Come smaltire la sigaretta elettronica

sigarette elettroniche

Corretto o sbagliato che sia l’uso della sigaretta elettronica, uno degli aspetti più trascurati di questa nuova tendenza, è lo smaltimento del prodotto a fine vita. Che fine faranno quando bisognerà sostituirle? Ecco come smaltire la sigaretta elettronica nel modo corretto.

Come smaltire la sigaretta elettronica, la disinformazione
A tal proposito c’è una cattiva informazione anzi una totale disinformazione: gli stessi commercianti che si occupano della vendita diretta non riescono a dare giusti consigli su come gestire il prodotto, e tutti i suoi componenti, una volta esaurito. A porre fine a questa situazione incerta ci ha pensatoDanilo Bonato, direttore generale del Consorzio Remedia per la Gestione e lo Smaltimento dei Rifiuti RAEE.

Come smaltire la sigaretta elettronica, rifiuto tecnologico
In quale categoria rientra la sigaretta elettronica? La sigaretta elettronica, per le sue caratteristiche e composizione, rientra a tutti gli effetti nella categoria dei rifiuti tecnologici. Quindi, basandoci su questa semplice classificazione, risulta intuitivo che tale prodotto non può essere gettata nel sacco nero della raccolta indifferenziata, ma è necessario recarsi all’isola ecologica più vicina o andare dal negoziante che, a fronte dell’acquisto di un nuovo prodotto, è obbligato a ritirare il vecchio gratuitamente.

Come smaltire la sigaretta elettronica, i vari componenti
Ma questo non basta. Proprio per la sua complessità, la sigaretta elettronica potrà essere consegnata ai negozianti o presso le isole ecologiche solo dopo essere stata privata della sua batteria, che dovrà essere recapitata alle strutture sopra indicate separatamente. Per quanto riguarda, invece, l’atomizzatore (componente che rende possibile il funzionamento della sigaretta), questo dovrà essere conferito all’isola ecologica, in quanto contrassegnato dal simbolo del bidone sbarrato e dal marchio CE.

Diverso invece è lo smaltimento dei contenitori dei liquidi e dei beccucci in plastica rigida. I primi, insieme alle cosiddette “cartucce di nicotina”, potranno essere trattati come tutti i materiali di plastica riciclabile, dato che si tratta di veri e propri imballaggi mentre i beccucci (non essendo imballaggi) dovranno essere gestiti come rifiuti indifferenziati.

 

Lascia un commento