Come togliere la ruggine dall’acciaio

Come togliere la ruggine dall'acciaio
Le macchie di ruggine sulle posate in acciaio sono causate dalle alte temperature della lavastoviglie e/o da detersivi troppo aggressivi.

Posate, pentole, padelle, rubinetti di casa e piani di lavoro… l’acciaio in casa è onnipresente. Di conseguenza ci troviamo periodicamente a dover togliere la ruggine dall’acciaio. Qualcosa di assolutamente indispensabile per poter mantenere gli oggetti di casa in buone condizioni. Sicuramente la prima cosa che dovete fare è cercare di prevenire la sua comparsa ma, se è troppo tardi, esistono una serie di rimedi naturali contro la ruggine così da toglierla dall’acciaio, un materiale al quale non possiamo rinunciare.

L’acciaio infatti è un’innovazione importante, ormai conosciuto da tutti proprio per la sua ampia diffusione. Questa lega di ferro e carbonio ha permesso la rivoluzione industriale. Esistono molte tipologie differenti di questa lega ognuna delle quali è utile in un settore piuttosto che in un altro. Se piace così tanto c’è un motivo, anzi, ne esistono molti.

Come spesso accade però esistono anche dei lati negativi, come la comparsa delle sgradite macchie rosse sulla superficie dei vostri rubinetti o padelle. Tra poco infatti vediamo come togliere la ruggine dall’acciaio.

Come togliere la ruggine dall’acciaio, i rimedi naturali

L’acciaio viene usato per la realizzazione di oggetti comuni.I suoi vantaggi infatti sono innegabili. Si tratta di un materiale altamente resistente e può sopportare senza problemi il contatto con l’acqua ma anche gli urti. Ecco perché viene usato per realizzare i piani di cucina, tra i più soggetti al contatto con l’acqua, ma anche pentole, padelle, posate e oggetti destinati a dover durare a lungo.

E’ un materiale non arrugginisce quasi mai, soprattutto quello inossidabile, è resistente, duro, non contamina ciò con cui entra in contatto ed è molto facile da pulire.

Può comunque capitare che si formi la ruggine sull’acciaio. La ruggine non è altro che il risultato del ferro ossidato dopo un prolungato contatto con l’acqua. Perciò i metalli che contengono ferro, come l’acciaio, possono ossidarsi formando uno strato di ossido di ferro, cioè ruggine. Vediamo adesso i migliori rimedi naturali per toglierla e far tornare tutti i vostri oggetti in perfette condizioni.

Succo di limone per la eliminare la ruggine sull’acciaio

Contro la ruggine sull’acciaio un rimedio naturale buono e allo stesso tempo molto conosciuto è il succo di limone. Vi mostro adesso come potete utilizzarlo per rimuovere le antiestetiche macchie. Per ottenere un rimedio abrasivo perfetto contro le macchie di ruggine ostinate aggiungeteci anche del sale al succo.

Prendete il sale e usatelo sull’oggetto che dovete trattare, dopodiché prendete una fetta di limone grande, spessa almeno un centimetro, così da  rimuovere poco a poco la ruggine.

Il succo di limone è un rimedio naturale valido per la presenza dell’acido citrico al suo interno. Allo stesso tempo vi aiuta a togliere dalla rubinetteria le tracce di calcare. Volendo potete anche usare direttamente il succo. Spremete perciò uno o più limoni in base a quanta ruggine dall’acciaio dovete togliere e diluitelo con l’acqua. Immergeteci dentro una spugnetta e dopo usatela per strofinare la rubinetteria, le posate o le pentole.

Volendo potete anche mettere acqua e succo di limone all’interno di una bacinella e mettere al suo interno tutte quante le posate con la ruggine. Dopo la grattate via con una spugnetta abrasiva.

Cremor tartaro e succo di limone contro la ruggine sull’acciaio

Come ben sapete la ruggine può colpire un po’ tutti gli oggetti in acciaio, anche quelli realizzati in acciaio inox. Ecco perché ci vuole sempre attenzione e manutenzione di ogni singolo oggetto realizzato con questa lega. L’umidità e l’acqua sono tra i primi fattori che danno vita alla ruggine.

