Cane vomita, i preziosi consigli del veterinario

cane vomita

Se il cane vomita non allarmatevi, non è un grosso motivo di preoccupazione, il trattamento può essere molto semplice, soprattutto se si tratta di un’evenienza sporadica. In ogni caso è bene chiedere subito il parare del vostro veterinario di fiducia per intervenire con tempestività

Paride, il mio bellissimo cagnolino (che vedete nella foto in alto) ha purtroppo sofferto di vomito. Mi sono recata presso la struttura veterinaria più vicina  per prestare soccorso al mio cagnetto. Per fortuna niente di grave. Ne ho approfittato per fare diverse domande al veterinario sul vomito del cane  così da essere esaustiva in questo articolo. Ecco i preziosi suggerimenti dell’esperto veterinario….che ringrazio!

Se il cane vomita quotidianamente o addirittura più volte al giorno, la prima cosa da fare è capire quali sono le cause che inducono il vostro canevomitare. Nei casi più gravi (ma anche più rari) potrebbe trattarsi di una malattia degenerativa che causa problemi agli organi interni.

Cane vomita che cosa?

Se vi state chiedendo cosa fare se il cane vomita spesso…. per quanto disgustoso possa sembrare, dovreste sempre controllare il vomito del cane prima di pulirlo così come tenere traccia dalla frequenza: quante volte vomita? Il cane vomita cibo dopo ore dall’ingestione? Vomita sangue o vomita schiuma? La frequenza e il contenuto del vomito potrebbero indicare la differenza tra una malattia grave e qualcosa di passeggero e assolutamente normale.

La prima spia di allarme è data dalla presenza di tracce di sangue nel vomito, questo potrebbe essere indice di un’emorragia interna.

Vomito del cane, cause

Le cause del vomito del cane possono essere svariate, proprio come negli umani, potrebbe trattarsi di una cattiva digestione, o ancora, forse il cane ha bevuto acqua di mare… insomma, le cause possono essere davvero tante e non si esclude un avvelenamento. In caso di vomito nel cane protratto nel tempo, se non riuscite a individuare la causa, dovreste ricorrere al parare del veterinario.

Cane vomita, cosa fare

Una volta escluse patologie gravi, potete:

  • Somministrare al cane acqua in forma di cubetti di ghiaccio se notate che non beve abbastanza.
  • Via libera a brodi tiepidi, sempre al fine di incrementare l’idratazione del cane.
  • Se dopo aver bevuto acqua (o brodo), il cane non vomita durante le successive 12 ore, provate a somministrare qualcosa di solido ma leggero.
  • Segue due giorni di alimenti facili da digerire.
  • Solo dopo 2 giorni, se i sintomi non ricompaiono, sarà possibile far tornare il cane alla sua alimentazione abituale.

Se il cane vomita, come si possono escludere malattie o cause preoccupanti? Ecco cosa è necessario controllare per capire se la causa del vomito è legata alla presenza di un malore passeggero o cronico.

Eliminare l’ipotesi di una malattia: il vomito nel cane come sintomo

Come premesso, un’idea potete farvela in base al contenuto del vomito e alla frequenza del sintomo. Per quanto possa essere sgradevole, ispezionate il vomito del cane. Ecco 5 condizioni più comuni che possono aiutarvi a capire se il cane sta bene e cosa fare.

Vomito del cane schiuma gialla. Cane vomita giallo

Se il vomito è giallo non c’è da preoccuparsi. Il vomito giallo nel cane è causato da un eccesso di bile nello stomaco, questo sintomo può essere trattato modificando l’alimentazione del cane.

Questo sintomo è più comune nei cani di mezza età o anziani. Il liquido giallo è la bile e questo tipo di vomito è più frequente al mattino o comunque quando il cane è a stomaco vuoto. Se il vomito è occasionale non c’è da preoccuparsi.

Se il cane è giovane o il vomito diventa più frequente, le cause potrebbero essere più delicate. I motivi più gravi vedono:

  • Ulcera allo stomaco
  • Malattia intestinale
  • Cancro allo stomaco
  • Linfoma intestinale
  • Il cane ha ingerito un corpo estraneo

Non allarmatevi: in caso di questa malattie il cane presenterà altri sintomi e, il vomito sarà frequente.

Cane vomita: ha le narici secche? Fai attenzione!

Verificate la presenza di stati febbrili, la febbre nei cani si misura a livello del naso o nella zona dello stomaco. Controllate anche se il naso è secco, la secchezza delle cavità nasali nel cane potrebbe indicare una grave malattia.

vomito cani
L’alimentazione abituale potrà essere ripresa solo dopo 48 ore anche se il fenomeno è stato occasionale.

Tenete d’occhio il comportamento del cane, se insieme al vomito ci sono altri sintomi come letargia o al contrario, aggressività, se il cane ha la tosse, se ha la diarrea… Cercate altri sintomi non solo fisici ma anche comportamentali, perdita di appetito, evidenti segni di disagio…

Altri sintomi possono aiutarvi a capire. I cani non sanno parlare quindi sta a voi diventare degli ottimi osservatori. Se sono presenti altri sintomi nel cane ci può essere un’infiammazione in corso, una cattiva digestione o febbre. Cose che dovrebbero risolversi spontaneamente nel giro di pochi giorni.

