Una donna si ferma ad aiutare un senzatetto che spingeva un carrello pieno di cani randagi

cani clochard senzatettoQualche anno fa, una donna di nome Alicia stava facendo ritorno a casa sua, in Arkansas, quando qualcosa attirò la sua attenzione: sul ciglio della strada c’era un anziano senzatetto che pedalava affannosamente sulla sua bicicletta. Quando si avvicinò a lui notò che l’uomo stava trascinando un piccolo rimorchio improvvisato, all’interno del quale c’erano almeno 10 cagnolini.

Alicia in un primo momento stava per continuare per la sua strada, ma temendo che l’uomo fosse in difficoltà decise di fermarsi. I due iniziarono a parlare del più del meno e dopo un po’ il clochard le raccontò la sua storia. L’uomo affermò di chiamarsi Steve e di essere un senzatetto dal 2001. In quasi due decenni trascorsi in strada, Steve ha aiutato centinaia di animali che se la passavano male come lui.

Per il clochard quei teneri animaletti a quattro zampe erano molto più che esseri indifesi alla ricerca di aiuto. Erano i suoi migiliori amici, la sua famiglia. Steve riusciva a capirli al volo, e viceversa. Forse perchè tutti loro condividevano lo stesso destino.

Alicia e sua madre hanno aiutato Steve a riprendersi: ora non è più un senzatetto

Alicia rimase particolarmente commossa dopo aver ascoltato la storia di Steve. La donna non riusciva più a togliersi dalla testa il volto di quel gentilissimo clochard e l’amore con cui si prendeva cura di quei cagnolini. Così dopo averci pensato un po’ su decise di spargere la voce sui social affinchè la comunità locale gli offrisse aiuto. Con l’aiuto di sua madre, Alicia aprì una raccolta fondi su GoFundMe grazie alla quale ha tirato su la bellezza di 35mila dollari in poche settimane. Contemporaneamente una volontaria di nome Kelley si è offerta di accompagnare Steve e la sua famiglia canina nell’Indiana, luogo in cui si stava dirigendo per incontrare un’amica.

Durante il viaggio Steve ha soggiornato in comodi motel, mentre i volontari viziavano i cagnolini con lauti pasti e letti caldi in cui riposare.
Un’altra volontaria, una donna di nome Angela, si è offerta di fornire a Steve e ai suoi cani completa assistenza.

Il clochard è rimasto molto sorpreso da tutta la gentilezza che lui e i suoi cani hanno ricevuto. Dopo qualche mese trascorso in sistemazioni temporanee, Steve e i suoi cani hanno finalmente trovato una casa. Naturalmente l’uomo non ha intenzione di dimenticare le tantissime persone che lo hanno aiutato in questo viaggio. Alicia e sua madre, Kelley, e anche Angela. Senza il loro aiuto molto probabilmente non sarebbe riuscito a tenere al sicuro se stesso e i suoi amici a quattro zampe.

Lascia un commento