Provate a utilizzare il cremor tartaro con del limone, il composto è eccezionale per combattere le macchie di ruggine. Mischiateli insieme così da comporre una specie di crema abrasiva. ​

Il cremor tartaro è un composto chimico. Un termine forse non noto a tutti ma che indica in realtà il sale di potassio dell’acido tartarico. In associazione al bicarbonato di sodio diventa un lievito chimico.

Bicarbonato di sodio contro la ruggine sulle posate

Il bicarbonato di sodio è consigliato in svariate situazioni, per esempio uno dei suoi impieghi più noti è contro la ruggine sulle posate! Lo potete infatti impiegare come prodotto abrasivo per eliminare la ruggine. Dovete prendere uno o due cucchiai di bicarbonato di sodio e aggiungerci po’ di acqua, un pochino alla volta, così da ottenere una crema (in una quantità giusta che potete decidere a occhio).

Spalmate questa crema sulle posate, i piani di lavoro, i rubinetti o le padelle colpite dalla ruggine. Lasciatelo agire per almeno 30 minuti e dopo con una spugnetta abrasiva oppure con un vecchio spazzolino da denti andate a lavorare questo composto proprio nella zona dove si è formata la ruggine.

L’acciaio ossidato delle posate non solo va “curato” ma anche “prevenuto”. Le posate colpite da ruggine non andrebbero più lavate in lavastoviglie e bisognerebbe lavarle, di volta in volta, con un detersivo più delicato.

Patata su posate e piani di lavoro

La patata è un alimento molto versatile in cucina e trova addirittura uso come rimedio anti-ruggine sull’acciaio di casa. Semplicemente dovete prendere l’apposito pelapatate per rimuovere la buccia dall’alimento. Dopodiché tagliate la patata in fette più o meno spesse e iniziate a strusciarla sui vostri rubinetti o piani di lavoro per togliere la ruggine. Cominciate a strofinare la fettina in modo che il succo che inevitabilmente esce dalla patata vada ad agire sul risultato dell’ossidazione del ferro.

Aceto di mele contro la ruggine

L’aceto di mele è il quinto rimedio che potete volendo utilizzare per rimuovere la ruggine dall’acciaio inox. Ormai l’aceto di mele è noto per la pulizia della casa in numerosi contesti, questo liquido non si limita solo a disinfettare le superfici dei ripiani della cucina, dei tavoli etc. Si rivela infatti un ottimo rimedio naturale anche contro la ruggine. Per l’acciaio è quindi un buon alleato, il quale potete impiegare specialmente per la pulizia del forno.

Prendiamo d’esempio la pulizia delle posate, vi serve una bacinella dove aggiungere acqua calda e due bicchieri di aceto di mele. Immergeteci all’interno le posate o gli oggetti in acciaio arrugginiti. In genere passate le 24 ore potete risolvere il problema, dopo però è necessaria una pulita con una spugna dal lato non abrasivo così da pulire l’acciaio da eventuali aloni. Se vedete che sono presenti ancora macchie di ruggine sull’acciaio vi suggerisco di ripetere una seconda volta questa operazione oppure intervenire con uno degli altri rimedi naturali.

Ruggine dall’acciaio, toglierla con la Coca cola

Si, una delle bevande più famose al mondo (e più consumata) trova uso anche tra i rimedi per rimuovere la ruggine dall’acciaio Non dovete fare altro che versarla sull’oggetto che ha subito il processo di ossidazione e aspettare che la sostanza agisca.

acciaio arrugginito

Dopo un po’ cominciate a strofinare l’oggetto con una spugna. Va bene per le posate, le ringhiere, le pentole e i piani di lavoro Addirittura sbianca l’interno del wc, come le macchie gialle che possono formarsi sul fondo.

Eliminare la ruggine con il sughero

Alcuni lo consigliano altri no, ma resta pur sempre un rimedio che può funzionare quando le macchie di ruggine sull’acciaio sono nuove e quindi si sono formate da poco. Stiamo parlando del sughero, un altro alleato per le pulizie di casa. Per potenziare l’azione unite un pochino di succo di limone. Non dovete fare altro che usare il sughero come se fosse una spugnetta abrasiva. In questo modo non andate a graffiare l’acciaio di casa.

Categorie Guide

Lascia un commento