Allergia al cane, sintomi e rimedi

allergia cane

Allergia cane: test, sintomi e rimedi. Come funziona il vaccino e quali sono gli esami più all’avanguardia per capire se sei allergico al cane. Sintomi dell’allergia ai cani nell’adulto e nei bambini.

L’allergia al cane è indotta da allergeni presenti sul pelo dell’animale, per questo, molte volte si sente parlare di allergia al pelo del cane.

La gran parte di persone crede di essere allergica al pelo del cane mentre in realtà è allergica ad alcune sostanze presenti su di esso. Si tratta di allergeni che vengono prodotti dal cane e sono secreti attraverso la saliva e le urine. Più che di allergia al cane si potrebbe parlare di allergia alla saliva del cane o addirittura alle urine.

Allergia cane, gli allergeni responsabili

L’allergia al cane è stata oggetto di numerosi studi e sono stati così evidenziati due principali allergeni, denominati rispettivamente Canis familiaris 1 e Canis familiaris 2, insomma i protagonisti dell’allergia al cane sono due proteine, che sono contenute principalmente nella saliva del cane.

Quando il cane decide di pulirsi il pelo leccandosi, trasferisce gli allergeni sul suo corpo causando in alcuni soggetti una reazione allergica: gli allergeni dalla pelliccia del cane arrivano alla cavità nasale del soggetto allergico ma non solo.

Le allergie ai cani si possono manifestare in due modi. Si parla infatti di allergeni da inalazioni (i sintomi sono prevalentemente respiratori), e allergeni da contatto (il sintomo più comune è la dermatite).

Allergia al cane, sintomi

Chi soffre di allergia al cane sa benissimo quali sono i sintomi! Questi possono coinvolgere sia le vie respiratorie (asma e starnuti), sia l’epidermide come il caso della dermatite. Possono presentarsi anche sintomi oculari, come bruciore agli occhi e lacrimazione. Vediamo quali sono, nello specifico, i sintomi delle allergie ai cani.

  • Sintomi nasali
    starnuti ripetuti, secrezioni acquose nasali, naso chiuso, prurito.
  • Sintomi oculari
    prurito, arrossamento, gonfiore, lacrimazione, fastidio alla luce.
  • Sintomi respiratori
    tosse, senso di mancanza d’aria, tosse di origine irritativa, respiro affannoso e accorciato.
  • Sintomi cutanei
    prurito, gonfiori, arrossamenti e dermatite.

sintomi dell’allergia al cane nei bambini sono gli stessi visti per gli adulti. Negli adulti sembra essere più presente la dermatite con la comparsa di rush cutanei, bolle, irritazioni e sintomi simili all’orticaria (prurito, bruciore…).

Allergia cane, farmaci

sintomi si possono alleviare con i farmaci antistaminici o cortisonici, ma gli antistaminici e i cortisonici non rappresentano una cura definitiva così come spesso s’intende per il vaccino. Di seguito tutti i dettagli anche su costo del vaccino e a chi rivolgersi.

In caso di sintomi a carico della pelle (dermatite) è possibile l’applicazione di creme a uso topico. In caso di punture, punti  o bolle isolate, sappiate che le pulci del cane possono attaccare anche l’uomo.

Allergia al cane, rimedi naturali e non

Chi soffre di allergia al cane ma non vuole separarsi dall’animale, può attuare alcune strategie per ridurre i sintomi. Ecco l’elenco delle cose da fare e dei cosiddetti rimedi naturali per ridurre i sintomi dell’allergia al cane. Si tratta di rimedi che mirano ad abbassare l’esposizione del soggetto allergico agli allergeni del cane.

  • Lava il cane due volte alla settimana, così da abbassare la carica di allergeni presenti sul pelo.
  • Spazzola il cane quotidianamente utilizzando spray e agenti pulenti in grado di eliminare la forfora, e quindi gli allergeni.
  • Addestra il cane a non entrare in camera da letto, ne’ a salire sul divano. Se sei allergico al cane non puoi correre il rischio che lasci i suoi allergeni dove dormi.
  • Evita di tenere il cane in braccio oppure ridurre l’esposizione agli allergeni quando il cane è ben pulito.
  • Colloca la cuccia del cane in un ambiente facilmente lavabile.
  • Usa una cuccia facile da pulire, con stoffe e materiali sfoderabili e lavabili.
  • E’ possibile prendere farmaci antistaminici capaci di prevenire i sintomi dell’allergia.
  • Fai il vaccino per l’allergia al cane
  • E’ possibile somministrare al cane uno spray sublinguale al fine di abbassare la carica degli allergeni presenti nella saliva così da prevenire che possa poi trasferirli sul pelo quando si lecca.

