Cibi contro la ritenzione idrica: cosa mettere a tavola?

ritenzione idrica

Per combattere la ritenzione idrica ci vengono in aiuto i cibi drenanti, quegli alimenti che aiutano l’organismo nella sua naturale depurazione; sappiamo bene come i liquidi in eccesso ristagnano su cosce e glutei provocando la ben nota cellulite.

I liquidi (linfa e sangue) dovrebbero scorrere all’interno dell’organismo per poi essere filtrati, attraverso i reni, ed espulsi con la diuresi tuttavia questo non sempre succede, principalmente a causa di comportamenti errati a tavola, oltre che per vizi e abitudini errate, come alcool, vita sedentaria e fumo.

A tal proposito vi indicheremo quali sono gli alimenti da portare a tavola per facilitare il drenaggio dei liquidi nell’organismo.

Alimenti drenanti, cosa mangiare?

La prima regola è bere molta acqua, anche lontano dai pasti, ed evitare i fritti e i cibi troppo ricchi di sale e zuccheri.

Frutta

Gli alimenti drenanti sono quelli più ricchi d’acqua e che, dunque, favoriscono la diuresi. Ecco quale frutta scegliere: albicocche, ananas, arance, centrifugati di frutta, frutti di bosco, kiwi, lamponi, mirtilli, pesche, prugne, succo d’arancia, uva.

Ortaggi

Tra le verdure, gli asparagi sono l’alimento più drenante, ricchi dienzimi che facilitano il lavoro dei reni e l’eliminazione delle tossine.
Anche l’aglio e la cipolla possono aiutare a contrastare la ritenzione idrica, con lo svantaggio però di non piacere a tutti.

Ecco gli ortaggi da preferire a tavola contro la ritenzione idrica: asparagi, barbabietole, carciofi, carote, cavolfiori, finocchi, peperoni rossi,spinaci

Bevande diuretiche

Le bevande diuretiche da assumere, preferibilmente a stomaco vuoto, per aumentarne l’effetto drenante e purificante sono tisane e the verde. Può interessarvi leggere l’articolo “Come dimagrire con aqcua e limone”

Tra  le tisane diuretiche efficaci sono quelle a base di betulla e pilosella: sono due sostanze che aiutano a ridurre la ritenzione idrica. In commercio sono disponibili diversi tipi di sostanze diuretiche, sotto forma di capsule, polvere da sciogliere o infusi. E’ preferibile scegliere sostanze da assumere con l’acqua in modo da aumentarne l’effetto e incrementare la quantità d’acqua assunta ogni giorno.

Ritenzione idrica, consigli utili

  • Evitare e ridurre al minimo la quantità di sale nella dieta: gli alimenti sono già forniti di sale in modo naturale. Idealmente, bisognerebbe ridurre l’assunzione giornaliera di sodio a circa 1000 milligrammi al giorno, fino a quando il problema di ritenzione idrica va via. L’unico modo per raggiungere tale riduzione dell’apporto di sodio è quello di evitare cibi elaborati e mangiare cibi più freschi.
  • Stare alla larga da cibi quali gli insaccati e i salumi, il burro e i formaggi stagionati, le fritture, pesce in scatola, snack e salatini e pesci grassi come salmone, sgombro, stoccafisso.
  • Usare dadi senza glutammato di sodio, prediligere semi di vario tipo, banane, crackers integrali non salati, come spuntini tra un pasto e l’altro.
  • Assumere 1200-1350 milligrammi di calcio al giorno, fino a quando la ritenzione idrica non si abbassa. Due bicchieri di latte (600 milligrammi di calcio) più una tazza di yogurt magro (415 milligrammi di calcio) apporteranno la maggior parte di quello che serve al corpo.
  • Prediligere salmone, tonno, sardine o qualsiasi altro pesce al posto della carne rossa, almeno due volte alla settimana. Il pesce azzurro possiede numerosi benefici per la salute, specialmente per le donne che soffrono di sindrome premestruale.

Ritenzione idrica, programma di dieta giornaliera

  • Colazione: Centrifugato di rutta fresca(es. agrumi, frutti di bosco, melone)  con 120 grammi di yogurt a basso contenuto di grassi con cereali tritati
  • Snack: una manciata di noci o semi. Una piccola banana
  • Pranzo: insalata di riso integrale, con fette di arancia, fettine di avocado, pollo cotto a fette, noci tritate
  • Snack: bicchiere di latte magro oppure tazza di tè verde con due fette biscottate integrali
  • Cena: una porzione di pollo al forno con aglio e succo di limone, servito con broccoli e carote al vapore. Per dessert, una fetta di melone cantalupo.

 

Impostazioni privacy