Come leggere il contatore Enel, fasce orarie

come leggere il contatore enel

Come leggere il contatore Enel: lettura fasce orarie a1, a2, a3, lettura della potenza in chilowatt, lettura del consumo del bimestre precedente.

Il contatore elettronico Enel permette al cittadino di essere sempre aggiornato sullo stato dei consumi effettivi attraverso l’auto lettura; in ogni caso, si tratta di un dispositivo direttamente gestito dalla centrale dell’Enel, dove in qualsiasi momento possono vedere ciò che accade.
Leggere un contatore elettronico è importante; sulla base dei diversi display a disposizione è possibile avere importanti informazioni sulle diverse funzioni. A tal proposito vi illustreremo come leggere il contatore ENEL così da poter gestire eventuali problemi.

Come leggere il contatore Enel, la procedura

Primo step, il contatore
Vi trovate di fronte il nuovo contatore elettronico? Ecco, noterete un piccolo tasto nero nella parte destra; esso comanda ogni operazione di lettura, significa che se lo premiamo più volte consecutivamente, potremo accedere a tutte le funzioni disponibili visibili attraverso il display presente in alto, nella parte centrale.

Secondo step, corretto funzionamento
Osservate il display: se nell’angolo in basso a sinistra dello stesso compare la sigla “L1”, il dispositivo sta funzionando correttamente. Se la sigla non dovesse apparire, dovrete visualizzare le varie funzioni per verificare dove c’è il problema.

Terzo step, il numero cliente
Premendo il tasto nero del contatore avrete la prima voce che è il numero cliente: inizia con IT seguito da una sequenza alfa numerica. Si tratta del numero identificativo del proprietario del contratto redatto con l’Enel.

Quarto step, lettura fasce orarie
Premendo il tasto nero una seconda volta, vi apparirà la fascia oraria in atto in quell’istante. Conoscere le fasce è fondamentale dato che i consumi variano in base alla fascia chiamata in causa. Per approfondimento leggi “Fasce orarie Enel, ecco i dettagli sui consumi”. Premendo ancora il tasto compariranno i consumi per ogni fascia oraria

Visionerete i consumi del periodo ATTUALE: A1 riferito al consumo in fascia F1, A2 riferito al consumo in fascia F2, A3 riferito al consumo in fascia F3. Ecco cosa vedrete sul display:

  • A1 LETTURA=00000 (ovviamente non troverete gli zeri ma il vostro consumo)
  • A2 LETTURA =0000
  • A3 LETTURA =0000

come-leggere-il-contatore-elettrico

La Fascia F1 vale dalle 8.00 alle 19.00 di tutti i giorni feriali, sabato escluso
La Fascia F2 vale dalle 7.00 alle 8.00 e dalla 19.00 alle 23.00 dei giorni feriali, sabato escluso
La Fascia F3 vale dalle 00.00 alle 7.00 e dalle 23.00 alle 24.00 dal lunedì al sabato, tutte le domeniche comprese, più relativi festivi quali: 1 gennaio, 6 gennaio, giorno di Pasquetta, 25 aprile, 15 agosto, 1 novembre, 25 e 26

Quinto step, controllo potenza istantanea in chilowatt 
Continuando a premere il tasto di lettura, sul display vi apparirà  la potenza istantanea, ossia la potenza utilizzata al momento della lettura, che viene registrata e aggiornata ogni due minuti

Sesto step, lettura del consumo del bimestre precedente
Premendo ancora il tasto nero, avrete la lettura del periodo di fatturazione precedente: appariranno nuovamente le voci A1, A2, A3 riferite al consumo reale del mese scorso. Vi servirà per capire quanto avete consumato nel bimestre precedente, basandovi sempre sulla fascia oraria.

Come comunicare la lettura del contatore Enel

Qualora il contatore elettronico non dovesse essere telegestito dall’Enel è possibile comunicarne la lettura, ecco come procedere:
Premete il pulsante fino a quando sul display non apparirà l’informazione relativa alla lettura attuale, visualizzata in questo modo: A3 LETTURA = 000000.
Se, premendo ancora il pulsante, evidenziate anche altre 2 letture (A2 LETTURA = 000000; A1 LETTURA = 000000), vuol dire che il vostro contatore elettronico registra i consumi ripartiti su 3 fasce orarie. Per completare l’operazione di auto-lettura, dovrete pertanto rilevare tutte e tre le letture.

Potete comunicare comodamente da casa il consumo di elettricità secondo le seguenti modalità:

  • Nell’Area Riservata del sito www.enel.it
  • Al numero verde 800.900.860, attivo 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno
  • Inviando un sms (il costo di ogni sms è quello previsto dal proprio operatore) telefonico al numero 320.2043860, digitando: il Numero Cliente e la lettura del contatore.

