Come pulire le tende da sole

Come pulire le tende da sole all’interno di un condominio

Pulire le tende da sole è una di quelle faccende di casa che dovete svolgere occasionalmente. Se non lo fate il tessuto si rovina e smette di esercitare la propria funzione. Perciò ogni tanto dovete lavarle, sia per togliere le eventuali macchie sia per eliminare le tracce di muffa quando si formano.

La pulizia delle tende da sole può essere fatta sostanzialmente in due modi. Lasciandole montate oppure rimuovendole dai supporti e lavarle. La scelta viene influenzata da vari fattori.

Come pulire la tenda da sole, i 3 passaggi fondamentali

Per pulire la tenda da sole in modo corretto dovete eseguire di tanto in tanto i 3 passaggi fondamentali. Fanno parte di una normale manutenzione. Vediamo quali sono.

1. Spolverate la tenda

Le tende da sole hanno sempre bisogno di essere spolverate, questa procedura molto semplice dovete eseguirla spesso così da mantenerla pulita e prevenire anche la formazione di muffe e macchie. Dovete aprire bene la tenda e utilizzare la scopa per rimuovere tutta la polvere. Se lo fate frequentemente vi richiede davvero pochi minuti visto che è già abbastanza pulita, mentre se spolverate la tenda da sole occasionalmente allora vi servirà più tempo per la sua pulizia. in base all’altezza della tenda dovete scegliere il bastone più adatto. In commercio ne esistono diversi allungabili che magari fanno a caso vostro.

2. Scuotete la tenda di tanto in tanto

Non tutte le tende possono essere spolverate a causa della loro posizione, in questo caso con l’aiuto di una scopa o con un piccolo battipanni, potete colpire la tenda in modo da rimuovere lo sporco depositato. Serve per eliminare “il grosso” quindi foglie e altri elementi presenti sul tessuto. Più la tenda rimane aperta e più volte dovete ripetere questa procedura. Basta anche una giornata ventosa per far arrivare sul tendone lo sporco e i detriti.

3. Aprite la tenda ogni tanto

Fate sempre un controllo periodico della vostra tenda, quindi non aspettate mesi prima di aprire il vostro tendone. Specialmente durante l’inverno è facile che il tessuto si danneggi per via degli agenti atmosferici. Il primo nemico di questi elementi d’arredo è la muffa. L’umidità bagna appunto il tessuto e, se non viene fatto niente, in poco tempo il telo è attaccato da brutte macchie di muffa!

Come pulire le tende da sole in lavatrice o con i rimedi naturali

Come lavare la tenda da sole

Esistono diverse soluzioni per lavare la tenda da sole. Potete farlo lasciandola dov’è oppure smontandola. Potete lasciarla montata se per esempio non vivete in un condominio e non rischiate quindi di infastidire nessuno. Altrimenti, vi consiglio di smontarla per lavarla, così da non trovarvi in inutili discussioni.

Pulire la tenda da sole con il sapone di Marsiglia

Dovete armarvi di una spugna e di un po’ di olio di gomito. La soluzione prevista per la pulizia delle tende da sole è semplicemente un mix di acqua e sapone di Marsiglia. Potete usare una bacinella con dell’acqua tiepida e un misurino di sapone. Mescolate un po’ e cominciate a pulire con la spugna. È consigliato utilizzare una spugna morbida, come quelle per la pulizia delle macchine.

Tubo dell’acqua per lavare la tenda

Utilizzare un po’ d’acqua direttamente sulla tenda è un ottimo rimedio per togliere lo sporco in eccesso. La pressione dell’acqua infatti può fare praticamente tutto il lavoro, impedendovi così di farlo voi con la spugna. È chiaro che non potete farlo sempre, per esempio se siete al 3 piano e la finestra guarda proprio sulla strada non potete utilizzare il getto dell’acqua, potreste infatti colpire qualcuno e creare non pochi fastidi. Vediamo perciò, se vivete in un condominio, cosa dovete fare per pulire la tenda da sole.

Lavare la tenda da sole in lavatrice

Se vivete in un condominio potete optare per la soluzione più pratica, lavare la tenda da sole in lavatrice. Dovete perciò smontarla dal suo supporto.

Ogni tenda funziona in modo diverso in base alla casa produttrice, perciò chiedete al vostro installatore come procedere così da non rompere niente. Quando avete tolto la tenda dal supporto passate prima un panno umido per rimuovere lo sporco superficiale, dopo prendete una spugna non abrasiva e passatela insieme a un po’ di sgrassante così da togliere lo sporco ostinato.

Adesso controllate l’etichetta della tenda da sole e guardate se potete lavarla in lavatrice e se si, a quale temperatura. Evitate di fargli fare molti giri di centrifuga così non danneggiare il tessuto. A questo punto stendetela all’aria aperta e lasciatela asciugare completamente prima di rimetterla al suo posto.

Il rischio è che durante il lavaggio si ritirino, perciò di base non dovete superare i 30 gradi come temperatura. Scegliete un detersivo naturale per lavatrice che allo stesso tempo igienizzi.

Acqua, bicarbonato di sodio e una punta di limone

Il rimedio a base di acqua, bicarbonato di sodio e limone è utile non solo per la pulizia delle tende, ma anche per combattere la presenza di batteri o microorganismi depositati appunto sul tessuto! La tenda può essere stata colpita da qualche piccione, come da qualche insetto rimasto schiacciato durante l’apertura o la chiusura del tendone. Il metodo è uguale a quello del sapone di Marsiglia, anche in questo caso vi suggerisco di usare l’acqua tiepida.

Altri metodi per pulire la tenda da sole

Aspirapolvere e scopa a vapore sono entrambi due oggetti utili per la pulizia. Con l’aspirapolvere potete togliere tutto lo sporco e il rischio di inalare la polvere è minimo rispetto a quanto utilizzate la scopa. Inoltre, come secondo rimedio potete sfruttare la macchina a vapore per sterilizzare la tenda da sole con il calore. Serve appunto per eliminare acari della polvere e germi. Sono però due metodi che potete adottare se non vivete in un condominio, anche perché, specialmente se vivete ai piani alti, è davvero pericoloso maneggiare questi strumenti, sia per voi, sia per chi vive sotto o passa per la strada.

Ricordatevi anche di sfruttare le giornate di sole per fare asciugare la tenda. Prima di tutto se potete sciacquatela un po’ con dell’acqua e dopo non dovete far altro che aspettare che il sole pensi a tutto il resto. Se la tenda è di un buon tessuto e voi utilizzate tutte queste accortezze, tale oggetto può durarvi per moltissimo tempo.

Nei casi estremi ricordatevi che, per pulire la tenda da sole, potete fare uso della candeggina, questa ovviamente diluita in acqua. Quando tutti gli altri rimedi non vi hanno permesso di ottenere una tenda pulita, può essere necessario ricorrere a questo metodo molto più aggressivo ma quasi sempre risolutivo.. Per esempio è necessario quando sulla tenda si è depositata la resina degli alberi, davvero difficile da rimuovere. Servono appunto prodotti molto forti come la candeggina in queste circostanze. Fate attenzione però perché non tutti i tipi di tessuti la tollerano!

Categorie Guide

Lascia un commento