Polizia salva cinque cuccioli di Maremmano

Sono cinque i cuccioli di Pastore Maremmano abbandonati a Monza e salvati dalla Polizia. Erano disidratati e molto sporchi quando li hanno trovati.

Gli agenti quando sono giunti sul posto, nei pressi di via Tevere, li hanno trovati anche spaventati e impauriti. Subito hanno ricevuto un po’ d’acqua e quando si sono tranquilizzati, sono stati fatti salire sui sedili posteriori della volante. Nel frattempo la Polizia ha allertato il servizio di zooprofilassi dell’ATS che viene gestito dalla ditta Fusi di Lissone (Monza-Brianza). I cuccioli sono stati recuperati e portati al Parco Canile di Monza gestito dall’Enpa.

Sono stati chiamati dai volontari Mariah, Whitney, Lupita, Whoopi e Idris. Hanno circa tre mesi e, una volta terminata la necessaria profilassi veterinaria, verranno messi in adozione. I piccoli a un primo controllo sono infatti risultati essere molto sporchi e soprattutto disidratati.

“Le dimensioni da adulti saranno di tutto rispetto – sottolineano dall’Enpa – un maschio può superare i 70 centimetri di altezza al garrese e i 50 chili di peso, una femmina, per quanto più piccola, può arrivare ai 45 chili. Il suo carattere fiero, indipendente e alieno alle sottomissioni è il frutto di secoli di duro lavoro come protettore delle greggi nelle condizioni ambientali più difficili. È un cane che tende a instaurare un rapporto alla pari con il padrone, rifiuta le imposizioni, è oltremodo ostinato nel non eseguire un comando se non ne vede l’utilità ma è altrettanto sensibile a quanto gli viene chiesto con dolcezza. Non è un cane molto espansivo nelle sue manifestazioni d’affetto e non ha bisogno di un padrone che gli riservi eccessive attenzioni, dimostra l’attaccamento alla famiglia in modo discreto, proteggendola istintivamente”.

Lascia un commento