Pancia gonfia? Ecco come le emozioni provocano disturbi digestivi e intestinali

stomaco ed emozioni

Pancia gonfia, dispepsia, meteorismo, colon irritabile possono avere un’origine psicosomatica.Sempre più persone soffrono di disturbi di stomaco e intestino.

  • Tra i sintomi che più comunemente vengono riferiti al proprio medico ci sono:
    stitichezza e diarrea
  • dolori addominali di tipo crampiforme
  • pancia e stomaco gonfi
  • meteorismo e flatulenza
  • digestione lenta
  • nausea

A questi disturbi si risponde con indagini diagnostiche che comprendono esami e test per scoprire le cause fisiche che li originano, ad esempio:

  • eventuali allergie e intolleranze alimentari
  • presenza di ulcere e infiammazioni della mucosa gastroduodenale
  • calcoli biliari
  • diverticoli o polipi intestinali e via discorrendo

Sono tantissime le malattie che provocano disturbi all’apparato gastrointestinale, ma non sempre dietro un addome costantemente gonfio e affaticato c’è una patologia. Talvolta a provocare il problema c’è “solo”… la nostra psiche. Non a caso l’intestino viene definito anche il “secondo cervello”, ovvero un organo sensibilissimo che capta e reagisce ai nostri cambiamenti d’umore, al nostro livello di ansia e di stress, e che nelle persone particolarmente sensibili, ancor più se di sesso femminile e giovani, produce sintomi che sono un segnale da non sottovalutare. Certo, questi mal di pancia emotivi non sono gravi, non sono patologici ma… possono sempre diventarlo se non si affrontano le cause psicologiche che ne sono all’origine.

Correlazione tra stato emotivo e disturbi digestivi e intestinali

Ma come è possibile che una stitichezza ostinata, uno stomaco gonfio e dolorante che fatica a digerire anche il pasto più leggero possano essere conseguenza di uno stato emotivo alterato?

Consideriamo il funzionamento parallelo di questi due organi: intestino e cervello, che “dialogano” in modo molto più stretto di quanto possiamo immaginare. Infatti anche nell’intestino sono presenti cellule neuronali, seppur molte meno rispetto a quelle cerebrali, le quali, influenzate da fattori fisici e da stimoli di vario tipo, tra cui le emozioni interne, rilasciano ben il 95% della serotonina totale sprigionata dall’organismo.

La serotonina è proprio l’ormone che regola gli stati d’animo e le loro mutazioni, e le informazioni in esso presenti, vengono inviate direttamente al sistema limbico del cervello, che ha il compito di rielaborale. Quando le emozioni hanno un tratto negativo, e sono associate a stati di tensione e di ansia o di paura, allora il cervello invia all’intestino “l’ordine” di rilasciare altra serotonina per gestire il surplus emotivo ma questo ha delle conseguenze sulla funzionalità dell’apparato digestivo.

Cosa succede?

Ciò che accade è che la muscolatura addominale si contrae provocando gonfiore, diarrea o stitichezza, crampi, senso di tensione, spasmi. Ma non è finita qui, infatti la tensione emotiva, lo stress, inducono una iper-secrezione di acido cloridrico da parte dello stomaco, cosa che può alla lunga provocare infiammazione delle mucose e quindi bruciori, gastrite, persino ulcere.

La muscolatura addominale contratta nella zona diaframmatica, infine (cosa di cui ci accorgiamo quando tendiamo, senza renderci contro, a stare in apnea anziché respirare profondamente “di pancia”), rallenta la digestione e crea la classica dispepsia.

E’ dunque molto importante, una volta che gli esami clinici e i test allergologici abbiano escluso un’origine patologica dei nostri disturbi gastrointestinali, cercare di lavorare sul nostro stato psicologico, abbassando i livelli di stress e trovando delle valvole di sfogo.

Le emozioni negative possono farci ammalare, ricordiamocelo!

