Romania, calciatori in campo con in braccio i cani randagi

Una bellissima scena quella che si è vista in Romania. I calciatori sono scesi in campo portando in braccio i cani randagi: un modo per pubblicizzare l’adozione.

Romania, calciatori in campo con in braccio i cani randagi: “Adottateli’

Questa iniziativa presa dalla federazione calcistica rumena è un modo per sensibilizzare l’amore e il rispetto nei confronti degli animali.

I calciatori scenderanno in campo con in braccio i cani randagi in adozione per un anno, in ogni partita del campionato di prima divisione. Così promuoveranno l’adozione. È stato firmato il protocollo dal distretto di Ilfov che circonda la capitale della Romania, Bucarest, e prevede anche che durante i 90 minuti della partita vengano vietati i petardi e i fumogeni sugli spalti.

Il progetto intitolato “Riempi il vuoto nella tua vita” ha preso il via nella prima partita tra FCSB e Dinamo. Anche se nel “Derby di Romania“, a portare in braccio i cuccioli di cane erano solo i giocatori della Dinamo. Gli avversari della FCSB, nonostante sostengano anche loro la bellissima iniziativa, non sono scesi con i cani in braccio perché la Dinamo come soprannome ha “cani rossi”.

Bellissima iniziativa: un modo per far conoscere i cani randagi in cerca di famiglia

Tutti i quattrozampe provengono dal canile pubblico di Brănești, località del Distretto di Ilfov nella Regione Muntenia. Portano al collo un foulard con scritto il proprio nome così che se qualcuno dallo stadio o dalla tv dovesse innamorarsi di uno di loro, potrà subito mettersi in contatto con i volontari dell’associazione e iniziare l’iter per adottarlo.

Questa bellissima iniziativa ha fatto il giro del web ed è stata apprezzata tantissimo. È un modo per sensibilizzare ancor di più l’amore per gli animali nel Paese visto che per decenni ha gestito il randagismo con soluzioni forti e drastiche che più volte hanno scatenato le reazioni internazionali.

Lascia un commento