Particolare attenzione bisogna prestarla ai bambini, i soggetti predisposti, a seguito all’esposizione al pelo del cane (saliva) possono sviluppare problemi respiratori come asma o tosse.

Allergia al cane, le razze di cani che non provocano allergie

Prima di portare un cane in casa in modo definitivo, prova a passare un po’ di tempo con lui così da assicurarti la possibilità di tollerare i livelli di allergeni prodotti dal cane. Vi sono alcune razze che possono far insorgere meno i sintomi. Quali sono le razze di cani che non causano allergia?

cane allergia rimedi

Prima di tutto è importante dire che tutti i cani possono scatenare reazioni allergiche nei soggetti che soffrono di allergia, però ci sono delle razze di cane il cui pelo risulta essere meno fastidioso.

cani consigliati generalmente a chi soffre di allergia al cane sono i barboncini e i cani a pelo riccio. In particolare, le razze che risultano meno fastidiose in caso di allergia al cane sono:

  • Barboncini,
  • Kerry Blue Terrier,
  • Irish Water Spaniel,
  • Bichon Frise,
  • Maltese,
  • Schnauzer.

Chi preferisce cani di taglia piccola, può prendere benissimo un grazioso maltese toy o uno Schnauzer nano.

Cane ipoallergenico

Più volte, nei blog degli amici pelosetti, mi sono imbattuta in articoli che parlavano di una speciale razza di cane anallergico. Si tratta solo di una leggenda metropolitana o c”è qualcosa di vero?

Se ciò è vero per il gatto -sì, esiste una razza felina sviluppata in laboratorio per essere anallergica, ogni gatto costa oltre 3.000 euro-, per quanto riguarda i cani si tratta di una fandonia.

Ad affermarlo è uno studio pubblicato sulla rivista specializzata The American Journal Rhinology and Allergy, lo studio ha analizzato 173 famiglie che avevano adottato i cosiddetti “cani anallergici, i ricercatori hanno misurato i livelli di allergeni presenti sui cani ipoallergenici e tali livelli sono risultati identici a quelli presenti sui comuni cani domestici. La ricerca però presenta alcuni limiti, è stato infatti misurato solo l’allergene più comune, ovvero il livello di Canis familiaris 1 mentre non sono state condotte indagini sull’allergene di tipo Canis familiaris 2.

Vaccino allergia cane

Esiste una cura o un vaccino efficace contro l’allergia canina? La risposta è sì e ce lo conferma l’immunologo Guida Marcer.

L’immunoterapia specifica con estratti contenenti gli antigeni del cane è possibile.

A chi rivolgersi per fare il vaccino? Se ti stai chiedendo dove andare, sappi che ci sono molte cliniche che offrono questo vaccino, quindi, in teoria, ti basterebbe contattare la clinica che offra servizio di allergologia più vicino a casa tua, chiedere quanto costa il vaccino e fissare un appuntamento per il vaccino. Gli immunologi, però, consigliano di rivolgersi a un Servizio di Allergologia con esperienza specifica presso un’Azienda Ospedaliera o Universitaria.

Il vaccino contro l’allergia al cane ha un costo non indifferente e solo in alcune Regioni d’Italia è previsto il rimborso. Il rimborso del costo del vaccino è previsto nelle regioni: Lombardia, Molise, Puglia, Veneto e Piemonte. Il costo del vaccino allergia cane può oscillare intorno ai 300 – 400 euro.

Allergia cane, esami e test

Sono diversi i test per l’allergia al pelo del cane (o meglio, agli allergeni presenti sul pelo del cane, contenuti nella saliva). Ci sono test fai da te e aspecifici che misurano la produzione di determinati anticorpi, noti con la sigla IgE e test specifici per gli allergeni del cane.