29 Commenti to “Pancia gonfia? Ecco come le emozioni provocano disturbi digestivi e intestinali”

  1. Mario Costantino

    Apr 23. 2015

    Buongiorno…Si riguarda il mio caso specifico..In passato ho sofferto molto di disturbi emotivi che provocavano un’accentuata secrezione di acido cloridico. Risultato …digestione lunga , reflusso garstrico ma soprattutto credo ora di avere le mucose gastointestinali infiammate . Mi sono curato ..Assumo pesanti psicofarmmaci. Qualsiasi cibo io introduca nello stomaco mi gonfia all’istante stomaco ed intestino causandomi una pancia come una mongolfiera…Gentilmente , mi indicheresti con quale frequenza lavre l’intestino con i clisteri , ripristinare la flora intestinale ..ma soprattutto come disinffiammare le mucose gastrointestinali..? Grazie.! Cordialmente..mario

    Rispondi a questo commento
    • Giulia

      Mag 01. 2015

      Ciao Mario, io sono stata decisamente meglio dopo aver “disinfiammato” le mucose gastrointestinali con un integratore alimentare naturale vegetale che alcalinizza l’organismo.

      Rispondi a questo commento
    • Marie Claire

      Lug 05. 2015

      Mario, abbandona gli psicofarmaci e vai da uno psicologo (non psichiatra). Io sono riuscita a scavare nel profondo dei miei “disturbi emotivi” e sono rinata.

      Rispondi a questo commento
  2. Michael

    Apr 26. 2015

    Io ti consiglio medicine alternative come agopunturae shiatsu.
    oppure un massaggio agli organiinterni fattodaun osteopata

    Rispondi a questo commento
  3. Susanna

    Apr 27. 2015

    Buongiorno, io da anni ho il colon spastico…. faccio punture di spasmex per le coliche che mi uccidono dal male…Sono costretta a stendermi e mi prende anche la schiena. Oltre le punture ci sono altre cure per il colon spastico… ho provato di tutto … omeopatia, tisana di menta, liquierizia e camomilla ….. funziona per un po , ma poi ritorna……..Grazie!!! cari saluti. Susanna

    Rispondi a questo commento
    • loredana

      Mag 05. 2015

      Non ricordo più per quanto tempo ho sofferto della Sindrome del Colon Irritabile, ora sono guarita, già proprio così, si può guarire e ti dico come ho fatto io.
      Ero arrivata al punto che non potevo mangiare più niente, seguivo una dieta per colitici che mi aveva prescritto il gastroenterologo che mi aveva in cura.
      – A colazione: the con fette biscottate, niente latte o biscotti o marmellate varie o succhi di frutta.
      – A pranzo: pasta con pomodoro e un filo d’olio a crudo, senza nessun tipo di condimento o spezie varie.
      – A cena: carni bianche, (pollo, tacchino o coniglio) alla piastra senza condimenti.
      – Contorno: lattuga o pomodori maturi con un pizzico di sale e un filo d’olio.
      – Frutta: mele o banane.
      Qualsiasi cosa mangiavo all’infuori della dieta mi dava disturbi intestinali, era diventata una situazione insopportabile, non potevo più uscire a mangiare fuori.
      Un anno e mezzo fa circa, tra aprile e maggio 2013, sono venuta a conoscenza , tramite un amico, del fatto che l’ Aloe Vera può aiutare tantissimo in quanto è anti-infiammatorio e regolatore della funzione intestinale.
      Mi sono detta “proviamo” e ho provato, ne prendevo un misurino da 50 cc la mattina a digiuno, 20 minuti prima di colazione, e un misurino sempre da 50 cc la sera prima di dormire.
      Già dopo un mese stavo decisamente meglio e dopo tre mesi non avevo più grossi problemi.
      Oggi a distanza di un anno e mezzo la assumo per circa 2/3 mesi e poi mi fermo per 1/2 mesi, sto benissimo e non ho più problemi, posso mangiare tutto. Se vuoi saperne di piu’ contattami.

