Trappola per mosche, rimedi efficaci ed esche fai da te

trappola per mosche

Trappola per mosche: informazioni e consigli utili per eliminare questi insetti in modo efficace a costo quasi zero. Esche fai da te e trappole reperibili online.

La trappola per mosche fai da te che vi illustreremo, con varie immagini relative, è semplice da realizzare ed è molto versatile. Con la stessa trappola infatti, sarà possibile attrarre svariati tipi di insetti nocivi: basterà cambiare l’esca. Può interessarti anche “Trappole fai da te per vespe, calabroni, mosche e zanzare”.

Con questo sistema le mosche verranno eliminate in maniera efficace senza effetti collaterali tipico dei pesticidi che si diffondono ad ampio raggio. Vediamo nel dettaglio come costruire la trappola per mosche in casa senza sostanze chimiche ma riciclando delle vecchie bottiglie di plastica.

Per approfondimento leggi pure “Repellenti naturali mosche, soluzioni green e fai da te”

Trappola per mosche fai da te, l’occorrente

  • Bottiglia di plastica
  • Forbici
  • Nastro isolante
  • Pezzo di fil di ferro
  • Un cucchiaio di marmellata, limonata o aranciata

Trappola per mosche fai da te, la procedura

  • Tagliate la bottiglia circa un centimetro prima che la circonferenza cominci a restringersi verso l’apertura. Il taglio dovrà essere piuttosto omogeneo e dritto
  • Fatto ciò, vi ritroverete con 2 pezzi della stessa bottiglia. La base cilindrica più alta (Fig A) e l’apice (Fig B), più basso, che rovesciato sembra un imbuto.

trappola mosche a

  • Mettete sul fondo della bottiglia un cucchiaio di marmellata oppure della limonata o dell’aranciata: farà da esca per attirare le mosche
  • Levate eventualmente il tappo dalla metà superiore appena tagliata, capovolgetela a imbuto poi inseritela nella base della bottiglia
  • Fissate entrambi i lati della bottiglia (la base e l’imbuto) con del nastro isolante in modo che risulti ben sigillata.

trappola mosche b

  • Con un punteruolo abbastanza grosso, fate due forellini sui lati opposti della bottiglia e fissatela con del fil di ferro. Farà da manico per poterla appendere ad un chiodo o ai rami di un albero.

Le mosche attratte dall’odore del cibo o bevanda utilizzata, entreranno nella bottiglia ma rimarranno intrappolate. Non potranno più uscire dal collo della bottiglia che è molto stretto.

Raccomandazione utile per allontanare le mosche

L’igiene di tutti gli spazi della casa è fondamentale per tenere le mosche lontane. È molto importante fare una pulizia generale della casa e rimuovere frequentemente i residui che possono attrarre le mosche. Allo stesso tempo, utilizzare bidoni della spazzatura muniti di coperchio, per evitare che le mosche ne vengano attratte.

Trappola per mosche con l’aceto

Quando avrete terminato con la pulizia della vostra casa, inumidite un panno con dell’aceto e passatelo nelle zone della casa dove si trovano di solito le mosche; per esempio, vicino alle finestre, alle porte, ecc. L’odore dell’aceto fungerà da repellente per le mosche e  vi aiuterà a mantenere tutto pulito. Potete anche riempire un vaporizzatore con dell’aceto e spruzzarlo di frequente in varie zone della casa.

Trappola per mosche con le buste di acqua

Le buste di acqua trasparente sono ottime per repellere le mosche. Basta riempire per tre quarti d’acqua alcune buste di plastica trasparente. Fate un nodo in modo che l’acqua non possa uscire. Successivamente, posizionatele fuori dalla casa, vicino alle porte e alle finestre. Questo trucco naturale è davvero fantastico, poiché l’acqua nelle buste trasparenti fa riflettere la luce solare e permette la formazione di un prisma. È proprio questo effetto ottico ad allontanare le mosche

Per approfondimento vi consigliamo la lettura dell’articolo “Come allontanare le mosche in maniera naturale

Trappola per mosca olearia detta mosca dell’olivo

Prima trappola

Procuratevi una bottiglia di plastica (PET) e praticate, sulle facce opposte della bottiglia, due fori, di circa 10 mm di diametro poi applicate due strisce gialle lungo la circonferenza della bottiglia. All’interno della bottiglia versate una soluzione di ammoniaca, acqua e parti di pesce (testa, interiora, etc. di sarde o acciughe) che sono quelle che costano di meno.