I test specifici vanno eseguiti nei centri clinici specializzati in servizi di Allergologia, mi raccomando di chiedere sempre quale particolare anticorpo andranno ad analizzare. In genere, quelli più specifici, vanno ad analizzare l’E2 (per la pelle del cane) e l’E5 (per la forfora del cane).

Il test fai da te misura, in modo aspecifico, la presenza degli anticorpi come risposta allergia.

I sintomi di tutte le allergie, compresa l’allergia ai cani, compaiono quando i livelli di IgE (immunoglobuline E) si alzano. Le immunoglobuline E sono un anticorpo coinvolto nella risposta immunitaria dell’organismo. I test fai da te non vanno a localizzare in modo specifico gli allergeni del cane ma solo se è in corso una risposta allergia. L’allergia potrebbe poi essere scaturita anche dagli acari o da qualsiasi altro allergene presente in casa.

A volte i sintomi sopra elencati possono avere cause diverse dall’allergia al cane, può trattarsi di dermatite atopica, asma bronchiale, fattori endogeni, problemi respiratori…. Per comprendere se i sintomi sono legati a un aumento dell’IgE (e quindi a un’allergia) e quanto questi livelli sono elevati, è possibile sfruttare dei test fai da te. Tra i tanti disponibili in commercio segnalo il test IgE “Prima”, semplicemente perché l’ho sperimentato in prima persona ed è molto semplice da usare.

test allergia al cane

Il kit è presente in un sacchetto di alluminio ben sigillato ed è costituito da: un dispositivo di prova IgE, una pipetta in plastica, un flacone da 1 ml, disinfettante, lancette sterili per prelevare una goccia di sangue (identiche a quelle usate per misurare la glicemia).

Come leggere i risultati del test dell’allergia cane

In pratica non dovrete fare altro che prelevare una goccia di sangue con la lancetta sterile, inserirla nel lettore, aggiungere il diluente (flacone da 1 ml) e attendere il risultato del test (10 minuti).

Se vi segnala la lettera “C” i livelli di IgE sono nella norma. Se si colora una linea sotto la lettera C e la lettera T, significa che gli anticorpi IgE sono più elevati della norma, quindi puoi essere allergico al cane o a qualsiasi altro allergene. Quando la “T” vede una linea dal colore più chiaro rispetto alla linea C, si consiglia di consultare un medico.

Il test descritto si chiama “Prima test allergia” non so se si trova in farmacia perché personalmente l’ho comprato su Amazon (prezzo 14,90 euro), lo trovate a “questo indirizzo“. Sempre su Amazon ne trovate anche per 6 – 7 euro.

In ogni caso, anche nelle farmacie potete trovare test fai da te più o meno validi, il funzionamento è sempre lo stesso ma l’interpretazione del risultato è diversa, quindi fate affidamento alle istruzioni del produttore.

Attenzione!
Il test fai da te è utile solo se non sai se i sintomi sono di natura allergica o legati a qualche disfunzione. Al contrario, se sai di essere un soggetto allergico ma non sai se sei allergico al cane o, per dire, al gatto, dovrai fare esami del sangue specifici per gli allergeni citati in precedenza. L’allergia al cane va rilevata solo con esami specifici.

Quanto costa il test per l’allergia al cane? Il costo varia molto da città e città e da centro a centro, si parte da un minimo di 35 euro e si superano le 80 euro. Inoltre, è possibile vedere un costo maggiore in caso di tecniche più all’avanguardia.

20 Commenti to “Allergia al cane, sintomi e rimedi”

  1. Gessica

    Mag 15. 2013

    Chi è allergico di solito lo sa ed evita semplicemente di prenderli o si affida ad antistaminici. Andare a visitare un canile/allevamento prima di decidere di adottarne uno mi sembra il minimo almeno per sapere a cosa si va realmente incontro. Tenere il cane costantemente a distanza è una crudeltà, hanno bisogno di avere contatto umano, e torturarli con spray e altri agenti chimici non mi sembra una soluzione salutare. Oltretutto i cani vanno lavati a necessità e non spesso o si rischia di ottenere l’effetto contrario, troppi lavaggi rovinano il pelo e la cute alterandole il film idrolipidico e, di conseguenza, il cane avrà più forfora ottenendo quindi esattamente l’effetto opposto.

