Stanchezza mattutina: cause e sintomi correlati

stanchezza mattutina

Stanchezza mattutina: cos’è, sintomi, cause, come combatterla. Cosa bere e mangiare al mattino per contrastare la stanchezza mattutina.

Chi non si sente stanco la mattina? Quante persone vorrebbero dormire di più? Senza dubbio davvero tante. Sentire il suono della sveglia, per alcuni è un grane supplizio, anche se non mancano individui che riescono a svegliarsi riposati al mattino. La maggior parte delle persone avverte una certa stanchezza mattutina.

Stanchezza mattutina

Con tale espressione s’intende indicare una certa spossatezza che si avverte subito dopo essersi svegliati, e che spesso si ripercuote anche sul resto della giornata. Non sono poche infatti le persone che dichiarano di non essersi riuscite a dormire bene, e di continuare a sentirsi stanche. Altre volte, invece, la stanchezza mattutina compare anche se durante la notte il riposo non è mancato.

La differenza tra la stanchezza mattutina e la stanchezza avvertita durante il giorno, risulta essere di elevata importanza. Si pensi infatti al primo caso: se si è stanchi di mattina, automaticamente non si riuscirà ad affrontare la giornata con le giuste energie! Nel secondo caso invece, è più che normale sentirsi più stanchi, se la giornata è stata dispendiosa di energie.

Si deve fare attenzione perché riposare è molto importante, e sentire di prima mattina una certa dose di stanchezza, può comportare diversi fastidi. Nel caso poi ci si senta sempre stanchi si può parlare di stanchezza cronica, che va risolta con terapie adeguate. La stanchezza cronica è molto diversa dalla stanchezza percepita nelle prime ore della giornata. E’ bene fare un po’ di auto-monitoraggio e capire i sintomi percepiti. Per la stanchezza cronica o mattutina esistono una serie di rimedi, a seconda delle varie cause che lo generano.

Sintomi e malattie correlate alla stanchezza mattutina

Innanzitutto, ci si deve chiedere quali siano esattamente i sintomi. Alcune persone si sentono solo stanche durante la mattina, ma basta un caffè per ritrovare la loro forma smagliante, oppure basta il ritmo veloce della vita quotidiana, per far loro passare la stanchezza.

Si pensi ad esempio al fatto di doversi svegliare presto per andare al lavoro e al poco tempo che si ha per prepararsi: non c’è sempre tempo di svegliarsi con calma, e a volte non c’è neanche tempo per riflettere su quanto si è stanchi. Oltre alla stanchezza però, un altro sintomo risulta essere anche quello di avvertire un certo rallentamento nei muscoli. Alcuni addirittura, avvertono di avere le ossa doloranti, anche se questo potrebbe essere dovuto al fatto di aver dormito in una stessa posizione, e ci si ritrova indolenziti.

Apnea notturna e obesità

In realtà esistono anche diversi altri sintomi che nessuno giudicherebbe come “collegati alla stanchezza”. Uno tra questi risulta essere il battito cardiaco. Se questo dovesse essere più accelerato del previsto, la causa risiedere proprio nella stanchezza. Altri sintomi potrebbero essere persino insonnia, oppure le cosiddette “apnee notturne”.

Problemi alla tiroide

Riguardo l’insonnia, sembra una contraddizione, ma se si è troppo stanchi, non si riuscirà a dormire bene durante la notte. Come conseguenza, la mattina successiva si sarà ancora più stanchi. Altri disturbi causati dalla stanchezza mattutina possono essere: problemi riguardanti lo stomaco, diarrea, crampi. Nei casi più gravi, si parla addirittura di ulcera, colite. Anche la tiroide e il suo malfunzionamento possono essere collegati alla stanchezza.

Disturbi dell’umore e allergie

Se ci si risveglia stanchi, durante il giorno si possono verificare anche cambiamenti del tono della voce, oppure anche cambiamenti riguardanti l’umore: un sintomo molto frequente che avverte chi è stanco, è provare noia verso tutto. Tale stato si può risolvere riposando adeguatamente. Non si possono escludere anche altri casi: sentire il frequente bisogno di andare in bagno, sentirsi confusi, molto arrabbiati, difese immunitarie che calano. Addirittura, ci si può sentire iperattivi.

Atrite reumatoide

Quando la stanchezza mattutina è correlata alla rigidità muscolare, tumefazione e gonfiore delle articolazioni, potrebbe essere importante indagare su un eventuale artrite reumatoide.

