Come pulire il marmo, soluzioni fai da te

Come pulire i ripiani in marmoPulire il marmo non richiede poi così tanto tempo, l’importante è che ogni giorno rimuovi lo sporco evitando che si depositi sulla superficie a lungo. Devi evitare che lo sporco resti a contatto per troppo tempo e si secchi, come nel caso delle classiche macchie di sugo, di caffè etc.

Nel momento in cui decidi di avere in casa una superficie in marmo devi essere consapevole che va trattata con attenzione, evitando i prodotti che lo danneggiano e seguendo procedure di pulizia specifiche.

Pulire il marmo in realtà è semplice se sai come fare e quali prodotti evitare. Le superfici realizzate con questa pietra sono sempre più ricercate sia per i ripiani della cucina sia per i pavimenti. E’ elegante e lucente ma non è la sua estetica l’unico pregio che ha. Un’appropriata manutenzione del marmo ti permette di avere superfici destinate a durare moltissimi anni.

In commercio esistono una grande varietà di marmi che si distinguono l’uno dall’altro anche per i colori. Uno dei più conosciuti e pregiati è il marmo di Carrara, dalle classiche venature bianche. Alcune tipologie sono più resistenti di altre ma esistono metodi per la pulizia comune a tutti i tipi di marmi e che ti permettono di non rovinarlo.

Come pulire il marmo senza rovinarlo

Come prima cosa per pulire il marmo come si deve, hai bisogno di agire giornalmente così da evitare la formazione di macchie persistenti. Evita tutti i prodotti aggressivi e utilizza solo panni morbidi per pulirlo, altrimenti rischi di graffiarlo.

Manutenzione giornaliera del marmo

La manutenzione giornaliera del marmo ti permette di mantenerlo in ottime condizioni nel tempo, senza dover usare in futuro prodotti aggressivi per togliere le macchie vecchie. Prodotti che tra l’altro lo opacizzano e possono macchiarlo in modo indelebile.

Per pulire il marmo hai bisogno di un secchio di acqua tiepida, qualche panno morbido in microfibra e del sapone naturale. Come prima cosa spolvera il ripiano o il pavimento in marmo. Unisci un cucchiaio di sapone in ogni litro d’acqua e usarlo per lavarlo. Prepara un altro secchio d’acqua tiepida senza sapone e usala per sciacquare. Successivamente passa un panno asciutto sulla superficie per rimuovere il bagnato.

Se hai il ripiano di cucina di marmo e non è sporco puoi evitare di aggiungere il sapone e procedi usando solo acqua tiepida e panno morbido. In questo modo previeni la formazione di macchie insistenti, marmo ingiallito od opaco.

Come lucidare il marmo

Puoi ricorrere alla lucidatrice oppure, se preferisci i rimedi naturali, prova uno dei consigli che ti propongo qui sotto.

  • Maglione di lana: prendi un vecchio maglione di lana e dopo aver lavato il tuo ripiano in marmo con acqua tiepida e spugna in microfibra, strofinalo energicamente con la lana. Torna praticamente come nuovo!
  • Sapone di Marsiglia: Il sapone di Marsiglia è delicato e non danneggia ma anzi lucida il marmo. Unisci acqua tiepida e sapone di Marsiglia, immergi una spugna e strofinala delicatamente con i movimenti circolari. Fai attenzione però a non farlo troppo energicamente altrimenti graffi il marmo. In questo caso puoi usare una spugna con parte ruvida, ma usala solo nelle zone opache. Una volta terminato il trattamento asciuga per bene la superficie.
  • Cere naturali: se è molto opaco puoi sempre acquistare delle cere naturali che ti aiutano a lucidarlo, utili soprattutto se devi lavorare su grandi superfici opacizzate da molto tempo.

Come togliere le macchie persistenti dal marmo

Il tipo di pulizia cambia in base al tipo di macchia. Qui sotto trovi gli esempi più comuni di come trattare lo sporco che con maggiore frequenza si deposita sul piano di cucina o il pavimento.

Le macchie d’olio dal marmo si toglie prima con della carta assorbente e dopo con un po’ d’acqua calda mischiata con detersivo in polvere. La concentrazione deve essere 50% sapone e 50% acqua. Crea una montagnetta con il tuo prodotto e copri la macchia con un foglio di alluminio. Lascia agire tutta la notte. L’olio sul marmo si lega con il detersivo e tu puoi toglierlo senza rovinare il piano.

Le macchie di pomodoro o altri prodotti acidi devono essere trattate immediatamente perché corrodono la superficie. Asciugate subito e lavate la zona con del sapone di Marsiglia e della soda da bucato (non quella caustica).

Se si tratta di una macchia persistente allora devi intervenire con del gesso. Bagnalo con acqua tiepida e crea una crema liquida. Applicala sulla superficie nella zona macchiata e lascia agire per 30 minuti. Dopo spolvera via il gesso in eccesso e lava con del sapone di Marsiglia, avendo cura di sciacquare bene tutta la superficie dopo.

Una seconda possibilità è quella di trattare la macchia resistente con della fecola di patate. Lasciala agire per alcune ore così che assorba tutto lo sporco. Dopo procedi con il classico lavaggio a base di acqua e sapone di Marsiglia.

Pulire il marmo e rimuovere le macchieCome sbiancare il marmo ingiallito

Sono da trattare a parte le macchie gialle che mietono vittime soprattutto quando si parla del pregiato e delicato marmo bianco. Prima di tutto devi prevenire il problema stando attento a non farci entrare in contatto quelle sostanze che macchiano come il caffè, il vino, la curcuma, i succhi di frutta, la salsa di pomodoro e le sostanze molto zuccherate.

Se ti accorgi subito del danno puoi intervenire con un panno umido. Quasi sicuramente il marmo non ha assorbito la macchia e non hai bisogno di andare oltre a questa pulizia preliminare. Se invece la macchia è vecchia prova con l’acqua ossigenata a 10 o 12 volumi, quasi sicuramente è già in casa tua e la usi per disinfettare le ferite. Bagna un panno con l’acqua ossigenata e strofinala sul ripiano in marmo. Non strofinare con troppa insistenza per non rovinare la superficie.

L’ultima soluzione valida per rimuovere le macchie gialle dal marmo è data dal bicarbonato. Nonostante è un prodotto vietato su questo tipo di superficie, lo puoi usare se lo diluisci prima con l’acqua tiepida così da ottenere una pasta abrasiva ma delicata. Puoi realizzare questo rimedio naturale anche con lo scopo di lucidare il tuo pavimento o ripiano in marmo, ottenendo così un duplice effetto positivo.

I prodotti da evitare assolutamente per pulire il marmo

Esistono una serie di prodotti, anche naturali, che non devi usare per pulire il marmo di casa tua. Questo materiale infatti si danneggia a contatto con le sostanze acide come possono essere il succo di limone e l’aceto, sia quello di vino che quello di mele. Prodotti che come ben sai sono utilissimi per pulire i pavimenti, i ripiani in plastica i vetri di casa.

Non usate sul marmo la parte ruvida di una spugna perché puoi sgraffiarlo. Per lo stesso motivo non grattare il marmo con il sale, lo zucchero o il bicarbonato puro perché si rovina.

Non devi usare tutti quei detergenti tradizionali sul marmo perché sono abrasivi e acidi. Il marmo altrimenti si rovina, già dopo poche applicazioni si opacizza e vengono fuori gli aloni. Lo stesso discorso vale per i prodotti lucidanti generici. Sono pensati per superfici generiche e non per quelle specifiche come il marmo, sia esso quello del banco di cucina sia quello del pavimento.

Categorie Guide

Lascia un commento