Cane vomita marrone

E’ molto importante assicurarsi che non ci sia sangue nel vomito del cane. Il sangue nel vomito dei cani appare sotto forma di macchie scure, talvolta sono talmente scure che i coaguli assomigliano a chicchi di caffè. Ci possono essere diverse cause che giustificano il sangue nel vomito del cane, a volte è dovuto a una lacerazione dello stomaco, altre volte ai polmoni oppure a una semplice infiammazione della gola, del naso e delle vie aeree superiori.

Cane vomita sangue rosso

Se il cane vomita sangue rosso, probabilmente si tratta di una lacerazione delle vie aeree superiori. Se il sangue si manifesta in forma di coaguli scuri potrebbe trattarsi di sangue digerito o di malattie gastrointestinali. Le cause, in questo contesto, possono essere:

  • Malattie gastrointestinali
  • Infezioni respiratorie
  • Malattie neurologiche
  • Affezioni metaboliche
  • Traumi alla gola o alle vie aeree superiori
  • Problemi di coagulazione del sangue (avvelenamento del cane, è comune se il cane mangia veleno per topi)
  • Intossicazione da metalli pesanti
  • Morso di serpente
  • Ingestione di piante velenose

In questo contesto, cercate di fare mente locale: il cane ha lasciato il vostro giardino? E’ stato incustodito per qualche tempo? Avete fatto una passeggiata in aperta campagna? Così potete iniziare a escludere morsi di serpente o un avvelenamento con veleno per topi. Se sospettate un avvelenamento, leggete l’approfondimento: veleno per topi al cane.

In questo contesto sarebbe opportuno sottoporre il cane a una visita veterinaria con analisi del sangue, delle urine e delle feci.

Vomito del cane schiuma bianca

Quella schiuma che vedi non è altro che una secrezione che l’organismo dei cani produce per proteggere le vie aeree superiori in determinati casi.

Il cane vomita schiuma bianca quando mangia molto velocemente, mastica male o ingerisce pezzi di cibo troppo grossi da mandare giù. Quella schiuma bianca altro non è che una sorta di bava.

Il cane vomita schiuma bianca anche se ingerisce corpi estranei che provocano fastidio alla trachea, non parliamo di grossi oggetti, anche della semplice polvere o dei capelli possono innescare irritazione e vomito con schiuma bianca nel cane.

Se il cane vomita cibo dopo ore dal pasto

Ecco un altro caso molto comune che spesso può essere ricondotto a una cattiva digestione. Così come gli umani, anche i cani sono soggetti a indigestione. Un virus gastrointestinale, una debolezza momentanea, un’irritazione del tratto digerente… sono tutti fattori che possono causare vomito nel cane che si innesca poche ore dopo il pasto. Se il sintomo persiste vanno ricercate malattie digestive più serie.

Vomito del cane: cosa fare?

Nei casi più comuni, i rimedi più immediati consistono nell’eliminare i cibi che abitualmente mangia il cane. Se il cane vomita e non beve abbastanza acqua, potete somministrargliela sotto forma di frammenti di ghiaccio. Se il cane non riesce a ingerire il ghiaccio, potete preparargli un brodo di pollo molto diluito.

cane vomita
Attenzione all’alimentazione! Somministrare solo cibo per cani digeribile e assicurare un’adeguata idratazione.

E’ importante che il cane beva acqua, soprattutto se in concomitanza col vomito è presente anche la diarrea. La diarrea fa perdere molti elettroliti e per i cani, in questo frangente, non c’è nulla di meglio di un brodo leggero e di una buona idratazione. Già, i cani ci somigliano molto anche in questo!

Il cane non potrà tornare alle sue abitudini alimentari troppo preso. Solo quando, dopo aver ingerito l’acqua, resta 12 ore senza vomitare, il cane potrà ingerire pasti blandi e leggeri.

Cosa far mangiare al cane che ha vomitato? Gli alimenti da dare ai cani con diarrea o vomito possono includere farina d’avena, pasta in bianco, riso bollito e per i cani di taglia grande anche un hamburger bollito. Se dopo due giorni non si verifica vomito o diarrea, il cane potrà tornare alla sua alimentazione normale.

Nei casi gravi, il vomito va trattato con antibiotici per combattere eventuali infezioni. E’ sempre consigliato il parere di un veterinario per individuare le cause dei vari sintomi. Se il veterinario sospetta un problema grave a livello intestinale, si potrà eseguire un’endoscopia, ma solo dopo aver eseguito dei prelievi preliminari.

Per cercare il veterinario più vicino potete rivolgervi all’ASL veterinaria o al servizio “strutture veterinarie” l’anagrafe ufficiale georeferenziata delle strutture veterinarie, pubbliche e private, autorizzate in Italia.

Categorie Animali

2 commenti su “Cane vomita, i preziosi consigli del veterinario”

  1. In realtà consultare il veterinario è la prima opzione, non l’ultima. Un’intossicazione, così come la presenza di corpi estranei, puó avvenire anche senza che il proprietario se ne accorga e attendere anche solo minuti puó non essere l’opzione migliore in questi casi. Una telefonata al veterinario non costa nulla ed è sempre l’opzione da preferire.

  2. ho uno York shire di anni 2, mangia solo croccantini alcune volte qualcosa quando mangiamo noi, ieri sera gli ho dato qualche pezzettino di pera a rimesso 3 volte le prime due era giallo e schiumoso la terza volta tutti i croccantini in seguito tutta la mattinata fino al pomeriggio ha rimesso sempre giallo quasi bianco e schiumoso , cosa è successo sono preoccupata grazie

Lascia un commento