    Rispondi a questo commento
  2. massimo

    Dic 03. 2013

    mia nipote non e’ mai stata allergica ai cani ma adesso che sta’ facendo un ciclo di chemio gli sono uscite delle chiazze rosse su tutto il corpo piu’ forte prurito puo’ dipendere dall’allergia del pelo del cane ?

    Rispondi a questo commento
    • Anna De Simone

      Dic 05. 2013

      Ciao Massimo,
      sì, potrebbe dipendere proprio dal pelo del cane. La chemio abbassa sensibilmente le difese immunitarie e così potrebbero presentarsi delle risposte allergiche che in condizioni fisiologiche normali non si sarebbero mai presentate.
      Un forte in bocca al lupo per sua nipote.

      Rispondi a questo commento
  3. monica

    Mar 23. 2014

    ciao, ho avuto un cane taglia grossa per 15 anni…e amo cosi tanto questo animale da crearead ogni incontro cn uno di loro un contatto fisico.Non homai sofferto d allergie…nemmeno cn il gatto di mio padre.È possibile possa venire anche dopo?grazie.monica.

    Rispondi a questo commento
    • Monica

      Nov 25. 2017

      IDEM, stessa domanda…. Ho adottato da quasi 1 anno due bassotti: non riesco a convincerli a dormire in salotto. Mi si infilano sotto le coperte… Non ho MAI fatto entrare in camera i miei animali e non ho MAI mostrato allergia ai miei numerosissimi Amici Pelosi… Ora però ho una inspiegabile tosse secca che mi sveglia di notte e il naso sempre un po’ “chiuso”. Sigh sigh… Le alte vie respiratorie sono il mio debole. (grazie)

      Rispondi a questo commento
  4. federica

    Apr 21. 2014

    ma se si e’ allergici al cane lo si scopre subito o puo’ scatenarsi anche dopo mesi??

    Rispondi a questo commento
  5. claudia

    Ott 11. 2014

    Ciao a tutti io son diventata allergica al cane ovcero al pelo del cane in casa cioe in giardino possiedo 5 cani .. a volte entrano pure dentro e devo dire che buttano giu mazzi di peli .. quando me ne trivi qualcuno nel mio corpo mi vie sa grattare e mi escono puntini gonfi prendo delle pastiglie Antistaminici che mi diminuisce l’allergia ..

    Rispondi a questo commento
    • claudia

      Ott 16. 2014

      ciao sono Claudia
      sono allergica ai gatti ma al cane non ho mai avuto problemi in casa di mio marito ci sono sempre stati cani li ho anche portati in vacanza con me senza avere problemi, ma ora che ho preso un cane tutto mio ho sempre la tosse e la gola irritata. Mi sono meravigliata e non posso allontanare il mio cucciolo si 3 mesi altrimenti i miei figli ne morirebbero certo è che cosi non si vive tranquilli sto in iziando una cura omeopatica…..
      …..e speriamo bene!
      Ciao Claudia

      Rispondi a questo commento
  6. claudia

    Ott 11. 2014

    Scusate certi sbagli ma da questo cellularemi vien ddifficile scrivere

    Rispondi a questo commento
  7. cristina

    Nov 11. 2014

    Sono sempre stata a contatto con cani sia di amiche che di mia sorella. 2 mesi fa ho fatto le prove allergiche risultando negative. La settimana scorsa ho deciso di comprare un coker e il giorno Dopo ho iniziato a avere puntini rossi pruriginosi dopo averlo preso in braccio e mi sento come una pallina in gola. Ho chiamato il pneumologo e essendo asmatica mi ha assolutamente detto di darlo via. ora c’è l hanno i genitori del mio ragazzo. Mi hanno detto che con la sensazione di “pallino in gola” si può andare in shock anafilattico.. sapete se può essere vero? Ora ho paura di stare a contatto con qualsiasi cane x paura che mi succeda. Qualcuno mi sa dire se è possibile?

