dagli Stati Uniti”

Lascia un commento