Come pulire i tappeti con i rimedi naturali

Trucchi per pulire i tappeti e rimuovere gli acari!

Pulire i tappeti in modo naturale è possibile. Potete intervenire sulle macchie ostinate con successo così come eseguire una pulizia ordinaria senza dover utilizzare prodotti chimici dannosi per la salute. Molto dipende ovviamente dal tessuto del tappeto. Alcuni materiali infatti richiedono trattamenti speciali, specialmente quelli pregiati e costosi.

Per una pulizia ordinaria del tappeto oppure straordinaria, esistono rimedi naturali davvero efficaci, come l’aceto per esempio, sempre capace di vivacizzare i colori e allo stesso tempo igienizzare. Vi spiego come intervenire in modo diretto e ottenere ottimi risultati!

Come pulire il tappeto per una corretta manutenzione

Pulire i tappeti di casa è d’obbligo. Raccattano sporco e polvere e sono il nido perfetto per acari, insetti e vari allergeni. prima di tutto perciò dovete passarci sotto e sopra l’aspirapolvere.

Questo tipo di trattamento dovreste svolgerlo almeno una volta a settimana. Però se siete attenti a tutto, vi consiglio di usare anche il bicarbonato di sodio così da igienizzarlo e rimuovere eventuali cattivi odori. Basta cospargerlo sopra il tappeto e lasciarlo agire per alcuni minuti prima di aspirarlo via.

Come lavare il tappeto in lavatrice

Non tutti i tappeti possono essere lavati in lavatrice. Dovete perciò controllare se potete pulirli in questo modo leggendo l’etichetta dietro. Guardate il simbolo della vaschetta con l’acqua all’interno, se non è sbarrato significa che potete lavarlo in lavatrice. Però controllate qual è la temperatura massima consentita riportata accanto.

Di base comunque potete lavare i tappeti in lavatrice quando sono realizzati con materiali sintetici come il poliestere. Anche i tappeti in cotone e pugna di cotone potete metterli nel vostro elettrodomestico. Anche i tappeti di lana potete lavarli in lavatrice, però a basse temperature e senza la centrifuga. Ricordatevi di usare sempre dei saponi biologici fatti in casa.

Assolutamente vietato invece lavare i tappeti persiani in lavatrice, pregiatissimi (e costosissimi), devono essere puliti esclusivamente a mano. Alcune regole generali comunque ci sono. Eccole:

  • Non lavate i tappeti molto grandi in lavatrice
  • Non usate la centrifuga, danneggia i tessuti del tappeto
  • La temperatura consigliata è tra i 30 e i 40 gradi
  • Evitate i detersivi del supermercato e usate prodotti naturali. L’aceto bianco per esempio lo smacchi,a lo rende morbido e dai colori brillanti
  • Visto che le fibre dei tappeti possono intasare il filtro, vi consiglio di controllarlo di tanto in tanto e pulirlo.

Come eliminare gli acari della polvere dai tappeti

Come eliminare la polvere dai tappeti? Essendo questo un problema davvero comune nelle case, voglio dedicargli un paragrafo. Dopo passiamo a tutti i rimedi naturali che potete adottare per mantenere puliti i tappeti di casa.

Per eliminare gli acari della polvere dai tappeti dovete utilizzare il bicarbonato di sodio. Spargetelo su tutta la superficie e in questo modo contrastate la proliferazione di questi allergeni invisibili a occhio umano. Spazzolatelo e dopo lasciatelo agire per 8 ore circa. Il giorno dopo eliminatelo con l’aspirapolvere. Buttate subito il sacchetto o lavate il serbatoio. Per finire vi suggerisco di passarci sopra il vapore, aggiungendo nel serbatoio d’acqua alcune gocce di olio essenziale.

Pulire i tappeti di casa, i rimedi naturali!

