Cucciola lanciata da un’auto in corsa: Hola cerca casa con la sua amica Micia

hola e micia

Lo scorso aprile un cucciolo di cane di appena una settimana fu lanciato dal finestrino di un’auto in corsa in una strada di campagna, a Menfi, in Provincia di Agrigento.

 A trovarlo e a prestargli i primi soccorsi fu un passante che si mise immediatamente in contatto con l’Oasi Ohana, un rifugio per animali abbandonati a Santa Margherita Belice.

Il cucciolo fu immediatamente sottoposto a cure mediche in seguito a diverse escoriazioni compatibili con la dinamica del lancio e ad altri traumi.

Sono passati circa due mesi da quel triste giorno. Quello scricciolo bianco, lanciato come un rifiuto dal finestrino di un’auto in corsa, si è ripreso ed è cresciuto grazie alle amorevoli cure delle volontarie del rifugio. Si è scoperto in seguito che si trattava di una femminuccia, a cui è stato dato il nome Hola.

Purtroppo quel terribile gesto ha lasciato le sue cicatrici: la cucciola infatti è rimasta cieca probabilmente a causa del trauma e durante la degenza ha dovuto combattere anche contro la parvovirosi.

Ora, però, la piccola Hola sta meglio ed è alla ricerca di una casa. Ma non è la sola. Nei due mesi trascorsi al rifugio, infatti, la cagnolina ha fatto amicizia con Micia, una gattina abbandonata soccorsa dalle volontarie. Le due hanno costruito un fortissimo legame e si sono supportate a vicenda. Hola e Micia giocano tutto il giorno insieme e la sera dormono una accanto all’altra.

Sono inseparabili. Per questo motivo, le volontarie dell’oasi Ohana hanno deciso che non dovranno mai essere separate. Chi le vuole dovrà adottare entrambe. I candidati perfetti devono avere già esperienza con cani ciechi e devono promettere di non dividerle mai, scrivono le volontarie di Oasi Ohana in un post pubblicato sui loro social.

Lanciata dal finestrino di un’auto in corsa: Hola è pronta per l’adozione

“Hola è pronta per l’adozione, ma partirà solamente insieme alla sua amica Micia.
Lasciarla andare sarà durissima, uno degli addii più difficili. Però l’ultimo regalo che le faremo sarà quello di non separarla dalla sua amica Micia.” scrivono le animaliste.

Oltre ai requisiti citati in precedenza, i candidati si dovranno occupare dei classici controlli pre e post affido, per garantire una vita ad Hola e alla sua amichetta.

L’unico modo per candidarsi – spiegano le volontarie – è inviare una mail di presentazione, spiegando le proprie esperienze e motivazioni, all’indirizzo [email protected]

“Tutte le email saranno lette ma non a tutte potremmo dare un riscontro. Valuteremo tutto e contatteremo la persona che a nostro parere sarà la più adatta a garantire la felicità delle nostre due anime” spiegano le responsabili dell’Oasi.

La storia di Hola ha commosso tutta Italia, non è quindi difficile immaginare che le richieste di adozione non mancheranno per lei. Le volontarie hanno però chiesto a tutti di procedere solo se si è veramente interessati: “Potete solo immaginare quante persone da tutta Europa ci contatteranno e non vogliamo intasare il telefono rischiando di perdere richieste per gli altri cani“.

Lascia un commento