Come pulire il parquet

come pulire il parquet in modo sempliceLa pulizia del parquet deve avvenire rispettando alcune semplici regole di base. Non puoi intervenire come faresti con qualsiasi altro tipo di pavimento altrimenti rischi di rovinarlo e graffiarlo. Questo materiale organico ha bisogno di una buona e regolare manutenzione, proprio come accade con tutte le cose realizzate in legno.

Nonostante pulire il parquet spaventa un po’ all’inizio, ti accorgi man a mano che prendi dimestichezza con questo materiale, che tutto sommato non è poi così difficile. La cosa importante è non trascurarlo e dimentica tutti i classici metodi di pulizia del pavimento classico.

I vantaggi di scegliere il parquet sono tanti. E’ un ottimo isolante termico e acustico per esempio, è duro e resiste all’usura. A livello estetico il parquet dona alla casa un aspetto decisamente più accogliente ed elegante. Se lo tratti con il dovuto rispetto può durarti per tantissimi anni e in ottime condizioni.

Ciò che spesso spaventa del parquet è il suo essere soggetto ai fenomeni ambientali. Noti negli anni come il tuo parquet cambia colore per via dell’esposizione alla luce. Allo stesso tempo però può gonfiarsi se è inserito in un ambiente umido. Ecco perché se hai una casa ad alto tasso di umidità non è la scelta giusta per te e devi evitare la sua installazione nelle stanze come la cucina e il bagno. Puoi comunque deumidificare la tua casa in modo naturale.

I prodotti da non usare per pulire il parquet invece sono quelli particolarmente aggressive come la candeggina e l’alcool. Devi fare attenzione anche all’acqua, perché essendo legno la teme se in grandi quantità e se non la rimuovi subito.

Come pulire il parquet, guida passo per passo

La pulire il parquet in modo ordinario è piuttosto semplice da mettere in pratica. Evita i prodotti che lo aggrediscono e segui questa semplice procedura:

  • Passa l’aspirapolvere su tutto il pavimento così da rimuovere la polvere
  • Lava il parquet usando un panno inumidito all’interno di una miscela di aceto di vino bianco e di acqua
  • Lascia arieggiare l’ambiente così che il parquet asciughi in fretta
  • Se non hai una buona areazione in casa passa un panno asciutto sul pavimento così da togliere l’acqua in eccesso.

In questo modo puoi ottenere una superficie brillante e pulita. Fai particolare attenzione al processo di asciugatura. L’acqua tende a infiltrarsi tra le tavolette e penetra in profondità. Il parquet trattiene l’acqua e inizia così a gonfiarsi. Tieni in considerazione che il grado di sopportazione del parquet è strettamente legato alla qualità della materia prima e l’esperienza professionale di chi lo ha montato.

Come levigare il parquet

Mentre pulire il parquet è un’azione che svolgi periodicamente, levigare il parquet è un trattamento eccezionale. E’ necessario se lo hai da molti anni perché il legno è soggetto all’usura. Con il tempo è normale che si graffi o si alteri nel colore. E’ un intervento che ogni tanto va fatto e devi assolutamente rivolgerti a un professionista perché occorrono strumenti specifici che vanno a regolare gli eventuali dislivelli. Il costo è di circa 20€ al mq perciò se hai il parquet in tutte le stanze e la casa è molto grande il costo è oneroso ma, puoi sempre procedere con un trattamento stanza per stanza, così da non dover spendere tutti i soldi in una volta sola.

Si tratta comunque di un’operazione che devi eseguire poche volte perché se sottoponi troppo frequentemente il legno agli abrasivi si danneggia. Diciamo che puoi farlo ogni 7 o 8 anni ma dipende sempre dal tipo di legno. Un parquet in massello per esempio può sopportare per tutta la sua vita fino a 4 levigature mentre un parquet tradizionale fino a 8 interventi.

Volendo in realtà puoi anche acquistare una macchina levigatrice e fare da solo il trattamento, i mezzi per farlo oggi non mancano. Tuttavia corri il rischio di rovinarlo se non sai come svolgere la levigatura. Devi infatti maneggiare uno strumento roteante a lame.

rimuovere macchie e pulire il parquet

Come eliminare graffi dal parquet

Prevenire è meglio che curare, questo è sicuro. Cerca di proteggere il tuo parquet il più possibile se vuoi evitare di dover intervenire quando i graffi già ci sono.

Se stai pensando di installare il parquet e vuoi affrontare sin da ora tutte le questioni che ti possono interessare, prendi in considerazione subito di scegliere il pavimento in parquet anti-graffio perché è altamente resistente. Praticamente obbligatorio se in casa hai animali domestici.

In commercio esistono diversi kit facili da usare che ti permettono di riempire il graffi del parquet. Il legno torna così ad avere una superficie omogenea. Si tratta di un kit che ti può essere utile anche per gli altri mobili di casa. Pulire il parquet ti permette di mantenerlo in buone condizioni e prevenire problemi, ma non lo salva per sempre da questo genere di inconvenienti.

Come togliere le macchie dal parquet

Pulire il parquet in modo tradizionale non è sufficiente. Per togliere le macchie causate dalle scarpe per esempio o dalle sedie spostate male, devi agire con alcuni rimedi naturali. In questo caso puoi aiutarti con il bicarbonato di sodio. Lascialo agire nei punti macchiati per alcuni minuti, dopo spruzza una soluzione di acqua e aceto al 50 e 50 e fai agire per qualche altro minuto. Passa una spugnetta non abrasiva sopra la macchia, rimuovi il prodotto e insieme il segno.

Come lucidare il parquet

Un parquet lucido fa sempre la sua bella figura. Esistono tanti modi per ottenerlo grazie a metodi naturali e fai da te. Prova per esempio un detergente naturale fatto in casa a base di olio e limone.

Mescola bene 20 gocce di succo di limone con un 1 dl di olio. Metti la miscela in uno spruzzino e usala sulla superficie che devi lucidare e dopo passaci un panno elettrostatico. Prima ricordati di pulire il parquet con il metodo tradizionale, cioè con aspirapolvere e subito dopo acqua e aceto.

Un altro metodo per lucidare il parquet è quello di prendere un panno di lana asciutto. Mettici sopra alcune gocce di olio e passalo sul parquet.

Parquet a olio o finitura a vernice, suggerimenti utili

Se in casa hai un parquet trattato a olio devi sapere che almeno una volta l’anno occorre rinnovare il trattamento. In questo modo idrati la superficie e la proteggi. Se hai optato per il parquet con finitura a vernice devi sempre eseguire un rinnovo periodico con le emulsioni a cera.

Consigli per mantenere il parquet in ottime condizioni

Tutte le tecniche che hai letto fino a ora ti servono per pulire il parquet ed eseguire trattamenti straordinari per rimuovere macchie, graffi e farlo tornare lucido e splendente come un tempo.

Per mantenerlo in buone condizioni devi comunque adottare soluzioni alternative nei punti maggiormente soggetti a usura. Sotto le zampe delle sedie metti degli appositi proteggi parquet così da non graffiarlo. Se in casa hai una sedia con rotelle, per esempio nello studio dove lavori, metti un tappetino così da proteggere la zona.

Quando torni a casa togliti le scarpe con cui sei uscito così da non sporcarlo o danneggiarlo con eventuali residui che possono essere rimasti sotto la suola. Fai attenzione ai liquidi che possono inavvertitamente caderti a terra e rimuovili subito così che il legno non lo assorba. Pulisci il parquet ogni giorno, rimuovendo polvere e sporco, così da evitare danni futuri e mantenerlo bello e igienico.

Categorie Guide

Lascia un commento