Dolore alle ginocchia: cose da fare e altre che è meglio evitare

Il dolore alle ginocchia può presentarsi a qualsiasi età. Non dipende solo dalla classica osteoartrosi, a volte, infatti, un movimento sbagliato, un’alterazione della cartilagine oppure una piccola cisti possono scatenare questa condizione.

È importante, quindi, poter disporre di una giusta diagnosi e di una terapia medica adeguata al caso specifico. Il trattamento che dovrà seguire una persona che pratica sport non può essere lo stesso di una persona anziana che segue una vita sedentaria; occorre essere prudenti e seguire sempre il consiglio dello specialista.

D’altra parte, durante il processo di recupero non fa certo male affiancare qualche rimedio tradizionale, attingendo alla sempre saggia madre natura capace di migliorare la qualità della nostra vita.

Dolore alle ginocchia: cose da fare e altre che è meglio evitare

Oggi vi diamo 4 buoni consigli e 3 avvertimenti che possono aiutarvi in questa situazione. Prendete nota.

1. Stare a riposo per non peggiorare la situazione

Uno degli aspetti più importanti in caso di dolore alle ginocchia è capire di cosa ha bisogno il nostro corpo e obbedirgli. Quello che il corpo ci chiede, in questi casi, è di riposare.

Qualunque sovraccarico o movimento imprudente non farà che acutizzare il dolore e probabilmente danneggiare in modo ulteriore l’area in cui è localizzato il problema: legamenti, menisco, ossa… Sappiamo bene che fare esercizio fisico è positivo e che previene molti di questi problemi articolari, ma quando il problema è già presente, non ha senso sforzare le articolazioni.

È meglio, quindi, osservare un ragionevole periodo di riposo per poi cominciare, in modo graduale e armonico, una terapia di recupero basata sul nuoto o sulla fisioterapia. Evitate soprattutto di camminare su terreni rocciosi o irregolari, rischiando anche possibili cadute.

2. Rimedio per rafforzare i tendini

Ingredienti

  • Fiocchi d’avena: 1 tazza (150 g)
  • Acqua: 1 tazza (250 ml)
  • Succo di ananas: 1 tazza (250 ml)
  • Succo d’arancia: 1 tazza (250 ml)
  • 2 cucchiai di miele (50 g)
  • 1 cucchiaino di cannella (7 g)

Preparazione

Questo frullato semplice, delizioso e nutriente protegge e rigenera i tendini delle ginocchia. L’unica operazione da fare è mettere tutti gli ingredienti nel frullatore per ottenere una bevanda ben omogenea. Conservatela in una bottiglia di vetro e bevete in tre riprese: una la mattina, la seconda a mezzogiorno e l’ultima due ore prima di andare a letto.

3. Massaggio con aceto di mele e olio d’oliva

L’aceto di mele è molto efficace nell’alleviare e trattare il dolore alle ginocchia. La sua “magia” risiede nell’effetto alcalinizzante e nella sua capacità di sciogliere i depositi di tossine che si concentrano nelle articolazioni infiammate. Mescolando l’aceto di mele con l’olio d’oliva, otteniamo un favoloso rimedio antinfiammatorio.

Per preparalo, è sufficiente versare su un panno di cotone un cucchiaio di aceto di mele mescolato a un po’ di olio d’oliva.
Applicatelo sulle ginocchia eseguendo un massaggio circolare. Ripetete 3 volte al giorno.

4. Rimedio alle ortiche e succo di limone

Ingredienti

  • Ortiche: 8 cucchiai (80 g)
  • Acqua: 1 litro
  • Il succo di un limone

Preparazione

La tisana all’ortica è sempre stata un ottimo rimedio per trattare le articolazioni infiammate e doloranti. Mescolando semplicemente le ortiche con il succo di limone, avrete a disposizione un trattamento naturale purificante, ricco di vitamina C, ideale per rigenerare la cartilagine; è un ottimo ricostituente per il corpo e la mente.

  1. Per preparare questo rimedio curativo, la prima cosa da fare è preparare un buon decotto di ortica in mezzo litro d’acqua
  2. Lasciate che cuocia per 20 minuti, quindi fate riposare per altri 10
  3. Trascorso questo tempo, filtrate con un colino
  4. Infine, aggiungete il succo di un limone e il mezzo litro di acqua restante

Bevetelo durante il corso della giornata, noterete che vi farà molto bene.

3 cose da NON fare quando soffrite di dolore alle ginocchia

Attenzione alla terapia caldo-freddo

Spesso abbiamo sentito dire che la terapia caldo-freddo è molto utile per ridurre il dolore e i processi infiammatori. Bisogna agire con prudenza: nelle prime 48-72 ore è meglio evitare gli impacchi caldi, che non farebbero che peggiorare il problema. Ecco cosa fare durante i primi due giorni:

  • Applicate compresse di gel freddo.
  • Realizzate un bendaggio compressivo.
  • Tenete la gamba a riposo e sollevata.

Attenzione alle calzature

Se soffrite di dolore alle ginocchia in modo ricorrente, sarà necessario prestare particolare attenzione alle calzature o, più che alle calzature, alle solette.

Le scarpe non sono un fattore scatenante, ma possono intensificare il dolore alle ginocchia.
Sarà consigliabile ricorrere ad uno specialista per capire che tipo di plantare sia più indicato per il nostro problema specifico.
Alcuni plantari ammortizzanti regolano l’impatto del piede sul terreno e riducono il dolore alle ginocchia.

Attenzione ai rimedi a base di zenzero

Sappiamo che lo zenzero è una radice dal potere curativo, tra le più utili quando occorre trattare il dolore associato ai processi infiammatori. Tuttavia, prima di iniziare una cura a base di zenzero, dobbiamo ricordare che: se state già assumendo farmaci antinfiammatori prescritti dal medico, non è bene affiancarli allo zenzero. Evitate di assumere lo zenzero se soffrite di ipertensione.

Tenete sempre conto che le piante medicinali possono interferire con i farmaci. Sarà sempre prudente chiedere consiglio al medico.

Nessun commento.

Lascia un commento