Disturbi del sonno

Non aver dormito abbastanza: questa la prima causa che può provocare una certa stanchezza che la persona avverte durante l’arco della mattinata. Come affermano gli esperti, è importante dormire almeno sette o otto ore al giorno, cercando di non sfalsare i ritmi del riposo.

Proprio collegato al fatto di ridurre o aumentare improvvisamente le ore dedicate a dormire, può provocare più o meno stanchezza. Se infatti una persona è abituata a dormire circa sette ore al giorno in media, ma improvvisamente dorme molto meno o molto di più, il giorno dopo può avvertire una certa spossatezza.

Stress e problemi di natura gastro-intestinale

Il ritmo stressante del giorno può essere un’altra causa: se durante la giornata si è stati iperattivi, questo potrebbe generare insonnia, e di conseguenza stanchezza. Preoccupazioni, stress, ansie, potrebbero non far dormire, e causare lo stesso problema. In realtà anche l’alimentazione può apportare una certa dose di stanchezza. Se la sera si mangia in modo scorretto, ovvero se si mangiano alimenti giudicati “pesanti” come quelli dotati di un apporto calorico elevato, durante la notte si potrebbe digerire male, o addirittura per niente.

I disturbi di stomaco potrebbero far sentire la persona come “rallentata”, e di conseguenza stanca, proprio di prima mattina. In generale, si può affermare che la stanchezza mattutina può dipendere sia da alcune condizioni fisiche, sia psicologiche. Nel primo caso, rientrano anche sforzi fisici o malattie, oppure improvviso aumento di apporto calorico, o improvviso diminuimento. Inoltre un’altra causa può essere lo stato di gravidanza, l’allattamento. Tra le cause psicologiche, oltre a quelle già citate, può esserci anche uno stato depressivo.

Come combattere la stanchezza mattutina

Uno dei rimedi per eliminare la stanchezza mattutina risulta essere quello di seguire un’alimentazione corretta: come affermano gli esperti, questa soluzione risulta essere molto importante.

Alimentazione

Si dovranno preferire cibi freschi ed evitare quelli ricchi di grassi, zuccheri, e quelli confezionati. Sarebbe meglio consumare cereali, frutta, verdura, e tutti alimenti leggeri che possano portare all’organismo una certa dose di acqua e di fibre. Sarebbe utile anche bere molta acqua o un integratore alimentare a base di erbe per poter disintossicarsi ed eliminare le tossine dall’organismo.

A tal fine, estremamente consigliata una buona attività fisica, anche per tenere attivi muscoli ed ossa. Molto importanti possono essere le tisane naturali energizzanti. Tra queste, si potrebbero scegliere quelle contenenti ginseng oppure i fiori di bach, adatti a combattere la spossatezza dell’organismo e la stanchezza.

Aromaterapia e agopuntura

Alcune persone hanno trovato un rimedio alla stanchezza mattutina praticando un po’ di yoga. Altre invece, preferiscono  l’aromaterapia: esistono alcuni oli essenziali che se assunti nella giusta dose, possono esercitare un effetto energizzante. C’è addirittura chi tra i rimedi naturali preferisce praticare l’agopuntura.

In generale, un atro rimedio molto usato per combattere la stanchezza risulta essere il riposo: dormire in modo corretto è un’ottima soluzione per poter stare in forma. Si può quindi affermare che esistono numerosi rimedi per prevenire o risolvere la sensazione di stanchezza mattutina. Non resta quindi che dormire correttamente e mangiare in modo sano: se si seguono questi due principali consigli, sarà difficile provare la stanchezza già a inizio giornata.

Rimedi contro la stanchezza mattutina

Prima di sfruttare uno qualsiasi dei rimedi naturali segnalati, è opportuno rivolgersi al proprio medico di fiducia per indagare le cause possibili della stanchezza mattutina. Senza generare allarmismi, la stanchezza mattutina può essere correlata a:

  • Disturbi del sonno
  • Disfunzioni alla tiroide
  • Allergia
  • Problemi cervicali (raramente correlata a capogiri)
  • Postura scorretta durante il sonno
  • Materasso inadeguato o cuscino scomodo
  • Artrite reumatoide
  • Artrosi
  • Disturbi dell’umore
  • Stress
  • Ansia e depressione (soprattutto quando si da fatica ad alzarsi dal letto e l’idea di affrontare la giornata angoscia)
  • Apnea notturna
  • Ipertensione arteriosa (correlata a capogiri)
  • Vita sedentaria o trascorrere troppo ore in piedi fermi

Scongiurate le cause e i sintomi correlati, può essere utile seguire i consigli per vincere la stanchezza mattutina.

Lascia un commento