I rimedi naturali per pulire i tappeti sono molti. Potete utilizzare una vasta selezione di prodotti. C’è il bicarbonato di sodio, l’acqua ossigenata, lo spruzzo del vapore degli elettrodomestici fino ad arrivare all’aceto, questo spesso combinato con il sale. Questi rimedi sono utili non solo per la pulizia ordinaria ma anche per rimuovere le macchie dai tappeti. I nostri genitori e i nostri nonni infatti ne facevano uso. Non resta che cominciare e vedere quindi quali sono i rimedi più apprezzati per la pulizia dei tappeti.

1. Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un prezioso alleato contro le macchie ostinate, gli acari della polvere e i cattivi odori. Lo potete utilizzare anche per la pulizia dei tappeti quando hanno preso l’umidità e iniziano ad avere il caratteristico e sgradevole odore di muffa. Il bicarbonato di sodio infatti vi offre buoni risultati in tante differenti circostanze. Il rimedio consiste nel cospargerlo a secco su tutta quanta la superficie del tappeto e spazzolatelo con per bene. Fate passare diverso tempo (un’ora o più) dipende dalla macchia. Dopo per rimuovere il bicarbonato di sodio passate l’aspirapolvere.

2. Acqua ossigenata

L’acqua ossigenata è un ottimo sbiancante. La potete già utilizzare per le coperte bianche dove rimangono gli aloni color giallo più o meno intenso, spesso causato dalla sudorazione notturna. Ma per la pulizia dei tappeti è altrettanto utile. Anche in questo caso proprio come fareste con il bicarbonato di sodio, dovete versare il prodotto sulla macchia. Strofinate dopo alcuni minuti e asciugate subito il tutto. Ricordatevi però che va bene solo per i tappeti bianchi!

Come pulire il tappeto con i rimedi naturali

3. Vapore

Ci sono diversi elettrodomestici capaci di sprigionare un intenso vapore e si dimostra utile anche contro le macchie. Tutto sta se avete o meno questi strumenti. Si dimostrano ottimi per pulire la casa e appunto anche per intervenire contro alcune macchie, generalmente quelle più ostinate. Di base comunque è ottimo se avete animali domestici e dovete quindi intervenire con una bella pulizia profonda.

4. Sale e aceto

Avreste mai pensato che il sale e l’aceto sono capaci di rimuovere la macchie dai tappeti? Dovete solamente prendere un bicchiere, aggiungervi l’aceto e alcuni cucchiai di sale. Il risultato deve essere una pasta da applicare direttamente sulla parte sporca. Fate passare 45 minuti e successivamente utilizzate dell’acqua frizzante per rimuovere il tutto. Ricordatevi di strofinare sempre verso la solita direzione.

5. Farina di mais

La farina di mais è utile in cucina e anche per le pulizie della casa. Generalmente è suggerita con l’acqua, ma per le macchie più ostinate potete unirla a del bicarbonato di sodio. Realizzato il composto, non dovete fare altro che cospargerlo e spazzolarlo così da rimuovere la macchia. Subito dopo passate sul tappeto uno straccio inumidito con aceto bianco. Usate l’aspirapolvere, ma solamente dopo che sono passare circa 6 ore.

6. Carta assorbente e acqua

Questo stratagemma funziona per i liquidi appena versati, come per esempio il caffè, la birra e il vino. Quindi utilizzate subito la carta assorbente, così da ridurre il danno. Successivamente versate dell’acqua su di un cencio e questo utilizzatelo per tamponare la macchia. Con il vino potrebbe essere utile anche del bicarbonato di sodio.

7. Sapone di Marsiglia

Qualunque donna o uomo che si dedicano alla pulizia della casa conoscono senza dubbio il sapone di Marsiglia. Dovete prendere il sapone in scaglie e diluirlo in acqua, passate la soluzione sulla macchia di sporco sul tappeto. Spesso basta anche solo un trattamento. Ricordatevi comunque di informarvi sempre sul tipo di tessuto per valutare se questo rimedio naturale è adatto oppure no. Alcuni tappeti sono più delicati di altri, per non parlare del prezzo che può essere molto alto e quindi rovinare un tappeto costoso con l’uso di un rimedio naturale non è davvero il caso!

Categorie Guide

Lascia un commento