      Rispondi a questo commento
      • Alessandra

        Lug 01. 2015

        Ciao Loredana,ho tutti i problemi che avevi tu.Se ti va dir accontarmi come hai risolto con l’Aloe puoi contattarmi.Grazie,Ciao

        Rispondi a questo commento
  4. Cinzia

    Mag 09. 2015

    Si, l’aloe estratto da bere, è splendido! Dà anche sprint al corpo e allo spirito, solo conviene consultare un Naturopata per il dosaggio, e poi verificarne gli effetti su di sé. Per me, per esempio, sono sufficienti dosi minori di quelle di Loredana, e non lo prendo la sera sennò non dormo. Altra cosa che alcalinizza e previene è l’antico bicarbonato di sodio o di potassio con limone.
    Ci sono varie cose che non riusciamo a ben digerire, e allora:
    pratiche di autoascolto e rilassamento, per tornare ad ascoltare i nostri bisogni e darci il permesso di fare le cose che ci fanno godere della vita, poi meditazione e sessioni di Craniosacrale, yoga, danza, corsa, musica…ricevere e dare…siamo nati per essere felici! e buona digestione!

    Rispondi a questo commento
  5. Marinella Baldarelli

    Lug 01. 2015

    Grazie x i consigli ,condivido il beneficio dell Alle e tecniche olistiche aggiungerei di vivere alla luce di un sano pensiero positivo che è quello di accettare tutto quello che ci viene dato dalla Universo , ringraziare xche ‘ ci permettono di lavorare sul nostro miglioramento individuale e cambiare quello che noi possiamo cambiare
    Un raggio di dole Marinella

    Rispondi a questo commento
  6. Maria Rosa

    Lug 06. 2015

    La meditazione ben fatta è una potente cura per qualsiasi disturbo emotivo.. assicurato!

    Rispondi a questo commento
  7. Arianna

    Lug 07. 2015

    Ciao a tutti. Anch’io soffrivo di coliti e gonfiori addominali. Sono un operatore olistico x cui ho adottato tutte le tecniche e gli strumenti che possedevo per stare meglio. Anch’io ho iniziato ad assumere aloe vera barbadensis ma di una marca che estrae l’aloina dalla pianta (sostanza gialla irritante che nn permette di assumere aloe x lunghi periodi). L’ho assunta x due mesi poi ho fatto una detossinazione e poi assumo aloe tutti i giorni già da 7 mesi. Sistema immunitario forte, energia a mille e zero problemi intestinali.
    Sono stata così contenta che ho deciso di diffondere questo benessere divenendo consulente di questa meravigliosa azienda e coltiva e produce essa stessa l’aloe.

    Rispondi a questo commento
    • maria

      Ago 15. 2015

      ciao mi fai sapere quale marca e dove si compra grazie

      Rispondi a questo commento
    • Stefano

      Ott 04. 2015

      Ciao Arianna, potresti suggerirmi la marca di Aloe che hai utilizzato? Te ne sarei molto grato.

      Rispondi a questo commento
    • Donata

      Ott 10. 2015

      Ciao Arianna, potrei sapere la marca dell’aloe che utilizzi?
      Grazie!

      Rispondi a questo commento
    • Anita Francolini

      Set 19. 2017

      Ciao Arianna io soffro da diversi anni di colon irritabile e soprattutto di stitichezza puoi dirmi la marca e come va assunta l aloe?io in casa ho anche la pianta ma non so come va assunta. grazie aspetto una tua risposta ciao !

      Rispondi a questo commento
  8. Sara

    Lug 09. 2015

    Ciao Arianna sarei lieta se mi dici la marca o l azienda x acquistare questa miracolosa aloe vera grazie

    Rispondi a questo commento
  9. Rodrigo

    Lug 15. 2015

    Ci sono marche di aloe che potete consigliare in giro è una giungla. Grazie!