    Rispondi a questo commento
  8. elena

    Apr 07. 2015

    Ho avuto il cane per 15 anni,per me era come mia sorella….mi piacciono tutti gli animali ma i cani in particolare. A 40 anni mi e’ venuta l’allergia.Il brutto e’ che lavoro in un’agenzia e devo combattere con la mancanza di educazione e comprensione dei padroni di queste splendide creature. Devo insistere per fargli capire che finisco con punture di Bentelan e che non e’ un capriccio se chiedo gentilmente loro di lasciare il cagnetto fuori con l’altra persona o in auto.Se potesse rispondere il cane direbbe ” Si certo,non c’e’ problema.Aspetto fuori” Loro sono bravi e amabili

    Rispondi a questo commento
  9. ENRICO

    Apr 23. 2015

    come leggevo in questo sito, non esistono cani con pelo anallergico….
    ma se uno desidera tanto un cane, deve per forza rinunciare se ha una lieve allergia.

    Io ho sempre avuto il cane e anche il gatto ma non ho mai sofferto di allergie, ma mia figlia dai test per l’allergia risulta avere una lieve allergia.

    Dicono che unico cane che non porta allergie è il Samoiedo, ma tenere un cane del genere in appartamento si sembra una tortura per il cane stesso.

    Datemi un consiglio, mia figlia è anni che lo desidera abbiamo tenuto duro sino ad ora.

    Rispondi a questo commento
  10. Elena

    Set 02. 2015

    Buongiorno,
    scrivo perchè ho un dubbio/problema. Non ho mai avuto personalmente un cane ma sono sempre stata a contatto con loro e ho frequentato case in cui erano presenti. Non ho mai riscontrato problemi di allergia ma, ora che è da pochi giorni che ho un dolcissimo bulldog a farmi compagnia, mi ritrovo col naso che prude e gocciola. E’ possibile che io sia veramente allergica? Spero solo sia una stupida coincidenza..
    Grazie

    Rispondi a questo commento
    • Anna De Simone

      Set 06. 2015

      Ciao Elena, purtroppo sì, è possibile che tu sia allergica al cagnolone, hai il vantaggio che i bulldog hanno il pelo corto. Personalmente ho una leggere allergia al cane accompagnata da dermatite atopica… sono riuscita a risolvere entrambi i problemi con questo prodotto: (link esterno ad Amazon).

      In bocca al lupo per la tua allergia!

      ps.: delle lunghe passeggiata in spiaggia o nei pressi del mare, possono migliorare la condizione generale delle vie respiratorie e quindi attutire l’allergia.

      Rispondi a questo commento
  11. Evelyn

    Dic 11. 2015

    Io e i miei bambini abbiamo deciso di adottare un cucciolo da canile. Dai test di allergia di prick test risulta che il mio bimbo di 8 ha leggera intolleranza al cane (2mm). Dobbiamo rinunciare al cucciolo o possiamo ovviare con prodottianallergizzanti

    Rispondi a questo commento
  12. Evelyn

    Dic 11. 2015

    Anna De Simone ho letto le indicazione del prodotto che hai consigliato. .. funziona? Grazie 1000 Buona giornata

    Rispondi a questo commento
  13. giuseppe peruzzi

    Feb 02. 2016

    per favore ditemi se esistono rimedi per l allergia al cane grazie

    Rispondi a questo commento
  14. Claudia

    Feb 15. 2016

    Ciao a tutti, ho 40 anni e ho sempre avuto cani: rottweiler,cocker,boxer…da circa 3 mesi ho una dolcissima bassottina. Quando giochiamo insieme mi morsica o mi striscia con i dentini, dopo pochi minuti inizio ad avere un fortissimo prurito sulle mani e sulle braccia gli strisci si gonfiano arrossendo. Anche se lavo le mani x mezz’oretta gratto tantissimo. Posso sapere se esiste una pomata e se questa situazione potrá migliorare o peggiorare nel tempo? Grazie

    Rispondi a questo commento
  15. carmine battista

    Apr 13. 2016

    L’allergia al cane può’ portare offuscamento della mente con starnuti vari e mal di testa come se uno avesse un forte catarro a alcune volte anche vertigini durante il giorno. Grazie

    Rispondi a questo commento

Lascia un commento