La mosca olearia, ma anche altri insetti, sono attratti dall’odore del pesce in decomposizione e cosi, attraverso i due fori, entrano dentro la bottiglia. Uscire dalla bottiglia tramite gli unici due fori, risulta molto difficoltoso per le mosche che rimangono intrappolate dentro la bottiglia. Per ottenere un risultato valido da questa tecnica, bisogna mettere una bottiglia per ogni albero.

Seconda trappola 

Altra tecnica molto efficace, consiste nella preparazione di una trappola che viene costruita nel seguente modo:

  1. Procuratevi una bottiglia di plastica e praticate due fori (12-14 mm ) a 180 gradi
  2. Fatto ciò, riempite la bottiglia per metà con acqua corrente e del prodotto a base di esca proteica (esempio NU-LURE)
  3. Cospargete l’esterno della bottiglia con colla per insetti.

Il composto all’interno della bottiglia, attraverso l’evaporazione dai due fori, attira la mosca che nel trovare il foro d’ingresso rimane attaccata alla bottiglia cosparsa di colla. Nel giro di 30-40 giorni il composto presente all’interno della bottiglia evaporerà completamente. Se la bottiglia non risulta completamente piena di mosche, si può procedere al rabbocco altrimenti alla completa sostituzione della trappola. La bottiglia va collocata per mezzo di un filo metallico (ferro filato) agganciato sotto il tappo nel lato sud della pianta per favorire una più facile evaporazione del composto.

Questo tipo di trappola va utilizzata nella fase di indurimento del nocciolo (in questa fase le drupe sono maggiormente soggette alla ovi-deposizione da parte delle femmine), prima cioè della fase di recettività delle drupe (mese di luglio). Se la popolazione delle mosche non è eccessiva e gli alberi di ulivo non sono molto grandi, si può utilizzare una trappola per due alberi.

Per approfondimento su trappole fai da te e trappole commerciali per le mosche dell’olivo vi rimandiamo alla lettura dell’articolo “Parassiti dell’olivo, la mosca olearia”

Esche trappola per insetti fai da te

La trappola fai da te con bottiglia si presta facilmente per eliminare tutti i tipi di insetti: basta cambiare l’esca sul fondo della bottiglia:

  • Mosca dell’ulivo: esca proteica o acqua e ammoniaca;
  • Mosca della frutta: succhi di frutta o marmellata;
  • Mosconi: acqua con carne o pesce avariati;
  • Vespe, calabroni: birra, acqua con zucchero e aceto (praticamente una miscela agro-dolce).
  • Zanzare: 200ml di acqua, 50g di zucchero grezzo, 1g di lievito. (Il lievito fermentando lentamente, produrrà anidride carbonica, la stessa che attraverso il nostro respiro guida verso di noi le zanzare). Per approfondimento leggi “Trappole per zanzare fai da te”
  • Drosophila Suzuki: 200 ml. di aceto di mele + 100 ml. di vino rosso + 1 o 2 cucchiai di zucchero.
  • Carpocapsa, Tignola, Sesia, Falene e vari altri tipi di lepidotteri: una tazzina di vino con 6/7 cucchiai di zucchero e una manciata di chiodi di garofano e cannella.

Trappola per mosche fai da te con barattolo di vetro

In alternativa alla bottiglia possiamo ricorrere a un barattolo di vetro (o anche un bicchiere) e della pellicola di plastica. Ecco come procedere:

  1. Riempite il barattolo fin quasi in cima con una soluzione composta di zucchero, acqua e colorante rosso per cibi oppure con un miscuglio di zucchero, aceto di sidro di mele ed un pochino di sapone per piatti
  2. Ritagliate un quadrato di pellicola per coprire l’apertura del barattolo poi utilizzate un elastico da mettere intorno al collo del barattolo
  3. Forate la pellicola con una penna per ricavare una piccola apertura.

