Come curare i capelli d’estate

I capelli contrariamente alla pelle, non hanno un meccanismo di difesa naturale. Nel periodo estivo sono più facilmente soggetti a rovinarsi, a diventare stopposi, indebolirsi e anche a cadere abbondanti nei mesi successivi.

Basta anche una modesta esposizione al sole da parte del cuoio capelluto (anche solo passeggiando per un’ora senza protezione adeguata) a produrre un danno ai bulbi dei capelli. Se poi addirittura si scotta il cuoio capelluto il rischio di provocare una caduta seria e duratura dei capelli supera l’80%.

Curare i capelli. Le tinture
I capelli in estate hanno bisogno di cure particolari: bisogna fare attenzione in particolare alle tinture, soprattutto se si hanno i capelli chiari. È necessario essere più cauti in quanto le tinte per capelli li rendono più deboli, in definitiva li stressano, e potrebbero danneggiarsi oltre misura.

È consigliabile per chi ha i capelli troppo chiari, scurirli prima dell’estate: un modo per evitare di indebolirli, visto che i capelli chiari sono quelli che peggio sopportano di essere esposti ai raggi solari.

Se si vuole fare una tintura prima delle vacanze, è meglio scegliere tinte decise, corpose, come un castano caldo, un rosso ramato, o un castano: è meglio evitare il biondo.

In estate sono sconsigliate sfumature di qualsivoglia natura: la tecnica del balayage è quella più indicata per affrontare l’estate, perché i capelli potranno assumere dei riflessi più affascinanti e si schiariranno inevitabilmente a causa delle aggressioni esterne, come il sole, la salsedine, il cloro, la sabbia e altro ancora.

In definitiva, per evitare di ritrovarsi con i capelli troppo rovinati in poco tempo, è preferibile utilizzare tinte compatibili con il proprio colore naturale.
Curare i capelli. Le protezioni

I capelli devono essere protetti nelle ore di maggior insolazione con un cappello, dopo aver fatto il bagno: sia che si tratti del bagno in mare che di quello in piscina, è necessario sciacquare abbondantemente i capelli con acqua naturale, senza cloro.

È consigliabile applicare, ogni sera, una maschera riparatrice della chioma: maschere specifiche che hanno un pH acido. Inoltre, è consigliabile asciugare i capelli in modo naturale, senza utilizzare alcun accessorio per la realizzazione di pieghe o altro.

I capelli vanno lavati anche tutti i giorni con shampoo delicati o balsami mentre tagliare i capelli dopo l‘estate è utile per eliminare le eventuali doppie punte.
Sono fortemente consigliati shampoo anticaduta , rinforzante e nutriente: svolgono un’azione riparatrice sulla struttura del capello restituendo vitalità e morbidezza.

In definitiva, per evitare di ritrovarsi con i capelli troppo rovinati in poco tempo, è preferibile utilizzare tinte compatibili con il proprio colore naturale

Gli olii protettivi sono le formulazioni più indicate per la protezione del fusto dei capelli perché resistono più a lungo assicurando una protezione di maggiore durata. Per contrastare la secchezza dei capelli, usare creme per impacchi e maschere che hanno azione di ristrutturazione del fusto e riparano i danni provocati dal sole e dall’acqua del mare.

Usare sempre un copricapo, specie se si hanno pochi capelli: previene i danni alla cute e ai capelli stessi. Se si fa una gita in barca, sport o passeggiate è fortemente sconsigliato un cappellino di cotone estivo: dà una protezione solare bassa (il 60% dei raggi passa attraverso il cotone).

Conviene allora usare i cappelli trattati con filtri di protezione specifici, venduti in farmacia, che assicurano una protezione del 99%, soprattutto per i bambini.

Curare i capelli. L’alimentazione
La salute dei capelli passa anche dalla tavola. Una dieta equilibrata, variata e povera di grassi saturi costituisce un’importante premessa per mantenerli sani, forti e lucenti e per prevenire la loro caduta e mantenere nel tempo l’intensità del colore naturale.

Per curare e migliorare la salute dei nostri capelli rovinati, possiamo servirci dell’alimentazione a nostro favore. Anche se non esistono cibi in grado di arrestare la caduta dei capelli, che va curata da dermatologi e tricologi, l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale par la salute di tutto l’organismo, compresi i capelli. Una dieta bilanciata e ricca di sostanze nutrienti è in grado, quindi, di mantenerli sempre sani e in forma.

Carenze dietetiche e squilibri alimentari, uniti a stress, consumo di alcolici e fumo, sono invece fattori che ne possono minare la salute e, di conseguenza, anche la bellezza.

Le vitamine e gli antiossidanti svolgono un ruolo fondamentale per la cura dei capelli.

Anche gli zuccheri rivestono un ruolo importante nel mantenimento di una chioma forte e sana. È preferibile sceglierli integrali, come la pasta e il riso, e limitare quelli raffinati presenti soprattutto nei dolci.

Una dieta povera di vitamine, minerali, proteine ed oligoelementi può ridurre il diametro del bulbo dei capelli provocandone un’atrofia, e, se la carenza di queste sostanze è cronica, gli effetti sono ancora più gravi.

Lascia un commento