Come lucidare il parquet

Come lucidare il parquet

Come lucidare il parquet è una domanda molto frequente da parte di tutte quelle persone che in casa propria hanno i pavimenti arricchiti da questi listelli in legno, e che desiderano prolungare il loro fascino e la loro vita attraverso un intervento di manutenzione ordinaria che renderà più durevole il proprio investimento in ambito domestico.

Ma perché è necessario lucidare il parquet, ogni tanto? E come si può fare questa operazione, senza danneggiare il pavimento?

Cerchiamo di scoprirlo insieme. Se invece vuoi scoprire come lucidare il marmo, ne abbiamo parlato proprio pochi giorni fa!

Perché lucidare il parquet

Prima ancora di comprendere come lucidare il parquet, è bene cercare di comprendere perché è necessario compiere questa operazione.

Il parquet è infatti una tipologia di pavimentazione particolarmente confortevole ma, non per questo, sottovalutabile. Come ogni tipo di pavimento, infatti, anche quello di parquet dovrà essere curato con particolare attenzione, affinché non manifesti in misura troppo visibile gli inevitabili segni del tempo che si abbatteranno sulla sua superficie.

Dunque, in tal senso, è ben lecito affermare che la lucidatura del parquet permette di mantenere inalterato l’aspetto originale della pavimentazione, in modo tale che possa esprimere la sua bellezza il più a lungo possibile.

Prima di procedere alla lucidatura sarà inoltre necessario spolverare con particolare attenzione il pavimento, e lavarlo con (poca) acqua e con detergenti non aggressivi. Nel momento in cui si procederà alla stesura del prodotto per la lucidatura, bisognerà fare attenzione affinché tale operazione venga fatta in modo uniforme, evitando accumuli o strati più spessi, e altri più radi.

Come lucidare il parquet con cera

Il parquet prefinito e verniciato è uno dei più comuni nelle case degli italiani, e potrà essere opportunamente lucidato mediante l’applicazione di cere e resine idrosolubili, che andranno disciolte in acqua e poi applicate sul parquet in modo uniforme, mediante un panno, possibilmente di pelle.

Nel caso in cui non si disponga di un apposito panno di pelle, potrebbe comunque essere d’aiuto l’uso di un panno di microfibra, molto delicato. Per quanto poi concerne la cera, è bene acquistare una cera per parquet di grande qualità, possibilmente a base di cere naturali come la cera d’api e le resine di origine vegetale.

Una volta che la cera è stesa ed è completamente asciutta, si potrà lucidare con l’uso di una macchina lucidatrice o, manualmente, con un panno. La lucidatura dovrebbe essere effettuata almeno una volta al mese per poter dare il meritato valore aggiunto al proprio pavimento!

Come lucidare il parquet

Come lucidare il parquet con olio

Il parquet rifinito con olio dovrà essere lucidato con apposito olio per parquet, da stendere sulla pavimentazione cercando di seguire la direzione delle venature del legno.

La lucidatura mediante olio risulterà essere sicuramente più comoda e semplice dell’uso della cera per parquet, visto e considerato che l’uso dell’olio non renderà affatto necessario procedere con la rimozione del precedente strato di prodotto, prima di procedere a una nuova stesura.

Il modus operandi è molto intuitivo. Si dovrà prendere il prodotto e applicarlo sul parquet aiutandosi con un panno in microfibra. Una volta che il prodotto è completamente asciutto sul parquet, si potrà procedere alla lucidatura vera e propria aiutandosi con un panno di lana pulito.

La lucidatura con olio potrà essere effettuata in misura meno frequente rispetto alla lucidatura con cera. È possibile ipotizzare, in linea di massima, un intervento ogni 3 mesi per quanto attiene un pavimento sottoposto alla normale frequenza di calpestio domestico.

Naturalmente, l’uso di una lucidatrice apposita, potrebbe rivelarsi fondamentale per poter ottenere risultati migliori e in più breve tempo. Se tuttavia, ritenete superfluo il suo acquisto, potete gestire il tutto a mano aiutandovi con gli appositi panni.

Costi lucidatura parquet

E se proprio non ci si sente ad agio nel compimento di una simile operazione, o magari non si ha tempo per poter intervenire con una lucidatura del parquet fai-da-te?

In questo caso, la soluzione non può che essere quella di rivolgersi a un’azienda specializzata che proponga questo tipo di servizio. Quanto costa la lucidatura del parquet effettuato in ambito professionale?

Come prevedibile, ogni professionista ha un suo tariffario che, generalmente, si aggira tra i 15 e i 20 euro al metro quadro, con variazioni che possono dipendere dalle materie prime utilizzate, dai dettagli del trattamento, da eventuali altre operazioni che contestualmente sarà possibile effettuare. Per esempio, per quanto attiene pavimentazioni leggermente usurate, che potrebbero essere rese anche oggetto di una miglioria e di una correzione delle imperfezioni, il costo non potrà che tendere a salire.

Se invece si vuole procedere ad una lucidatura autonoma e fai-da-te del parquet, l’unico occorrente che probabilmente bisognerà recuperare è l’olio e la cera per parquet. Il loro costo dipende dalla marca e dal quantitativo, ma il prezzo di mercato al dettaglio si aggira in media intorno a 20 euro al litro.

Da valutare volta per volta, invece, la necessità di acquistare prodotti come i panni o le macchine lucidatrici.

Lascia un commento