5 punti di digitopressione sul viso

digitopressione viso

Sebbene non si tratti di una terapia curativa, la digitopressione può aiutarci a stare molto meglio e ad alleviare diversi malesseri.

La digitopressione è una tecnica originaria della medicina cinese. Si basa sulla stimolazione di alcuni punti concreti del corpo per favorire un benessere adeguato e completo.

Non è mai tardi per iniziare ad applicarla nella vita di tutti i giorni e apprezzarne i risultati.

La digitopressione libera le tensioni accumulate, aumenta la circolazione sanguigna, riduce il dolore e genera un intenso rilassamento. 

Può essere molto utile in determinati momenti, ad esempio quando ci sentiamo attanagliati dallo stress.

Bisogna sottolineare, però, che si tratta di una terapia alternativa. Con essa non si ha la pretesa di curare malattie, bensì di favorire il benessere e offrire un trattamento più naturale rispetto agli approcci medici ordinari.

Vi invitiamo, pertanto, a provare su voi stessi 5 punti di digitopressione.

In caso di di cefalea tensiva, di spossatezza a causa di una lunga giornata di lavoro o se volete semplicemente migliorare la circolazione sanguigna, non esitate a ricorrere a questa tecnica. Vi sentirete subito meglio.

1. Digitopressione nel “terzo occhio”

Il terzo occhio è uno dei punti più comuni della digitopressione per il trattamento di mal di testa ed emicranie.

  • Questo punto è situato proprio al centro delle sopracciglia, sopra il setto nasale.
  • Esercitare pressione su questa zona ci permette di stimolare molteplici vasi sanguigni, dunque migliora la circolazione, l’ossigenazione ed è anche utile per trattare alcuni problemi cutanei.

Potete stimolare questo punto in due modi:

  • Il primo è semplice: dovrete solo esercitare una pressione con il dito indice per circa 60 secondi. 
  • Il secondo è più rilassante: senza sollevare il dito dal “terzo occhio”, esercitate un movimento circolare. Molto facile.

2. Il punto bamboo

Il punto bamboo si irradia nelle fosse nasali, favorisce il rilassamento, allevia lo stress e permette di decongestionare il naso.

  • Per raggiungere il punto bamboo, bisogna solo mettere le dita nell’angolo interno degli occhi.
  • Si tratta dell’osso che circonda i bulbi oculari, un’area molto sensibile che possiamo stimolare per godere di un rapido benessere.

Dovrete solo esercitare pressione con la punta delle dita su questo punto per circa un minuto.

Evitate sempre di esercitare troppa forza. In caso contrario, potreste avvertire un forte dolore e persino brevi allucinazioni visive, come macchie o luci.

3. Il punto delle “porte della coscienza”

Questo punto si trova nella nuca, proprio alla base del cranio, e da esso si diramano due muscoli: il trapezio e lo sternocleidomastoideo.

  • Applicare la digitopressione in quest’area del corpo produce molteplici benefici, ma l’ideale sarebbe farci aiutare da qualcuno.
  • Stimolare il cosiddetto punto delle “porte della coscienza” allevia la cefalea e la rigidità della nuca.
  • È ideale per ridurre vertigini, mal di testa, dolori agli occhi e i fastidiosi acufeni.

La persona che esercita la pressione sulla nostra nuca deve localizzare, prima di tutto, questi due punti sulla base del cranio. Deve premere per cinque secondi con la punta delle dita e, successivamente, realizzare un massaggio con le nocche per circa 3 minuti.

L’ideale sarebbe rimanere sdraiati durante tutto il procedimento.

4. Digitopressione nel “punto della fragranza”

Questo punto dal nome così poetico è compreso tra due punti presenti ai lati delle fosse nasali.

La digitopressione in quest’area del corpo allevia le emicranie e i tremendi fastidi associati alla sinusite.

Per stimolarla, dovete solo massaggiare con i polpastrelli per circa un minuto. Molto rilassante!

5. Il palazzo del vento o punto Gv16 Fengfu

Un altro nome carico di magia per designare un punto ben preciso: la nuca.

Si tratta di uno dei punti di digitopressione più conosciuti, dato che il punto Gv16 Fengfu, situato dove confluiscono testa e collo, dona sollievo a molteplici organi del corpo.

Ecco di seguito alcuni dei suoi benefici:

  • Migliora il sonno.

  • Favorisce la digestione.

  • Riduce il mal di testa, il mal di denti e il dolore articolare.

  • Favorisce la circolazione sanguigna.

Per stimolare il palazzo del vento, utilizzate un cubetto di ghiaccio. Esercitate pressione tramite esso a intervalli di 3 secondi per circa un minuto.

Il benessere conferitoci da tale pratica è quasi immediato.

Nessun commento.

Lascia un commento