Non dimenticate di avere a portata di mano il numero cliente, composto da 9 cifre che trovate in alto a destra sulla bolletta oppure premendo il tasto nero sul contatore elettronico.

Fasce orarie Enel

fasce-enel-f1-f2-f3

Fascia Rossa: 8:00 – 19:00 tutti i giorni feriali. È la fascia col prezzo di più alto. Coprendo l’intera giornata, è impossibile tuttavia non utilizzare nessun apparecchio durante questa fascia, per cui il consiglio è quello di razionalizzarne l’uso.

Fascia Gialla: dalle 7:00 – 8:00 e dalle 19:30 – 23:00 giorni feriali. A differenza di quello che si pensi, quindi, avviare la lavatrice la sera non comporta tutto questo guadagno: si tratta della fascia mediamente costosa, poco al di sotto di quella al massimo prezzo.

Fascia Verde: dalle 23:00 alle 7:00. Una fascia economica ma, certamente, difficile da sfruttare per tutti.

Per approfondimento su fasce orarie Enel e tariffe vi rimandiamo alla lettura dell’articolo “Fasce orarie Enel e tariffe. Tutte le info”

Come ridurre la bolletta dell’Enel, gli elettrodomestici di Classe A

Per diminuire la bolletta è importante avere elettrodomestici di classe A o superiore.
La classe individua il regime di efficienza e funzionamento dell’apparecchio: più alto è, maggiori saranno le prestazioni e minori i consumi. In ogni caso, nell’articolo “Consumo elettrodomestici, la guida completa” trovate tutte le informazioni utili per risparmiare in bolletta

Soprattutto occorre fare attenzione all’acquisto di frigorifero, lavatrice, condizionatori e lavastoviglie che sono gli elettrodomestici che consumano di più.
Il vantaggio in bolletta può anche sfiorare i 100€, visto che un frigorifero di nuova generazione può incidere solo per 30-40€ a bolletta.

In ogni caso, dato che il contatore Enel visualizza solo il consumo generale dell’energia, non vi sarà possibile dedurre quanto consuma un singolo elettrodomestico.  Su Amazon è disponibile un Misuratore di Consumo Corrente per risalire al consumo del singolo apparecchio. E’ facile da usare: basta collegarlo all’ellettrodomestico di cui si vogliono conoscere i consumi e sul display apparirà l’energia assorbita e i costo energetico associato. I

Cosa succede se si superano i 3 kilowatt a disposizione?

Una fornitura domestica con una potenza di 3 kilowatt può essere superata del 10% quindi fino a 3,3 kw per un tempo illimitato
Per un consumo superiore ai 3,3 kw, è possibile comunque superare la potenza fino al massimo di tre ore e fino a un massimo di 4 kw
Superati anche questi 4 kw, la fornitura verrà interrotta dopo circa 2 minuti: per riattivare l’erogazione di energia, bisognerà azionare la levetta situata sul contatore.

Se avete altri dubbi, questi possono essere dissipati scaricando la guida ufficiale messa a disposizione dall’Enel.

Se hai gradito l’articolo puoi aggiungermi su facebook

5 commenti su “Come leggere il contatore Enel, fasce orarie”

  1. Peccato che quelli dell’Enel spesso e volentieri ignoravano le mie autoletture inviate puntualmente. Ora con Edison almeno su questo punto le cose vanno decisamente meglio.

    Rispondi
  2. mi e’ capitato un contatore cinese taroccato e le autoletture erano stratosferiche.Cambiato il contatore con uno omologato tutto sembra tornato a posto.Con una lettera mi si comunica che tutto il mega-consumo era effettivo e mi omaggiavano non pagando il nuovo contatore.Nel condominio e’ successo ad altri !!! Non si parla di rimborsi.Grazie ENEL.

    Rispondi
    • Io da un anno ricevo bollette da oltre 300,00 euro senza aver cambiato nulla, molte volte il contatore rileva un consumo superiore del 25% e si stacca senza che io abbia attaccato nulla.
      Chiamo L’Enel e senza che nessuno si muova mi dicono che i contatori sono perfetti però in molti forum leggo che i consumi sono magicamente rientrati cambiando contatore…. mah, non ci sono parole

      Rispondi
  3. Sarebbe opportuno inserire nei nuovi contatori una fascia flessibile nella quale il prelievo dalla rete è alimentato dall’ energia in esubero delle rinnovabili. Questo prelievo eviterebbe il trattamento di accumulo e reimmissione in rete di tale energia da parte di Terna compresi gli altri oneri per il dispacciamento. Il minor onere sostenuto da Terna può autorizzare una riduzione del prezzo dell’energia prelevata in detta fascia e segnalata in rete da Terna,, Ricordo che la carica delle auto elettriche rappresenta un grande assorbimento di energia da esubero da me stimato in circa 228 GWh. Vi prego di valutare questa proposta.

    Rispondi

Lascia un commento