Rosco, il cane morto per salvare la sua padrona

Brittany Hayward e sua figlia si trovavano a Moss Point, vicino alla comunità di Metlakatla nel sud-est dell’Alaska quando subito hanno capito che in quel luogo c’era qualcosa che non andava. «Dove sono gli uccelli? Perché non ci sono uccelli, non c’è rumore», chiese la donna alla figlia appena scese dall’auto. «Qualcosa non va, qualcosa non va bene, mi sento come se fossimo osservate».

Con mamma e figlia in quel posto c’erano anche i loro tre cani: Rosco, un incrocio di Ridgeback e Mastino; Smokey, un incrocio di Pastore tedesco e Husky; e Cardi B, un insolito incrocio di Jack Russell, Husky e Pit Bull.

Il cane Rosco e il suo coraggioso gesto: muore sbranato dai lupi per proteggere la padroncina e la figlia

«I nostri cani erano in allerta, non appena sono scesi, hanno iniziato a guardarsi intorno e, sai, a indicare e osservare verso i cespugli. Erano davvero a disagio» racconta ancora la donna a un giornale locale.

È stato Smokey il primo tra i cani che ha iniziato ad inseguire un animale, un lupo «Ho iniziato a urlare perché il mio cane tornasse. Ma lui era troppo intento scacciare via il lupo».

In quel momento Brittany ha cercato di tenere accanto a sé Cardi B e ricordandosi i consigli dei funzionari statali della fauna selvatica quando si possono avere incontri di quel tipo, ha continuato ad urlare e a stare in piedi anche se in quel momento non riusciva a vedere altri lupi nelle vicinanze.

Le urla però sono risultate invane dato che un lupo sbucando fuori ha iniziato ad avvicinarsi a lei. Insieme a Rosco che aveva raggiunto la ragazza per difenderla, Smokey era appena tornato per aiutarlo. Sfortunatamente però mentre i due cani combattevano contro l’animale, sono stati raggiungi da altri due lupi provenienti dal bosco.

Dopo qualche minuto di lotta tra gli animali, la donna è riuscita a mettere il guinzaglio a Smokey non appena si è avvicinato a lei, ordinando la figlia di prenderlo e correre verso l’auto, ma quest’ultima non era intenzionata a lasciare la mamma da sola: «Ho dovuto urlarle contro, ‘Corri!”».

In quel momento concitato Rocco si è trovato da solo a combattere contro i tre lupi riuscendo a bloccarne uno contro le pietre. In quel momento la donna ha capito che doveva andare, così con Cardi B in braccio ha iniziato a correre verso l’auto lasciando Rosco da solo a combattere contro i tre lupi che ovviamente erano in vantaggio.

Una volta nell’auto la donna ha iniziato a suonare il clacson con la speranza che i lupi si allontanassero, ma così non è stato. Una volta scesa dall’auto infatti per cercare aiuto, realizzò che la situazione era cambiata: «Era diventato tutto silenzioso».

Gli agenti di polizia con il marito della donna e altri cittadini di Metlakatla, si sono mobilitati per la ricerca di Rosco anche se i lupi per tutta la notte hanno sorvegliato la zona ululando fino a tardi.

Però alla fine la notizia tremenda è arrivata, l’ufficiale della Fish and Wildlife Service ha trovato i resti di Rosco che era stato sbranato dai lupi. Una volta portato a casa ciò che di era rimasto, alla donna non è rimasta la commemorazione per l’animale, il quale ha lottato fino alla morte per proteggere la sua famiglia.

Lascia un commento