VeganFest, una Pasqua nel rispetto per la natura

Si svolgerà dal 22 al 25 aprile la fiera expò internazionale del mondo ecologico e vegan. La sede del VeganFest è la Versilia, nel comune di Camaiore in provincia di Lucca, un luogo suggestivo immerso nella natura e nella storia, meta di visitatori italiani e stranieri.

La manifestazione si svolgerà nel periodo di Pasqua, per chi volesse trascorrere queste festività in modo diverso e all’insegna della natura e dell’ecologia, nonchè del cibo sano e biologico senza massacrare innocenti capretti che finiscono sulle tavole di tanti italiani.

Il programma della fiera prevede numerosi stand e attività, che riguardano tanto il mondo vegan quanto quello ecologico in senso più ampio. Oltre ad aziende tipicamente biologiche che proporranno alimenti ed elementi della natura, saranno presenti anche stand per lo sviluppo sostenibile, l’energia rinnovabile, le nuove tecnologie, l’arredo, il benessere fisico e spirituale e molto altro ancora. Insomma, ce n’è per tutti i gusti e per ogni interesse riguardante l’ecologia e la natura.

Di particolare interesse è il ristorante vegan, aperto a pranzo e cena e con un menù rigorosamente biologico, sano e gustoso, proposto da cuochi specializzati e accompagnato da una carta di vini raffinati. Al posto del solito e tenero capretto i cuochi metteranno a disposizione un pranzo di Pasqua vegan, che non deluderà i palati più raffinati ed esigenti.

Una mostra permanente mostrerà anche attraverso immagini e fotografie cosa vuol dire lo stile di vita vegano per le persone, l’ambiente e gli animali. Spazio a parte è dedicato proprio agli animali e all’arte, che talvolta si incontrano e si intersecano magistralmente, come nella conferenza prevista per il 24 aprile, dove l’artista Lorenzo Proca presenta tramite le sue opere quello che è il “pensiero animale”.

Anche la fotografa Diana Debord dedica la sua mostra a sensibilizzare l’opinione pubblica circa la situazione degli animali negli allevamenti intensivi. Naturalmente gli amici a quattro zampe sono i benvenuti al VeganFest, e troveranno un loro spazio d’accoglienza. Così come i bambini, i neonati e le neomamme avranno a disposizione aree appositamente attrezzate per vivere al meglio il soggiorno e la visita alla fiera.

Ma il programma prevede anche tante interpretazioni musicali che spaziano dal Jazz alla musica rinascimentale; conferenze sullo yoga e il benessere; proposte per avvicinare i bambini e gli adulti al cibo vegan; saggi di ballo; presentazioni di prodotti tecnologici eco-friendly.

 

di Brigida Ambrosio

 

Un commento su “VeganFest, una Pasqua nel rispetto per la natura”

Lascia un commento