    Rispondi a questo commento
  10. Alberta

    Ago 01. 2015

    Ciao Arianna. Ti sarei grata se mi facessi avere più notizie relative all Azienda che produce l ALOE come hai descritto. Sono interessata! . Grazie mille

    Rispondi a questo commento
  11. Silvia

    Ago 07. 2015

    Ciao Arianna, potresti darmi il nome dell’azienda che produce l’aloe ne ho propio bisogno grazie

    Rispondi a questo commento
    • Anna Rita

      Feb 03. 2017

      Anche io ho risolto con l’ aloe vera . se vuoi saperne di più, puoi contattarmi tranquillamente

      Rispondi a questo commento
      • Michela

        Apr 02. 2017

        Ciao ! Ho letto il tuo messaggio sull’uso dell’Aloe Vera….volevo sapere cortesemente l’indicazione della marca …per provare a vedere se ha qualche effetto anche su me. Grazie

        Rispondi a questo commento
  12. sabrina

    Ago 14. 2015

    buona sera…è da un po di tempo che…ho una specie di tachicardia…e di seguito inizio a digerire quello che mangio….non è un periodo positivo quello che sto affrontando..quindi.non so se la tachicardia sia riconducibile a ciò…comunque semore.dopo.mangiato..questo è sicuro e dura una decina di minuti…secondo lei ho problemi di digestione??????grazie

    Rispondi a questo commento
  13. Antonella

    Ott 04. 2015

    Ciao Arianna. Ti sarei grata se mi facessi avere più notizie relative all Azienda che produce l ALOE come hai descritto. Sono interessata! . Grazie mille

    Rispondi a questo commento
  14. Sofia

    Ott 04. 2015

    E se mal di fegato? Che emozione? Rabbia? Colera? Solution?

    Rispondi a questo commento
  15. teresa

    Ott 05. 2015

    Mi fate sapere quale marca di aloe prendete grazie .io sono anni che soffro di dolori addominali..

    Rispondi a questo commento
  16. Paolo alloro

    Dic 14. 2015

    Ciao Arianna.potre i conoscere il tuo prodotto? Grazie. Saluti’

    Rispondi a questo commento
  17. Licia

    Dic 14. 2015

    Ciao Arianna, vorrei anche io informazioni riguardo all’aloe. Dove comprarla, costo, dosaggio ecc.! Grazie

    Rispondi a questo commento
  18. manuela

    Dic 30. 2015

    Ciao a tutti ..Ho sofferto anche io per anni di colite fino ad arrivare al l’ulcera provando di tutto e di più. .elliminando qualsiasi tipo di cibo e bevanda che mi aumentasse il dolore..So come ci si sente sia con i dolori che con la pancia gonfia e la vergogna di uscire perché sembri al nono mese di gravidanza!!.Consapevole ,anche del fatto, che di base che tutto era dovuto dalle mie percezioni del mondo esterno ed emozioni… con una gran forza d’animo ho accettato tante cose che non potevo cambiare ma poi quest ‘anno per caso anche la natura mi ha dato una mano.

    Ho scoperto la magica aloe che tramite il suo succo e diversi prodotti sempre a base di aloe ,mi hanno letteralmente migliorato il mio stato fisico e psicofisico.. non ho più dolori , gonfiore, fame nervosa e ho risolto alcuni problemi della pelle.
    Sistema immunitario rafforzato ed un’energia di cui non avevo ricordi.

    Ho iniziato ad informarmi sul prodotto e l’azienda che la produce tanto da diventarne un incaricata e con entusiasmo sono riuscita ad aiutare diverse persone che come me avevamo provato di tutto e di più.

    Grazie a se stessi, a una giusta attività fisica o movimento come ad esempio lo yoga (io lo pratico da anni), una sana alimentazione con integrazione di un nutraceutico come l’aloe e la costanza si riesce con il tempo a vedere degli ottimi risultati. ….w il benessere

    Rispondi a questo commento
  19. Dana

    Gen 05. 2017

    Ciao Arianna, mi dici la marca di aloe di cui parli? Grazie

    Rispondi a questo commento

Lascia un commento