La mosca, una volta entrata all’interno del barattolo, non potrà più uscire ed annegherà nel liquido.

Trappola per mosche, esche pronte all’uso

Chi non vuole cimentarsi nel fai da te può acquistare delle trappole precostruite che hanno il vantaggio di essere estremamente resistenti: se la bottiglia di plastica deve essere frequentemente cambiata (viene facilmente usurata), un barattolo di vetro può dare risultati più duraturi.

trappole fai da te

In commercio non mancano particolari tappi universali da applicare sui barattoli di vetro o sulle stesse bottiglie. Vi rimandiamo a un paio di prodotti proposti in promozione su Amazon:

Tappo Bio Trappola Tap-Trap – Per bottiglie
Questo tappo va applicato alle bottiglie piene degli intrugli descritti in precedenza. Quando la bottiglia sarà piena di insetti morti, basterà tapparla con il suo tappo originale e gettarla via così da conservare il tappo acquistato su Amazon. Il tappo Bio Tap Trap consente l’ingresso degli insetti ma al contempo protegge l’esca dalla pioggia e da altri agenti atmosferici. Una confezione da 5 trappole costa 16,75 euro ed è proposta con spedizione gratuita.

Tappo Bio Tap Trap – Per barattoli
Analogamente a quanto descritto il precedenza, si tratta di un tappo universale da fissare sui classici barattoli di vetro. Consigliamo di comprare questo prodotto quando, oltre alle zanzare e alle mosche, vogliamo usare le trappole con le esche per calabroni, vespe e insetti più grossi. Il Tap Trap per barattoli risulta particolarmente utile anche per preparare delle trappole per catturare le lumache nell’orto. In caso di trappole per lumache consigliamo l’impiego della semplice birra. Una confezione da 2 trappole è proposta, con spedizione gratuita, al prezzo di 15,45 euro.

Come allontanare le mosche, fonte wikipedia

Secondo una Leggenda metropolitana particolarmente diffusa nel Nord Italia e non basata su ricerche scientifiche, affiggere un cartello con scritto in nero a caratteri grandi il numero 58 terrebbe lontano le mosche. Tale tesi si basa sulla presupposizione che l’insetto vedrebbe nel cartello il pericolo di una ragnatela, tenendosi quindi a distanza. Fonte: il numero 58 su Wikipedia

Altri approfondimenti

Per approfondimento può interessarti “Esca naturale per vespe e calabroni mentre altre ricette dei composti fatti in casa da usare come repellenti o esche per le trappole fai da te, sono disponibili nell’articolo Repellenti naturali contro mosche, zanzare e calabroni

Chi sta ricercando rimedi particolari per allontanare o eliminare la tignola del pomodoro (tuta absoluta), può trovare molto materiale consultando il nostro inserto intitolati Tignola del pomodoro, rimedi contro la tuta absoluta.

4 Commenti to “Trappola per mosche, rimedi efficaci ed esche fai da te”

  1. vincenzo curimele

    Giu 04. 2016

    E vero che le mosche delle mele anno un diametro di circa 3 mm.
    Grazie

    Rispondi a questo commento
  2. Webshake italia

    Apr 13. 2017

    Ho appena posizionato 2 trappole appese alle piante di ciliegio che l’anno scorso erano infestate dai vermicelli. Vediamo se funzionano….

    Come esca ho messo acqua e aceto di mele, in alcune anche una buccia di banana e vino rosso…..

    Ho usato le bottiglie di plastica con il tappo trappola

    Rispondi a questo commento
  3. Marco

    Mag 08. 2017

    Buongiorno, scusate una domanda… io ho 135 piante di ulivo e vorrei fare olio biologico solo per il consumo familiare. Secondo voi posso utilizzare solo le trappole per la mosca, o devo comunque usare anche altro?

    Rispondi a questo commento
  4. Martino

    Lug 22. 2017

    In commercio ho trovato delle trappole simili e funzionano!

    Rispondi a questo commento

Lascia un commento